WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Forum Acqua, il Presidente Eic Luca Mascolo: «Un nuovo Piano Marshall per il rinascimento del servizio idrico integrato in Campania»

(28/10/2020)

 I fondi del RecoveryPlan sono una grande opportunità per ottenere una radicale trasformazione del settore in chiave moderna ed efficiente

Si sono conclusi i lavori della seconda edizione del Forum Acqua, promosso da Legambiente in collaborazione con Utilitalia e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e della Regione Lazio. L’iniziativa, che ha occupato l’intera mattinata di mercoledì 28 ottobre, si è svolta online nel rispetto delle norme di contrasto alla diffusione del Covid-19

Tanti i temi affrontati dagli autorevoli esponenti del settore e delle istituzioni nazionali che formavano il prestigioso parterre di ospiti, tra i quali il Presidente dell’Ente Idrico Campano Luca Mascolo, intervenuto nella sessione intitolata “Necessità di investimenti strategici - Focus Sud Italia” e moderata dal Direttore della rivista “Nuova Ecologia” Francesco Loiacono.

È stata l’occasione per riaccendere i riflettori sul delicato tema della sostenibilità ambientale in un particolare momento storico nel quale l’emergenza sanitaria ha messo in evidenza criticità e punti deboli del sistema.

Un proficuo momento di confronto, con particolare attenzione al Sistema idrico Integrato, imperniato su tre direttrici principali: il risparmio idrico come politica di sostenibilità ambientale, l’innovazione nel settore e il ruolo del sistema idrico integrato nell’Economia Circolare e la necessità di investimenti strategici con un focus specifico sul Sud Italia. 

Su questo punto il Presidente Luca Mascolo ha avuto modo di sottolineare che: «Mettere a punto un Servizio Idrico Integrato moderno ed efficace è la mission dell'Ente Idrico Campano. Una sfida impegnativa per un Ente giovane, nato alla fine del 2015 e diventato pienamente operativo solo a gennaio 2019. Una sfida che, però, bisogna vincere a tutti i costi. È necessario agire oltre che sulla regolamentazione e sull'organizzazione del ciclo integrato, sulla manutenzione dell'infrastruttura idrica che mostra chiari segnali di obsolescenza visto che in Campania non si fanno interventi sulle reti da quando la Cassa del Mezzogiorno è stata dismessa. Abbiamo bisogno di un nuovo Piano Marshall per garantire acqua sicura e di qualità ai cittadini campani. I fondi d






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

L’assessore regionale Nicola Caputo ad Agerola, il sindaco Luca Mascolo «Necessario trovare soluzioni per salvaguardare il comparto agricolo»

Il responsabile dell’agricoltura ha incontrato anche una rappresentanza dei sindaci della Costa d’Amalfi. «Territorio ricco di eccellenze, bisogna tutelarlo» Venerdì 27 novembre il neo assessore all’Agricoltura ...continua
Porto, Confapi: serve ricambio al vertice, imprenditori insoddisfatti Il presidente Marrone: «Basta conflitti, nostro appello alle istituzioni»

 NAPOLI – «Il porto di Napoli è l'azienda strategica più importante della regione Campania. È opportuno rilanciarla, pertanto, ascoltando gli imprenditori che vi operano e immaginando un cambio di governance ...continua
Covid, Confapi: cantieri Superbonus bloccati per ritardi Genio civile

NAPOLI – «I Superbonus sono a rischio flop per la lentezza degli uffici del Genio civile di Napoli». A lanciare l'allarme è il presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli, Massimo Di Santis. «Le ...continua
Per Confindustria il 2020 finirà in recessione. G. Lepre: "Non è scontato, come non lo è il meccanismo che genera il default"

Le previsioni di Confindustria per l'Economia tricolore non sono affatto rosee: "il 2020 finirà in recessione". "L'idea che corre lungo i corridoi del palazzo di viale dell'Astronomia - esordisce Gianni Lepre, opinionista...continua
Agenzia delle Entrate.Al via per i contributi a fondo perduto

Previsti dai Decreti “Ristori” e “Ristori Bis” per i contribuenti che non hanno presentato l’istanza per il precedente contributo del decreto “Rilancio”. E’ possibile inviare le istanze fino al 15 ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.