Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Castellammare, Med Blue Economy a Palazzo Reale: le prospettive della ZES

(17/02/2019)

 Si è tenuta ieri al Teatrino di Corte di Palazzo Reale la "Med Blue Economy", manifestazione organizzata dalla Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico (Cise) per promuovere la internazionalizzazione delle imprese italiane nei paesi del Mediterraneo.
Nel corso della convention, giunta alla terza tappa dopo La Valletta e Tunisi, sono state illustrate le strategie messe in campo e i progetti volti a favorire investimenti, attrarre capitali esteri e assistere le imprese intenzionate a internazionalizzare la propria attività. Nello specifico, è stato pianificato un forte impegno per supportare le nostre imprese all’estero, per trovare capacità di investimento e garantire loro le condizioni migliori. Nella nostra strategia operativa il Mediterraneo è una "macro-regione" dove far rivivere il concetto di “mare nostrum” e veicolare prodotti mediterranei d’eccellenza, ben consapevoli che il miglior mezzo per la logistica è proprio il nostro mare.
Alla convention di Napoli hanno partecipato il presidente della giunta della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l’assessore alle attività produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello, il presidente Cise, Giuseppe Romano, il segretario della Camera di Commercio italo-maltese, Denis Borg, il console della Repubblica di Tunisia a Napoli, Beya Ben Abdelbaki, il vice ministro degli Interni libico, Ahmed Barka ed il presidente del porto di Alessandria d’Egitto, Medhat Attia, oltre ai presidenti degli ordini professionali di Napoli che hanno deciso di patrocinare l’evento.
Presenti anche sindaci e assessori dei Comuni della Provincia di Napoli e Caserta, tra cui anche Castellammare di Stabia, rappresentata dall’assessore Giovanni Russo in una manifestazione di grande respiro internazionale.
Con la Regione Campania ed i tre Consorzi associati (Asi di Napoli, di Caserta e del Sud Pontino) si è discusso della necessità di sfruttare la prima Zes (Zona Economica Speciale) d’Italia, insediata appunto in Campania, per connetterla in sinergia con le zone franche del Mediterraneo, a cominciare da quella di Biserta in Tunisia, o di Freeport a Malta, dando così pratica attuazione agli accordi che abbiamo già sottoscritto a livello internazionale.
Anche il territorio stabiese è interessato dalla presenza della Zes che comprende oltre l’area Asi che insiste nella periferia Nord della città, anche la superficie del porto di Castellammare, che include l’area della Fincantieri fino alla banchina del Mar Morto. In quest’area sono stai individuati 4 ambiti di sviluppo:
1. L’ambito dell’area della cantieristica navale è destinato alla valorizzazione ed alla riorganizzazione della funzione produttiva del cantiere.
2. L’ambito dell'area Silos Magazzini Generali e Banchina Marinella è destinato ad attività miste ed in particolare alla riorganizzazione ed allo sviluppo delle attività passeggeri, di tipo crocieristico, al cabotaggio interno al golfo, e alle attività commerciali compatibili. In tale ambito sono previste anche i servizi generali portuali e della pesca.
3. L’ambito dell'area Banchina Fontana è destinato prevalentemente alla funzione diportistica nello specchio di acqua frontaliero alla banchina.
4. L’ambito dell'area Banchina Mare Morto è destinato prevalentemente alla funzione diportistica nello specchio d’acqua ricompreso tra il Molo Quartuccio e il Molo di sottoflutto.
Le Zes rappresentano una straordinaria possibilità offerta al nostro territorio per lo sviluppo del porto e del centro antico. L'amministrazione comunale è all'opera per la formalizzazione degli idonei strumenti in grado di sfruttare appieno le agevolazioni e gli incentivi, soprattutto immateriali, per proiettarci anche verso una maggiore semplificazione amministrativa.

 

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Scuola Bonito Cosenza, la dirigente Maria Giugliano va in pensione

Una donna autorevole dal cuore d'oro. Una preside signorile, professionale, sempre disponibile al confronto e al dialogo. Una dirigente elegante che ha retto per quindici anni la Bonito Cosenza trasformandola in una scuola aperta al territorio ...continua
Ugl Caserta. Palumbo chiama a raccolta la provincia: "Povertà dilagante, è tempo di aprire un contenzioso con le istituzioni"

"I dati sulla povertà assoluta diramati questa mattina dall'Istat sono terrificanti" è quanto ha dichiarato il Segretario Territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo a margine di un focus sindacale. "Caserta ...continua
Turismo, Napoli cresce. Malfatti (ACQUA Napoli Est): "Investire ora sulle periferie!"

In queste ore il Comune di Napoli ha diffuso i primi dati relativi all'afflusso turistico della stagione: solo nel primo weekend di maggio sono state registrate oltre 97mila presenze e il trend è in costante crescita, come testimonia ...continua
CNA orafi incontra la filiera campana

Romualdo Pettorino (presidente orafi campani Cna): “prendere per mano il settore creando sinergie positive e propositive” Confronto, dibattito e sinergie questa la visione globale di CNA orafi che ad Oromare ha incontrato la filiera ...continua
Cammarano: “Ospedale Roccadaspide, si arruolino medici e si riattivino reparti chiusi”

“L’ennesimo trasferimento di un medico ha portato alla chiusura, inevitabile, anche del reparto di Cardiologia dell’ospedale di Roccadaspide, uno dei pochi in Campania in cui si effettuano i test al cicloergometro, l’eco-stress ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.