Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati



Comunali, Confapi: basta «rivoluzione», ora serve collaborazione

 Il presidente junior, Di Santis: finita epoca isolazionismo della città

(21/09/2021)

NAPOLI – «La digitalizzazione degli uffici destinati ai servizi per il cittadino è la vera grande sfida del Recovery plan a Napoli. La chiave di svolta possibile per migliorare l'efficienza di una macchina amministrativa antiquata e priva di risorse sia materiali che umane».

A dirlo è Massimo Di Santis, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli, nel corso dell'incontro coi candidati sindaci organizzato dalla Fondazione Banco di Napoli, presieduta da Rossella Paliotto, a cui hanno preso parte associazioni datoriali e rappresentanze di categoria.

«I giovani imprenditori e i giovani professionisti del capoluogo chiedono al prossimo primo cittadino un monitoraggio costante su come saranno spesi i fondi del Pnrr – aggiunge Di Santis –. Ma, oltre ai progetti e ai programmi su cui tutti convengono, c'è un impegno che il futuro sindaco dovrà mettere in campo con la collaborazione di tutti: e cioè la capacità di dialogo e di costruzione di sani rapporti istituzionali. Non un tema secondario ma la cornice necessaria per realizzare i programmi elettorali che porteranno questo o quello a indossare la fascia tricolore».

«Dopo dieci anni in cui la parola d'ordine è stata “rivoluzione”, serve il ritorno alla sana normalità. L'antipolitica, che pure tanto successo ha avuto a Napoli con esperimenti che si sono allargati a livello nazionale, non è utile anzi è dannosa per governare una lenta e articolata macchina amministrativa come il Comune di Napoli. A cui mancano, ricordiamolo sempre, non solo risorse economiche ma anche e soprattutto uomini. C'è un deficit enorme di dipendenti a Palazzo San Giacomo e nelle sue diramazioni territoriali che rappresenta un ostacolo enorme alla funzionalità della vita amministrativa cittadina».

«Né possiamo immaginare, come pure è stato fatto negli anni scorsi, che l'“isolamento” sia una soluzione o un valore. Napoli non è sufficiente a sé stessa: Napoli ha bisogno invece dell'aiuto di tutti, soprattutto di Roma, per uscire dalla sabbie mobili in cui si trova. Non interloquire con le istituzioni sovraordinate – prima tra tutte la Regione Campania – e non avere un dialogo costruttivo con il Governo centrale sono errori che condannano, soprattutto in ottica Recovery, Napoli all'irrilevanza».






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Palumbo (Cisal): "Agroindustria e territorio binomio inscindibile".

"L'Agroindustria e la provincia di Caserta rappresentano un binomio inscindibile, una vocazione territoriale che non si ferma alle sole produzioni agricole ed ai soli numeri macroeconomici". E' quanto ha dichiarato questa mattina ...continua
Il Sindacato OR.S.A. sull’investimento in Circumvesuviana

Questa sera, intorno alle 19:30 è accaduta l’ennesima tragedia su un passaggio a livello della Circumvesuviana. Un giovane su un motorino ha attraversato un passaggio a livello non protetto da barriere, ma da un segnalatore ottico acustico ...continua
Siglato accordo PDN Federalberghi - Al via la partecipazione per 80 studenti

Accordo tra Campus Principe di Napoli e Federalberghi Penisola Sorrentina per ridurre il mismatch domanda e offerta di lavoro nel settore turistico•L’intesa prevede nuovi corsi professionali interamente finanziati con stage presso le ...continua
Occupazione, Cavallaro (Cisal): "Dati positivi ma per precarietà e sud occorre di più" 

“Gli ultimi dati sull’occupazione sono un’ottima notizia per il nostro Paese e fanno ben sperare. Nonostante l’inflazione, le difficoltà legate alla crisi energetica, lo scenario internazionale che destabilizza ...continua
Ad Avellino la terza tappa de “Gli Stati Generali delle comunicazioni” L’incontro organizzato dal Co.Re.Com. Campania

Avellino - Al conservatorio di musica “Domenico Cimarosa” di Avellino, il terzo appuntamento con “Gli Stati Generali delle comunicazioni” organizzati dal Co.Re.Com. Campania. Presso l’aula magna «Mario Cesa», ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences