Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Alleanze delle Cooperative:le nostre proposte per il rilancio delle imprese cooperative

(01/04/2020)

L’Alleanza delle Cooperative della Campania, il coordinamento tra Agci, Confcooperative e Legacoop, ha risposto all’invito della Regione Campania di presentare istanze e proposte utili al rilancio dei comparti economici regionali. Un documento unitario che, comparto per comparto, riepiloga le principali problematiche vissute dalle imprese cooperative a causa dell’emergenza sanitaria da Covid -19 e il conseguente blocco delle attività, sia a livello nazionale che regionale.

“Già diverse settimane fa, prima ancora che la Campania fosse dichiarata zona rossa come tutta l’Italia, avevamo sottoposto al Presidente De Luca i disagi che le nostre cooperative stavano vivendo. Era il 06 marzo e da allora molto è cambiato. Abbiamo accolto il comunicato della Regione come un segnale di estrema apertura, una volontà a collaborare con le parti sociali in un momento faticoso. Sebbene il contenimento del virus sia l’obiettivo prioritario, è innegabile che dobbiamo dare risposte al tessuto economico e sociale. Apprezziamo la disponibilità delle istituzioni, a tutti i livelli, e siamo disponibili a confronti su ogni comparto” fanno sapere Gian Luigi De Gregorio, Antonio Borea e Anna Ceprano, rispettivamente i presidenti di Agci Campania, Confcooperative Campania e Legacoop Campania.

Oltre le proposte di settore, l’Alleanza delle Cooperative ha posto l’accento anche su questioni chiave, come la sicurezza degli operatori delle imprese impegnati nei servizi essenziali alle quali è fondamentale garantire un approvvigionamento di DPI e il ritardo nei pagamenti della P.a. verso le cooperative che gestiscono servizi per conto della stessa. Sanare le situazioni debitorie, con un monitoraggio da parte della Regione Campania, consentirebbe un’immissione di liquidità nelle casse delle imprese, che in questo frangente è il problema principale, per tutti i comparti. Su questa linea anche la proposta di favorire l’accesso al credito agevolato e di istituire un voucher regionale per l’abbattimento degli interessi dei costi della garanzia su finanziamenti finalizzati alla liquidità per le imprese campane.
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Mezzo milioni di addetti, in maggioranza donne o persone svantaggiate. Ecco le imprese sociali in Italia

 Economia sotto l’ombrellone, la rassegna dedicata ai temi di attualità affronta il nodo di uno sviluppo inclusivo attraverso le testimonianze di tre importanti realtà friulane: il consorzio COSM, la cooperativa Lybra e ...continua
Politiche Sociali: POR CAMPANIA -Asse Inclusione Sociale- Corso Operatore Socio Sanitario - O.S.S

 La delegata alle politiche sociali Sara Esposito ha condiviso: “In questi giorni insieme ai Comuni dell’Ambito abbiamo consegnato i Diplomi agli Operatori Socio Sanitari che si sono formati grazie al progetto I.T.I.A. che ci ha ...continua
CCNL Enti Locali, Petillo (Ugl): “Amaro boccone per dipendenti spettatori e non protagonisti”.

“Da oltre dieci anni andiamo sempre più indietro, per tutti i dipendenti degli Enti Locali oggi si è siglata l’ennesima sconfitta. Ci sono comparti più penalizzati rispetto agli altri, quello degli Enti Locali è ...continua
Nocera Inferiore: Mario Della Porta è il nuovo presidente Ugdcec

A completare il direttivo sono stati eletti: Giuseppe Esposito (Vice Presidente), Marina Paola Amodio (Segretario), Ciro Senatore (Tesoriere)...continua
Marelli, UglM e Fim: "Le preoccupazioni rimangono in essere, la nostra allerta è alta"

 "L'ultimo incontro con i Vertici Aziendali come previsto nel quadro di confronto avuto a livello Nazionale nel febbraio scorso, non ha dato rassicurazioni sul futuro dello stabilimento Peligno. L’azienda ha esclusivamente fornito ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.