WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Operazione Olimpo: quale strategia dei big della politica stabiese?

A cura di Ernesto Manfredonia

La targa che introduce il cittadino all'aula consiliare comincia ad arruginirsi. La fitta nebbia di disagio che sta avvolgendo la città sta gradualmente erodendo il bordo di quei nomi che hanno dato la loro vita per la giustizia. Ma noi vogliamo credere al caso. Solo in questo modo sarà possibile preparare una mente lucida per cogliere le sfumature di ciò che sta accadendo a Castellammare di Stabia, una straordinaria città sfigurata da lucenti armi bianche che riflettono sul piano nazionale il volto della vergogna, quello sdegno che imbratta il nome di chi con immani sforzi stringe le redini dell'onestà..

Dobbiamo credere al caso, tutti noi, nessuno escluso. Il caso che vede rinsavire in saggi silenzi quei facinorosi politici che hanno a squarciagola urlato il nome camorra in campagna elettorale. Usare la parola criminalità organizzata sempre come qualcosa di astratto, come qualcosa di intangibile, finché il mancato grazie alla magistratura e alle forze dell'ordine li ha avvicinati a un passo dal dato concreto. Il caso che vede alla vigilia dell'Operazione Olimpo qualche assessore scambiare due semplici chiacchiere con alcune persone direttamente coinvolte. Il caso, perché mai dobbiamo sgominare l'ipotesi del caso? Così come è un caso che le Terme di Stabia erano ora una vetrina ghiotta per investimenti sdoganati dall'amministrazione comunale in cerca di privati per rilanciare un'altra meraviglia donataci della natura.

Il furioso ossequio del silenzio. Il silenzio di quell'imbarazzo che scalfisce il perbenismo di chi ora non sa niente, in attesa che tutto passi. Ma niente, anche qui il caso svolge il suo compito. Un silenzio che stava finalmente trionfando ma che è stato soffocato, involontariamente, dalle fiamme di un cartellone che accompagna un fantoccio arso in occasione della festa dell'Immacolata su uno dei falò. Un fuoco che ha riscaldato le reti nazionali e che non poteva passare inosservato tra le dichiarazioni di un politico che ora propone strategie per il territorio, come se avesse contezza delle spigolosità di una città che sembrava non conoscere abbastanza.

Non è una coincidenza che la parola caso sia l'anagramma di caos, ciò che proprio in cui sta cadendo la vituperata perla stabiese. 

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Catellammare-Cimmino: "Complimenti alle forze dell'ordine per l'operazione effettuata poche ore fa al rione Savorito"

"Complimenti alle forze dell'ordine, in particolare a polizia di stato e carabinieri, per l'operazione effettuata poche ore fa al rione Savorito di Castellammare. A dicembre in quel quartiere, è stata scritta una bruttissima ...continua
Sinistra Italiana-Tonino Scala: "Esterrefatti alla notizia del referendum per il riconoscimento dell’autonomia differenziata di Napoli"

Riceviamo e pubblichiamo: "Rimaniamo esterrefatti alla notizia che il sindaco De Magistris avrebbe manifestato il proposito di lanciare un referendum propositivo sul riconoscimento dell’autonomia differenziata per la città di ...continua
Castellammare. Discarica sul Sarno: la deputata Di Lauro e la consigliera Cuomo scrivono all’Ente Parco del Fiume Sarno

Castellammare di Stabia. Sono passati quasi quattro mesi da quel sabato pomeriggio di Novembre in cui una montagna di rifiuti macro-ingombranti si bloccò davanti ad un fusto divelto sul Sarno, rendendo visibile il problema inquinamento del ...continua
Opposizione Uniti per Gragnano: SITUAZIONE INSOSTENIBILE

I consiglieri di opposizione: «O si cambia oppure meglio andare al voto.» In passato abbiamo espresso considerazioni critiche in merito all’operato dell’attuale amministrazione in riferimento all’assenza di una pianificazi...continua
Massimo de Angelis all’amministrazione Cimmino «Leggano meno romanzi rosa»

Castellamamre di Stabia. «Ieri ho letto, incredulo – dichiara il consigliere comunale Massimo de Angelis - le parole inorgoglite della maggioranza sul primato regionale che la nostra bella città ha conquistato secondo una classifica ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.