WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Covid, Confapi jr: no a fughe in avanti di De Luca

Il presidente Di Santis: serve cabina regia su attività economiche

(12/10/2020)

NAPOLI – «Si sente in giro dire che siamo in guerra con il Covid, ma non vorrei che quest'espressione abbia convinto qualcuno di essere l'uomo solo al comando dotato di pieni poteri».

A dirlo è Massimo Di Santis, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

«I provvedimenti che puntano alla tutela della sanità pubblica e alla salvaguardia della funzionalità ospedaliera sono assolutamente la priorità, in questo momento, ma ciò non significa che le attività economiche debbano vivere questi momenti di incertezza senza avere la giusta considerazione – sottolinea il leader dei giovani imprenditori napoletani –. Le ordinanze della Regione Campania, e a cascata quelle del governo centrale, rischiano di indebolire comparti già gravemente compromessi dall'ultimo lockdown e dalla crisi che non ha mai smesso di mordere, soprattutto in provincia di Napoli. Non possiamo permetterci passi falsi in questa direzione».

«Minacciare, come ha fatto il governatore della Campania Vincenzo De Luca, misure draconiane durante le dirette Facebook senza aver incontrato i rappresentanti di categoria, senza aver avuto modo di parlare con chi, come noi, quotidianamente combatte per esistere sul mercato e senza avere un quadro preciso della situazione, che è tutt'altro che florida, è una grave mancanza di rispetto per migliaia di imprenditori e di lavoratori – prosegue Di Santis –. Diamo atto al presidente De Luca di aver gestito una fase delicatissima negli ultimi mesi, ma questo non può risolversi in un lasciapassare totale».

«Come da noi suggerito anche nelle scorse settimane, è fondamentale che la Regione Campania attivi una cabina di regia aperta al mondo delle professioni e delle imprese per decidere assieme le misure di contenimento della pandemia più equilibrate e sicure sia per la sanità pubblica sia per il mantenimento delle attività economiche e commerciali – conclude Di Santis –. Un nuovo lockdown generalizzato sarebbe una bomba atomica sulla tenuta di migliaia di piccole realtà imprenditoriali che vivono con sgomento il rischio di veder distrutti anni e anni di sacrifici. Al presidente De Luca ribadiamo la nostra disponibilità all'avvio di un percorso condiviso e garantito nell'interesse di tutti».






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Comunali, Confapi: basta «rivoluzione», ora serve collaborazione

NAPOLI – «La digitalizzazione degli uffici destinati ai servizi per il cittadino è la vera grande sfida del Recovery plan a Napoli. La chiave di svolta possibile per migliorare l'efficienza di una macchina amministrativa antiquata ...continua
Ambiente: Unione nazionale ProLoco e Federparchi siglano intesa

Bellinzago Novarese, 19 settembre) Promuovere la fruizione turistica dei parchi e delle aree protette, sostenere tutte le forme di tutela della natura con la stipula di appositi accordi con le realtà di tutela ambientale presenti nelle varie ...continua
Scuola: testi di accesso a medicina irregolari COCACONS prepara ricorso collettivo per gli esclusi

MARTEDI’ 14 SETTEMBRE WEBINAR PER SPIEGARE A CANDIDATI COME TUTELARE I PROPRI DIRITTI ED ESSERE AMMESSI CON RISERVA ALLE FACOLTA’ Dopo le notizie sulle presunte irregolarità che hanno caratterizzato gli ultimi test di accesso ...continua
Campania: CODACONS ricorso collettivo al TAR per docenti e lavoratori che vogliono contestare un incostituzionale uso del Green Pa

Green Pass non può essere uno strumneto per licenziare chi ha conquistato un posto di lavoro dopo anni di sacrifici Scatta anche in Campania un ricorso collettivo al Tar contro il Green Pass nel settore della scuola. A promuoverlo il ...continua
Castellammare di Stabia. I sindacato Fincantieri indicono una manifestazione per il trenta luglio

Questo pomeriggio via whatsApp sono partiti gli inviti alla manifestazione organizzata dagli operai fincantieri. "Ciao, ti invitiamo a partecipare a un importante momento di mobilitazione:  Venerdì 30 luglio alle ore 18 Scendiamo ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.