Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Furto Buoni Postali: le Poste devono risarcire gli eredi dei derubati se vi è stato ritardo nel blocco

(22/06/2018)

poste risarcimentoLe Poste Italiane dovranno risarcire gli eredi dei derubati per un furto avvenuto 12 anni fa per oltre 40.000 euro. La ha deciso la Corte di Appello di Bologna che ha disposto il risarcimento totale ed il pagamento delle spese legali.

Al fianco degli eredi l’avv. Giovanni Franchi di Parma, specializzato nella difesa dei consumatori, che è riuscito a far si che la Corte riconoscesse le ragioni degli eredi di un furto avvenuto nel 2016 a Bardi, in Provincia di Parma, durante il quale erano stati sottratti buoni fruttiferi.

I ladri erano riusciti a riscuotere i Buoni, muniti di un documento falso. Le Poste si rifiutarono di riconoscere il rimborso, perché i derubati non disponevano dei numeri di codice relativi, cosa che ha prodotto dei ritardi nel blocco. Il sistema gestionale delle Poste permetteva infatti la ricerca solo a fine giornata lavorativa, cosa che ha permesso ai ladri di agire velocemente. Il Tribunale di Parma accettò la giustificazione addotta dalle Poste Italiane e rigettò la domanda.

L’Avv. Franchi, ricostruendo passo per passo tutti i fatti presso le 4 Filiali utilizzate per la riscossione dei Buoni ha invece dimostrato alla Corte di Appello la condotta “imprudente” delle Poste.

Nella sentenza di legge infatti che “non era possibile richiedere maggior cura al soggetto che aveva subito il furto, il quale non poteva sapere che per provvedere al blocco immediato dei buoni era necessario indicarne il numero identificativo a causa di una inefficienza del sistema informatico delle Poste. Nè, peraltro, tale inefficienza può risolversi a danno del cliente.”.

“Si tratta di una sentenza che ritengo significativa - ha dichiarato l’Avv. Giovanni Franchi - perché dimostra che non si può attribuire al cliente la responsabilità delle lentezze o delle inefficienze nel blocco dei Buoni. Una volta fatta la denuncia di furto, è responsabilità dell’emittente provvedere velocemente a tale blocco. E questo ritengo possa essere valido anche per casi similari, ad esempio con assegni.”.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Politiche Sociali: POR CAMPANIA -Asse Inclusione Sociale- Corso Operatore Socio Sanitario - O.S.S

 La delegata alle politiche sociali Sara Esposito ha condiviso: “In questi giorni insieme ai Comuni dell’Ambito abbiamo consegnato i Diplomi agli Operatori Socio Sanitari che si sono formati grazie al progetto I.T.I.A. che ci ha ...continua
CCNL Enti Locali, Petillo (Ugl): “Amaro boccone per dipendenti spettatori e non protagonisti”.

“Da oltre dieci anni andiamo sempre più indietro, per tutti i dipendenti degli Enti Locali oggi si è siglata l’ennesima sconfitta. Ci sono comparti più penalizzati rispetto agli altri, quello degli Enti Locali è ...continua
Nocera Inferiore: Mario Della Porta è il nuovo presidente Ugdcec

A completare il direttivo sono stati eletti: Giuseppe Esposito (Vice Presidente), Marina Paola Amodio (Segretario), Ciro Senatore (Tesoriere)...continua
Marelli, UglM e Fim: "Le preoccupazioni rimangono in essere, la nostra allerta è alta"

 "L'ultimo incontro con i Vertici Aziendali come previsto nel quadro di confronto avuto a livello Nazionale nel febbraio scorso, non ha dato rassicurazioni sul futuro dello stabilimento Peligno. L’azienda ha esclusivamente fornito ...continua
Tariffe Gori, svolta in 76 Comuni della Campania: stop agli aumenti fino al 2032

C’era grande attesa per la seduta del Consiglio di Distretto in programma nel pomeriggio incentrato sulle tariffe della Gori...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.