WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Covid, De Lise (commercialisti): ricomincia il “festival” dei Dpcm, da governo totale mancanza di programmazione

(27/10/2020)

De Lise Commercialiati


“Sette leggi, 15 decreti legge, 21 Dpcm, 19 protocolli anticontagio, 35 circolari dell’Inps, 12 circolari dell’Inail, numerosissime circolari esplicative, risposte, risoluzioni e provvedimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate. Anche i numeri del mondo professionale, come quelli sanitari che purtroppo riguardano i cittadini di tutto il Paese, sono preoccupanti perché denotano un’assoluta mancanza di programmazione da parte del governo. Adesso è ricominciato il 'festival' dei Dpcm, un ritorno al futuro che non promette niente di positivo per la nostra categoria”. Lo afferma Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili.
“L’attività del governo, che si è basata in questi mesi di emergenza sul promettere liquidità un po’ per tutte le categorie economiche (ad esclusione dei professionisti), non ci ha mai trovati d’accordo”, evidenzia De Lise. “Ma adesso si va addirittura oltre, violando il principio cardine dell’equità e promettendo nuovi contributi a fondo perduto. Eppure, alcuni contribuenti stanno ancora attendendo il fondo perduto di luglio/agosto. Ci chiediamo perché lo Stato insista con questo comportamento: non è bastata la farsa del bando Invitalia, o l’errata valutazione sul fondo sanificazione?”.
“Purtroppo dobbiamo rilevare che continua a mancare un collegamento con il territorio e con quella realtà operativa che si occupa fisco ed economia. Non coinvolgere i professionisti è un errore che potrà avere effetti disastrosi: 10 mila pagine di provvedimenti sono un costo sociale in termini di ore di lavoro sottratte agli studi professionali e soprattutto in termini di distanza siderale dai cittadini. Si impone una celere inversione di tendenza - conclude il presidente dei giovani commercialisti - in cui il pragmatismo della nostra categoria può fare la differenza. Per evitare che la “seconda ondata” di Decreti ci travolga






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

L’assessore regionale Nicola Caputo ad Agerola, il sindaco Luca Mascolo «Necessario trovare soluzioni per salvaguardare il comparto agricolo»

Il responsabile dell’agricoltura ha incontrato anche una rappresentanza dei sindaci della Costa d’Amalfi. «Territorio ricco di eccellenze, bisogna tutelarlo» Venerdì 27 novembre il neo assessore all’Agricoltura ...continua
Porto, Confapi: serve ricambio al vertice, imprenditori insoddisfatti Il presidente Marrone: «Basta conflitti, nostro appello alle istituzioni»

 NAPOLI – «Il porto di Napoli è l'azienda strategica più importante della regione Campania. È opportuno rilanciarla, pertanto, ascoltando gli imprenditori che vi operano e immaginando un cambio di governance ...continua
Covid, Confapi: cantieri Superbonus bloccati per ritardi Genio civile

NAPOLI – «I Superbonus sono a rischio flop per la lentezza degli uffici del Genio civile di Napoli». A lanciare l'allarme è il presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli, Massimo Di Santis. «Le ...continua
Per Confindustria il 2020 finirà in recessione. G. Lepre: "Non è scontato, come non lo è il meccanismo che genera il default"

Le previsioni di Confindustria per l'Economia tricolore non sono affatto rosee: "il 2020 finirà in recessione". "L'idea che corre lungo i corridoi del palazzo di viale dell'Astronomia - esordisce Gianni Lepre, opinionista...continua
Agenzia delle Entrate.Al via per i contributi a fondo perduto

Previsti dai Decreti “Ristori” e “Ristori Bis” per i contribuenti che non hanno presentato l’istanza per il precedente contributo del decreto “Rilancio”. E’ possibile inviare le istanze fino al 15 ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.