WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

ASMEL: Fra trenta giorni rischiamo il lockdown

(27/10/2020)

Il decreto riconosce il fallimento su distanziamento e tracciamento dei contagi. Meglio puntare sui Comuni da sempre pronti nell’affrontare le emergenze

ASMEL, l’Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali, che ne associa oltre il 40% in tutt’Italia propone di coinvolgere i Comuni per scongiurare il rischio che dopo i trenta giorni di validità del Decreto si sia costretti a chiudere tutto.
Secondo l’Associazione, il decreto non interviene sulla principale fonte di contagio: i trasporti pubblici, sui quali “la gente viaggia stipata come sardine e si chiede con quanta credibilità vengano poi chiesti sacrifici tanto pesanti in nome del distanziamento sociale”. E non affronta il fallimento del tracciamento dei contagi. Su entrambi i fronti, ASMEL propone di coinvolgere i Sindaci che rappresentano, nel proprio territorio, la massima Autorità sanitaria e di protezione civile.
Potrebbero rafforzare le corse del trasporto pubblico, precettando i bus privati e turistici, attualmente chiusi nelle autorimesse, causa pandemia. Invece di pagare la cassa integrazione ai lavoratori per tenerli fermi, l’Associazione propone di dotare i Comuni delle risorse necessarie a chiamare i privati a soccorso del pubblico e stima una spesa non superiore al miliardo per potenziare le corse di metro e bus di linea.





I comuni dispongono da sempre di una rete di volontari pronti a intervenire in caso di emergenze, che potrebbero intervenire per evitare le resse in attesa dei mezzi di trasporto. La stessa rete potrebbe essere utilizzata sul fronte del tracciamento, con le ASL incapaci di star dietro alla crescita iperbolica dei contagi. L’App Immuni rappresenta un contenitore vuoto se non vengono inseriti i dati sui contagiati e i loro contatti.
“L’emergenza - afferma Francesco Pinto, segretario generale dell’Asmel - sta portando al collasso sia le Regioni che le Asl. Mai come in questo momento, è necessario mettere in campo tutte le risorse, anzi anche di più, prima che la saturazione dei posti nelle rianimazioni determini scelte radicali e definitive. L’esperienza insegna che i Comuni riescono ad essere catalizzatori di impegno ed energie come nessun’altra istituzione riesce a fare. Tutti noi ricordiamo e sappiamo bene che nelle emergenze, sindaci e amministratori hanno saputo aggregare volontari e coordinarsi con la Protezione Civile”.
“I Comuni rappresentano la spina dorsale d’Italia – sostiene Giovanni Caggiano, presidente ASMEL - presidio di libertà e di concreta solidarietà nelle travagliate esperienze che hanno segnato la storia del nostro Paese. E’ giunto il momento di affidare a chi più di tutti ha conoscenza del territorio e dei cittadini la gestione delle principali misure in grado di scongiurare un nuovo lockdown totale, che specie in alcune zone del nostro Paese appare sempre più incombente”.
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Procida, si riaccendono i riflettori sul TTG Travel Experience

Dopo un anno difficile, si riaccendono i riflettori sul TTG Travel Experience, uno tra i principali appuntamenti internazionali per gli operatori del turismo. Il delegato al turismo Leonardo Costagliola ha condiviso: “L’indotto prodotto ...continua
Obbligo Green Pass - Confesercenti Campania: «E' utile ma migliaia di aziende a rischio chiusura»

Il presidente Vincenzo Schiavo: «Siamo a favore del vaccino, ma le attività che si poggiano su figure professionali specifiche no vax come fanno? Perdono clientela, incassi e rischiano di chiudere 5mila tra ristoranti e aziende della ...continua
Accordo tra il Comune di Procida ed Equitalia Agenzia delle Entrate Riscossione

 Il Comune di Procida ha stretto accordo con Equitalia Agenzia delle Entrate Riscossioni per l’affidamento del servizio di riscossione coattiva. Equitalia si occuperà del recupero forzoso delle entrate comunali, tra le quali ad ...continua
PA, Confapi e Cup Napoli: concorsi pubblici svuotano Pmi e studi professionali

 NAPOLI – I presidenti di Confapi Napoli e della Consulta unitaria delle professioni lanciano l'allarme sullo «svuotamento» delle Pmi e degli studi professionali. «I sempre più numerosi concorsi pubblici ...continua
Comune di Pozzuoli, contratto firmato per i primi funzionari, nuove energie al servizio dei cittadini. Pronte altre assunzioni

Questa mattina hanno firmato il contratto di assunzione nel Comune di Pozzuoli 21 dei 31 laureati vincitori del concorso Ripam della Regione Campania. Gli altri 10 entreranno in organico tra qualche settimana. Andranno a ricoprire il ruolo di funzionari ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.