WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Adiconsum: Ai viaggiatori europei il diritto di scegliere tra il rimborso monetario o un voucher

(18/05/2020)

18 maggio 2020 - La Commissione Europea ha pubblicato le proprie raccomandazioni agli Stati membri ai quali chiede di confermare i diritti dei viaggiatori al rimborso dei viaggi cancellati a causa del Covid-19 e fornisce indicazioni sulle modalità con cui proporre i voucher ai consumatori.

Tali raccomandazioni sono la risposta all’azione coordinata di circa 20 Paesi dell‘UE che hanno tentato di apportare temporanee modifiche alle norme sui diritti dei viaggiatori sospendendo il diritto al rimborso riconosciuto dalle norme europee e imponendo i voucher.

Adiconsum, insieme al BEUC, accoglie con favore il richiamo della Commissione Europea al rispetto della normative europee da parte degli Stati Membri e la richiesta di approntare a livello nazionale le coperture atte a garantire dall’insolvenza i cosiddetti “voucher Covid19". Tale garanzia costituisce un requisito essenziale se si intende promuovere i voucher e renderli un’opzione sicura e affidabile per i consumatori.

Adiconsum considera condivisibili i criteri individuati per rendere i voucher più accettabili dai consumatori. Di particolare interesse è la possibilità di ottenere automaticamente il rimborso se non utilizzati entro 12 mesi di validità.

Il consumatore è soggetto debole e deve poter contare su diritti certi e tutele effettive soprattutto in momenti difficili come quello che stiamo vivendo - afferma Carlo de Masi, Presidente di Adiconsum - Chiedere ai consumatori di finanziare le imprese con l’emissione di voucher a basso costo non è accettabile. I consumatori non sono banche.

Modificare il diritto al rimborso - prosegue De Masi - costituirebbe un pericoloso precedente e potrebbe impattare con effetti indesiderabili e di lunga durata sulla fiducia dei consumatori nell’industria del trasporto e del turismo. E’ cruciale che, all’occorrenza, i cittadini possano contare sui propri diritti.

Auspichiamo - conclude De Masi - che la Commissione Europea possa garantire quanto prima che gli Stati dell’UE che hanno votato per l’emissione di un voucher in sostituzione del rimborso monetario applichino le normative UE e queste nuove raccomandazioni.
Siamo pronti a collaborare con il Governo e con l’industria del turismo per individuare soluzioni di pronta applicazione a livello nazionale e in linea con le raccomandazioni della CE per superare insieme la crisi e nel modo migliore.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Assegni invalidità parziale, Adinolfi (FI): “Non possiamo tollerare questa ingiustizia sociale”

“La norma sugli assegni di invalidità, contenuta all’interno della Legge di Bilancio, va cambiata perché altamente penalizzante nei confronti di coloro che hanno disabilità parziali. Un Paese moderno e civile non ...continua
Nursing Up De Palma: «Lo stipendio dell'infermiere italiano continua a collocarsi agli ultimi posti della graduatoria europea

 Nursing Up De Palma: «Lo stipendio dell'infermiere italiano continua a collocarsi agli ultimi posti della graduatoria europea. Peggio di noi ci sono solo Grecia ed Estonia. Per non parlare delle disparità che emergono quando ...continua
La Ugl Caserta manifesta nella capitale: "Stop violenza e giù le mani dai contratti"

Una nutrita schiera di sindacalisti casertani, in rappresentanza delle categorie produttive del territorio ha partecipato nella giornata di ieri alla grande manifestazione nazionale convocata dalla Ugl, che si è svolta in Piazza SS Apostoli ...continua
Centro studi Ugl Caserta. Allerta crescita Gpl, a rischio bisogni primari

"L'attenzione che abbiamo posto sull'aumento dei prezzi, energetici e non, ci ha portato a monitorare la crescita dei costi delle famiglie in provincia di Caserta". E' quanto si evince da uno studio trasmesso questa mattina ...continua
Napoli: odissea per 885 famiglie che subiscono il distacco del gas senza preavviso a causa di problemi tra fornitori di energia

Una vera e propria odissea quella vissuta da 885 famiglie residenti a Napoli e provincia che nei giorni scorsi si sono visti interrompere senza alcun preavviso le forniture del gas, pur avendo regolarmente pagato le bollette e senza risultare morosi. ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.