WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Gragnano - la raccolta differenziata raggiunge il 67%

NOVEMBRE RECORD DOPO IL NUOVO CALENDARIO

A poco più di un mese dall’avvio del nuovo calendario, Gragnano fa registrare un aumento delle percentuali della raccolta differenziata. Nel solo mese di novembre 2018 la quantità di rifiuti differenziati corrisponde al 67%, un risultato raggiunto dopo la campagna di sensibilizzazione e la consegna dei materiali tra cui il kit di buste e i mastelli per umido e vetro. Un risultato esaltante che fa registrare un aumento di circa il 10% rispetto ai mesi precedenti, quando l’aggiudicazione provvisoria non ha consentito di programmare una massiccia campagna di informazione. Dal 21 ottobre i cittadini di Gragnano hanno modificato le modalità di conferimento dei rifiuti, potendo contare sul materiale informativo e sui nuovi contenitori. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Allo stesso tempo sono state eliminate le campane per il vetro, istituendo la raccolta “porta a porta” del vetro attraverso l’utilizzo di un bidoncino consegnato alla maggior parte della popolazione. Tra le novità c’è anche la frazione del multimateriale leggero, che comprende plastica, metalli e Tetrapak (buste di latte o succhi di frutta). Ma soprattutto i cittadini ora hanno a disposizione un solo giorno per conferire l’indifferenziato, dettaglio non di poco conto, che consente di abbattere la percentuale di rifiuti non differenziabili. Queste modifiche hanno fatto impennare le percentuali. Ma nelle prossime settimane sono previsti anche controlli ai sacchetti abbandonati, con conseguenti sanzioni per chi non rispetta il calendario di conferimento.

“Un grazie ai cittadini di Gragnano, che con il loro impegno hanno permesso di raggiungere un risultato già importante, destinato a migliorare ancora” fa sapere l’azienda Buttol Srl, gestore del servizio che ieri ha avvitato anche la fase della sensibilizzazione nelle scuole primarie di Gragnano. E’ stato stilato un calendario di incontri attraverso i quali si garantiscono corsi di educazione ambientale agli alunni.

Per non abbassare la guardia, l’azienda di concerto con l’amministrazione comunale, aprirà una nuova fase di distribuzione dei kit di buste. Si partirà dal 14 gennaio presso l’isola ecologica di via Incoronata. I cittadini riceveranno i kit con buste per indifferenziata, multimateriale, umido e i sacchettoni per conferire la carta.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Welfare, funzionano le politiche di inclusione Il Sindaco: sosteniamo le famiglie più deboli

Sant'Anastasia (NA) – Percorsi di sostegno alla genitorialità sono attivi presso l’Ente mediante il servizio di Segretariato Sociale. È un servizio di ascolto, orientamento e accompagnamento del cittadino, che rientra ...continua
Massimo de Angelis: «Urge ripristinare la legalità anche nella politica»

Castellammare di Stabia. «Tre ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti di tre ragazzi per i fatti vergognosi dell’8 Dicembre. Un segnale importante soprattutto nei confronti delle nuove generazioni a cui bisogna far capire ...continua
Catellammare-Cimmino: "Complimenti alle forze dell'ordine per l'operazione effettuata poche ore fa al rione Savorito"

"Complimenti alle forze dell'ordine, in particolare a polizia di stato e carabinieri, per l'operazione effettuata poche ore fa al rione Savorito di Castellammare. A dicembre in quel quartiere, è stata scritta una bruttissima ...continua
Sinistra Italiana-Tonino Scala: "Esterrefatti alla notizia del referendum per il riconoscimento dell’autonomia differenziata di Napoli"

Riceviamo e pubblichiamo: "Rimaniamo esterrefatti alla notizia che il sindaco De Magistris avrebbe manifestato il proposito di lanciare un referendum propositivo sul riconoscimento dell’autonomia differenziata per la città di ...continua
Castellammare. Discarica sul Sarno: la deputata Di Lauro e la consigliera Cuomo scrivono all’Ente Parco del Fiume Sarno

Castellammare di Stabia. Sono passati quasi quattro mesi da quel sabato pomeriggio di Novembre in cui una montagna di rifiuti macro-ingombranti si bloccò davanti ad un fusto divelto sul Sarno, rendendo visibile il problema inquinamento del ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.