Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Navigator: una precisazione sui fatti di Castel Volturno e un nuovo appello

(30/09/2019)

Riceviamo e pubblichiamo:

"Molti media, seppur riportando in maniera corretta i fatti, hanno tuttavia parlato di “irruzione” e “contestazione” dei navigator nei confronti del governatore De Luca. Ma, come testimoniato dai filmati, i nostri rappresentanti erano normalmente tra il pubblico e solo alla fine del suo intervento hanno chiesto “udienza” al Presidente della Giunta regionale. Ci teniamo a ribadire proprio questo punto: al fine di far partire un dialogo tra Regione e Anpal, noi a Castel Volturno cercavamo solo di parlare cinque minuti con il Presidente.

Durante questi mesi, De Luca ha sollevato innumerevoli perplessità verso la figura dei navigator. Ma non capiamo perché, da Presidente della Regione, non abbia provato a  porre i suoi dubbi e le sue rivendicazioni su di un tavolo di trattativa con l'Anpal, come hanno fatto tutti i presidenti di regione da Nord a Sud. L'impressione che abbiamo è che il governatore abbia anteposto le sue convinzioni personali ai suoi compiti istituzionali che gli impongono il dovere di trovare soluzione ad un problema (di cui anche la Regione è parte) e quindi di perseguire l'interesse collettivo, nel nome del quale gli rinnoviamo ancora una volta la richiesta di intavolare un dialogo con il governo nazionale e l'Anpal. Ci sono migliaia di cittadini campani che hanno interesse ad una soluzione positiva della vicenda navigator: non solo i 471 legittimi vincitori di una pubblica selezione, ma anche i percettori del Reddito di Cittadinanza e i validissimi lavoratori dei Centri per l'Impiego che, oltre ad esprimerci solidarietà, invocano la nostra collaborazione per fronteggiare la Fase 2 del Reddito di Cittadinanza.

Probabilmente noi non rappresentiamo una soluzione per tutti i problemi delle politiche attive del lavoro della nostra regione ma certamente potremo fornire un supporto utile all’innovazione del settore, come sta già avvenendo nel resto d’Italia. Per questo chiediamo al Presidente della Regione di porre fine a questa discriminazione del tutto arbitraria e di non negare ai cittadini campani di beneficiare delle medesime opportunità di cui beneficiano tutti gli italiani.

Invitiamo contestualmente il Consiglio regionale ad attivarsi in qualità di organo di massima rappresentanza dell'elettorato perché ciò avvenga."

 

I  vincitori della selezione Navigator per la Campania






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

CCNL Enti Locali, Petillo (Ugl): “Amaro boccone per dipendenti spettatori e non protagonisti”.

“Da oltre dieci anni andiamo sempre più indietro, per tutti i dipendenti degli Enti Locali oggi si è siglata l’ennesima sconfitta. Ci sono comparti più penalizzati rispetto agli altri, quello degli Enti Locali è ...continua
Nocera Inferiore: Mario Della Porta è il nuovo presidente Ugdcec

A completare il direttivo sono stati eletti: Giuseppe Esposito (Vice Presidente), Marina Paola Amodio (Segretario), Ciro Senatore (Tesoriere)...continua
Marelli, UglM e Fim: "Le preoccupazioni rimangono in essere, la nostra allerta è alta"

 "L'ultimo incontro con i Vertici Aziendali come previsto nel quadro di confronto avuto a livello Nazionale nel febbraio scorso, non ha dato rassicurazioni sul futuro dello stabilimento Peligno. L’azienda ha esclusivamente fornito ...continua
Tariffe Gori, svolta in 76 Comuni della Campania: stop agli aumenti fino al 2032

C’era grande attesa per la seduta del Consiglio di Distretto in programma nel pomeriggio incentrato sulle tariffe della Gori...continua
Paradise Call Center: i giovani, i lavoratori, il successo. Evento a Casoria per la nuova sede

Moltissimi dipendenti accorsi insieme alle loro famiglie: qui un nuovo ambiente sano, produttivo e con enormi possibilità di carriera. Il futuro del settore comincia dalla provincia di Napoli...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.