WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Coronavirus, Confapi: fase-2 una incognita, rischiamo crac

«Sconfortante che ancora non sia partita la cassa integrazione»

(05/05/2020)

NAPOLI – La fase 2 non può essere considerata come la panacea di tutti i mali. Gli ultimi mesi fatti di serrande abbassate e mancanza di produttività hanno colpito al cuore le piccole e medie imprese. Persino una storica pasticceria, nonché brand di successo, come Cuori di Sfogliatella, si trova di fronte a muri che sembrano insormontabili. E forse lo saranno davvero senza l'aiuto concreto dello Stato.

«Indubbiamente stiamo affrontando in questo momento storico, noi come tutti, un problema totalmente nuovo, che non consente di avere certezze e per questo è più difficile da combattere. Il lockdown è un danno forse irreparabile. Fermare totalmente un'azienda, non consentendole di far fronte alle tante spese previste, può portare a una sola conclusione. Noi siamo chiusi da quasi due mesi e ci troviamo di fronte all'accumulo di problemi quali i costi fissi, il personale, le tasse, i fitti. E il fatto che la cassa integrazione per i dipendenti non sia ancora partita crea solo ulteriore sconforto». A parlare è Antonio Ferrieri, patron di Cuori di Sfogliatella e delegato all'agroalimentare di Confapi Napoli.

«Sono tante – prosegue - le cose che non sono state chiarite da uno Stato mancante sotto tanti aspetti. L'unica cosa che sappiamo è che anche la fase 2 sarà molto problematica, soprattutto per tutte le restrizioni che ancora ci saranno. E che vedrà un'attività come la nostra, che vende un prodotto “povero”, che non può usufruire di un'entrata continua e di massa di persone, ulteriormente danneggiata».

A rendere ancora più pesante il colpo subito sono senza dubbio i problemi che dovrà affrontare il comparto turistico. «Negli ultimi cinque anni abbiamo avuto un incremento esponenziale di turisti e questo ha portato ovviamente noi imprenditori a investire ulteriormente in nuove attività e punti vendita. Dopo questo terremoto, ovviamente, ci è crollato il mondo addosso e ci troviamo di fronte a un futuro tutto da definire».

«Le nostre aziende, oggi sono come dei malati intubati. Se lo Stato ci darà l'ossigeno necessario potremo salvarci, altrimenti - conclude - firmerà la morte di tante attività e di tante famiglie».






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Bonus edilizi, De Lise: no ad ampliamento di professioni abilitate a rilascio visto di conformità

“In seguito all’introduzione del 'Decreto antifrode', e della conseguente estensione del visto di conformità sulle operazioni di cessione dei crediti derivanti da bonus edilizi, il presidente nazionale di un’associazione ...continua
La Confesercenti di Napoli approva il super Green pass per salvare le feste di Natale

Ieri incontro in Prefettura con il Prefetto Palomba e il Sindaco di Napoli Manfredi. Il presidente di Confesercenti Campania Vincenzo Schiavo: «Piena sinergia con le Istituzioni, i controlli verranno fatti solo sul possesso del documento verde: ...continua
Fontana (commercialisti), fondamentali gli strumenti per aiutare famiglie e microimprese

“La Pandemia, correlata al COVID -19 ha ulteriormente aggravato la situazione economica, già disastrosa, del Sud Italia. Oggi quindi è ancora più importante far conoscere la legge 3/2021, uno strumento che consente a lavoratori ...continua
Professioni: i commercialisti di Napoli approvano il Bilancio preventivo 2022

NAPOLI - L’Assemblea dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli ha approvato oggi il Bilancio preventivo 2022. “Lascio dopo 20 tanti anni questo importante e prestigioso ruolo di guida dell’ordine ...continua
Sviluppo e promozione territoriale. Al via la 14° edizione di "A Natale Consuma Campano"

I numeri delle eccellenze agroalimentari in Campania sono davvero imponenti: 15 Prodotti a Denominazione di Origine Protetta, 11 Prodotti a Indicazione Geografica Protetta più 4 in corso di istruttoria, 3 Specialità Tradizionali Garantite, ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.