Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati



Sanità, Giuliano (UGL): “Le corsie si svuotano di professionisti, manca il ricambio per chi va in pensione”

(03/11/2022)

Sindacato ugl sanità


“Crediamo che sia assolutamente prioritario per il nuovo Ministro della Salute Orazio Schillaci e il sottosegretario Marcello Gemmato affrontare con la massima urgenza il gravissimo problema della carenza degli organici negli ospedali. C’è bisogno di un intervento coraggioso, in controtendenza rispetto al passato, che serva a frenare l’emorragia che sta svuotando le corsie dei nostri nosocomi. I dati dell’Agenas, d’altronde, sono impietosi: dal 2005 ad oggi per 100 medici andati in pensione 10 non hanno trovato un sostituto. Questo su scala nazionale con alcune regioni, come Lazio, Campania e Sicilia dove sale a 31 il numero di sanitari non sostituiti” dichiara Gianluca Giuliano, Segretario Nazionale della Ugl Salute. “L’assoluta inerzia – prosegue il sindacalista - mostrata in passato dai vari Governi di fronte a questo fenomeno è una colpa grave perché a pagarne dazio sono stati i cittadini a cui il diritto all’assistenza è stato di fatto, in troppi casi, negato. Formare ed inserire nel mondo del lavoro le nuove leve deve essere uno dei punti in cima all’agenda della rifondazione del SSN. Sempre l’Agenas ci informa che nei prossimi cinque anni saranno poco meno di 30.000 i medici e 21.000 gli infermieri ad andare in quiescenza su un esercito di oltre 103.000 (medici) e 246.000 (infermieri) attualmente in servizio. La stima è di un fabbisogno totale di oltre 55.000. Ma se i giovani non ritengono più attrattive queste professioni sanitarie come si affronterà il problema? La vita di corsia non ha più il fascino di un tempo, inutile nasconderlo. Turni massacranti, aggressioni fisiche e verbali, rischio di burn-out, emolumenti che hanno visto l’Italia non adeguarsi, negli ultimi 5 anni, come accaduto per altre nazioni europee. Ecco allora che all’addio per pensionamento in tanti altri casi si è andata sommare la scelta verso il privato o addirittura la fuga all’estero verso migliori condizioni. Non c’è tempo da perdere quindi. Serve una revisione profonda del SSN prima che questo non imploda definitivamente su sé stesso” conclude Giuliano.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

PRO&NG, Nespolino (Uilm Campania): “Inaccettabile mancato pagamento stipendi”

PRO&NG oggi in presidio a Pomigliano d’Arco. I dipendenti della società di progettazione di impianti di comunicazione, che annovera tra i propri clienti aziende come Open Fiber Spa, Tim, Enel Spa ed enti pubblici, hanno manifestato ...continua
Spera (Ugl Metalmeccanici): ”Rilancio Made in Italy essenziale per ripresa dell’intero settore”.

“L’Ugl Metalmeccanici sostiene che la tutela del Made in Italy resta essenziale e trainante per la ripresa dell’intero settore industriale del nostro paese. Bisogna sostenere qualunque processo che veda al centro una nuova alleanza ...continua
Stellantis, Ficco-Auriemma (Uilm): “Produzione Panda proseguirà oltre il 2026 e assicurerà piena occupazione”

“Oggi Stellantis ci ha annunciato che la produzione della Panda non cesserà nel 2026, bensì proseguirà anche oltre quella data come minimo nel 2027 e forse anche oltre, in virtù del suo continuo successo di mercato. ...continua
Palumbo (Cisal): "Agroindustria e territorio binomio inscindibile".

"L'Agroindustria e la provincia di Caserta rappresentano un binomio inscindibile, una vocazione territoriale che non si ferma alle sole produzioni agricole ed ai soli numeri macroeconomici". E' quanto ha dichiarato questa mattina ...continua
Il Sindacato OR.S.A. sull’investimento in Circumvesuviana

Questa sera, intorno alle 19:30 è accaduta l’ennesima tragedia su un passaggio a livello della Circumvesuviana. Un giovane su un motorino ha attraversato un passaggio a livello non protetto da barriere, ma da un segnalatore ottico acustico ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences