WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Whirlpool, il team di Napoli non molla!

I lavoratori scendono in piazza.

(24/07/2020)

Napoli, giovedì 23 luglio.

"E' nostro interesse che la fabbrica rimanga aperta, parliamo di un gruppo che non è fallito. Vogliamo lavorare, come stiamo continuando a fare nonostante tutto, e restare con la Whirlpool!"

Sono queste le parole di Roberto, operatore della qualità dell'azienda di Napoli.

L'odissea dei dipendenti della multinazionale, infatti, dura da più di un anno, da quando, il 31 maggio 2019, è stata annunciata la chiusura del sito di Napoli per mancate risorse economiche.

"A Napoli il lavoro c'è, ma di che tipo?"

La fabbrica, situata nella periferia est del capoluogo, garantisce una stabilità finanziaria a più di quattrocento famiglie che, al contrario, si ritroverebbero ad affrontare la triste realtà precaria che ammala molti quartieri dell'area napoletana.

Alla mobilitazione di ieri, hanno preso parte anche alcuni rappresentati di altri siti italiani, consapevoli di essere in una condizione di totale vulnerabilità qualora si decidesse di elidere lo stabilimento napoletano. Un effetto domino che spaventa ma che non scoraggia.

La manifestazione, al grido di "Napoli non molla", ha preso vita alla stazione di Mergellina, unendosi in un corteo che si è poi stazionato a Piazza dell Repubblica, dinanzi al consolato statunitense.

Hanno preso parola diversi sindacati, che hanno tenuto a sottolineare la forza e l'unione del team Whirlpool, e la solidarietà che ha suscitato anche fra le varie aziende operanti nella zona.

"La situazione che sta vivendo la Whirlpool rappresenta un po' tutta la condizione campana." - ci spiega Luigi Di Maggio della Siram - "Non è la prima azienda che sta chiudendo, e non sarà neanche l'ultima se non facciamo qualcosa di clamoroso."

Fra la folla di manifestanti, l'ultimo messaggio è diretto al Presidente del Consiglio.

"Ci rivolgiamo al Presidente Conte; gli chiediamo di dimostrare che ha davvero a cuore l'economia italiana, che ha davvero a cuore il sud Italia e l'industria, e ch'è davvero capace di rilanciare gli investimenti in questo paese, a partire dalle grandi vertenze. Fra le grandi vertenze, c'è sicuramente quella Whirlpool."






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Anniversario Incontro a Teano. La Ugl Caserta: "Confini caduti, resta divario economico"

In occasione del 161° anniversario dell'incontro di Teano, la Vice Segretaria della Ugl Caserta Marianna Grande e la Segretaria della Ugl Giovani Annabella D'Angelo hanno ricordato questa mattina, l'evento, forse il più importante ...continua
Assegni invalidità parziale, Adinolfi (FI): “Non possiamo tollerare questa ingiustizia sociale”

“La norma sugli assegni di invalidità, contenuta all’interno della Legge di Bilancio, va cambiata perché altamente penalizzante nei confronti di coloro che hanno disabilità parziali. Un Paese moderno e civile non ...continua
Nursing Up De Palma: «Lo stipendio dell'infermiere italiano continua a collocarsi agli ultimi posti della graduatoria europea

 Nursing Up De Palma: «Lo stipendio dell'infermiere italiano continua a collocarsi agli ultimi posti della graduatoria europea. Peggio di noi ci sono solo Grecia ed Estonia. Per non parlare delle disparità che emergono quando ...continua
La Ugl Caserta manifesta nella capitale: "Stop violenza e giù le mani dai contratti"

Una nutrita schiera di sindacalisti casertani, in rappresentanza delle categorie produttive del territorio ha partecipato nella giornata di ieri alla grande manifestazione nazionale convocata dalla Ugl, che si è svolta in Piazza SS Apostoli ...continua
Centro studi Ugl Caserta. Allerta crescita Gpl, a rischio bisogni primari

"L'attenzione che abbiamo posto sull'aumento dei prezzi, energetici e non, ci ha portato a monitorare la crescita dei costi delle famiglie in provincia di Caserta". E' quanto si evince da uno studio trasmesso questa mattina ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.