WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Rigenerazione urbana, incontro nella Sala Vasari

Il convegno promosso dagli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri

(04/12/2019)

NAPOLI – Rigenerazione urbana: se ne discute domani, giovedì 5 dicembre a Napoli, dalle ore 14.30 nelIa Sala Vasari di Piazza Monteoliveto in un convegno promosso congiuntamente dagli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri di Napoli, con la Fondazione Ordine Architetti Napoli e in collaborazione con gli Ordini partenopei degli Avvocati e dei Commercialisti.

L'incontro - spiegano gli organizzatori - mira a fare il punto sullo stato della normativa in materia di rigenerazione urbana, focalizzandosi sul complesso e articolato scenario campano e in particolare napoletano.

Alla rigenerazione urbana e territoriale si attribuisce infatti oggi un ruolo centrale e prioritario nel processo di rinnovo dei luoghi in cui si svolgono le nostre vite e con esso la possibilità di rinnovare il lavoro dei professionisti, in un'ottica di sviluppo sostenibile che si prefigga di ridurre o azzerare il consumo di suolo.
Al convegno prenderanno parte: Leonardo Di Mauro (presidente Ordine degli Architetti Ppc di Napoli e provincia); Edoardo Cosenza (Presidente Ordine degli Ingegneri di Napoli); Vincenzo Moretta (Presidente Ordine dei Commercialisti di Napoli); Antonio Tafuri (Presidente Ordine Avvocati di Napoli); Michelangelo Russo (Direttore DIARC- Università degli studi di Napoli Federico II); Francesco Domenico Moccia (Segretario nazionale dell'Istituto Nazionale di Urbanistica-Inu).
Ad introdurre i lavori saranno gli architetti Concetta Marrazzo (Consigliere Ordine Architetti di Napoli) e Diego Zoppi (Consigliere Nazionale dell'Ordine degli Architetti).
Seguiranno le osservazioni e le proposte del professor Simone Ombuen (Università degli studi Roma Tre), dell'architetto Bruno Discepolo (Assessore Urbanistica Regione Campania), del professor Carmine Piscopo (Assessore Urbanistica Comune di Napoli), del professor Aldo Aveta (Coordinatore Commissione Ingegneria dei Beni Culturali dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli), di Immacolata Vasaturo (Consigliere Ordine dei Commercialisti di Napoli), dell'avvocato Renata Spagnuolo Vigorita (Università degli Studi di Napoli Federico II), dell'architetto Sebastiano Serpico (libero professionista), del professor Enrico Formato (DIARC- Università degli studi di Napoli Federico II).

Secondo i promotori dell'incontro, vanno strutturate iniziative che permettano di ricondurre alla persona le regole e le dinamiche legate alla città, nella convinzione che la qualità dello spazio in cui si svolgono le nostre vite sia di primaria importanza e sia in grado di generare economia e cultura.
Come procedere? Occorre prendere coscienza della necessità di un radicale rinnovo degli strumenti necessari alla gestione della città e quindi di riscrivere una legge quadro statale che aggiorni i principi, gli scopi, gli indirizzi della pianificazione degli ambienti costruiti e degli spazi aperti.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Nursing Up De Palma: «Lo stipendio dell'infermiere italiano continua a collocarsi agli ultimi posti della graduatoria europea

 Nursing Up De Palma: «Lo stipendio dell'infermiere italiano continua a collocarsi agli ultimi posti della graduatoria europea. Peggio di noi ci sono solo Grecia ed Estonia. Per non parlare delle disparità che emergono quando ...continua
La Ugl Caserta manifesta nella capitale: "Stop violenza e giù le mani dai contratti"

Una nutrita schiera di sindacalisti casertani, in rappresentanza delle categorie produttive del territorio ha partecipato nella giornata di ieri alla grande manifestazione nazionale convocata dalla Ugl, che si è svolta in Piazza SS Apostoli ...continua
Centro studi Ugl Caserta. Allerta crescita Gpl, a rischio bisogni primari

"L'attenzione che abbiamo posto sull'aumento dei prezzi, energetici e non, ci ha portato a monitorare la crescita dei costi delle famiglie in provincia di Caserta". E' quanto si evince da uno studio trasmesso questa mattina ...continua
Napoli: odissea per 885 famiglie che subiscono il distacco del gas senza preavviso a causa di problemi tra fornitori di energia

Una vera e propria odissea quella vissuta da 885 famiglie residenti a Napoli e provincia che nei giorni scorsi si sono visti interrompere senza alcun preavviso le forniture del gas, pur avendo regolarmente pagato le bollette e senza risultare morosi. ...continua
Bollette, Assoutenti: Campania maglia nera per morosità

Con nuovi rincari tariffe luce e gas rischio impennata della morosità in regione. Arera blocchi distacchi per tutta durata dell’emergenza energia come fatto durante pandemia I maxi-rincari delle tariffe luce e gas decisi ieri ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.