Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Teatro

Per il centenario di Pasolini, al Nuovo Teatro Sanità va in scena La grande tribù

(16/03/2022)

Per il centenario di Pasolini, al Nuovo Teatro Sanità va in scena La grande tribù

A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, il Nuovo Teatro Sanità riprende una delle sue prime produzioni, La grande tribù di Claudio Finelli, interpretato da Mariano Coletti e Gennaro Maresca, quest’ultimo anche regista dello spettacolo. In scena dal 18 al 20 marzo, il testo è ispirato ad alcuni scritti di Pasolini, in particolare a Gennariello e vuole riflettere sull’eredità poetica e culturale che l’artista ci ha lasciato. Lo spettacolo prevede due repliche al giorno per 30 spettatori (venerdì e sabato alle 19.00 e alle 21.00; domenica alle 18.00 e alle 20.00). Costo del biglietto 12 euro. Info e prenotazioni al 3396666426 oppure all'indirizzo e-mail info@nuovoteatrosanita.it

"La grande tribù" è l'appellativo che il poeta usò per descrivere il popolo napoletano, gli uomini che hanno deciso di non cambiare, di mantenere integra, con innocente inconsapevolezza, la propria identità culturale, linguistica, sessuale e spirituale. Lettere luterane è la materia d'ispirazione del testo, in particolare la raccolta di articoli pubblicati dal settimanale Il Mondo e dedicati a Gennariello, il giovane e scapricciato ragazzo partenopeo con il quale Pasolini immagina un dialogo, un confronto, realizzando un trattato pedagogico di estrema potenza lirica, concreto, aperto, bilaterale. I fari si accendono su questa grande tribù e sui suoi innumerevoli Gennariello, in scena un giovane attore e un film-maker in cerca di storie da raccontare. Un provino si trasformerà in un dialogo incalzante e senza esclusioni di colpi, sullo sfondo di una Napoli fatiscente, squallida, incorniciata da solitudine e borghesia dilaganti ma ricca di vita e di umanità.

«Oggi più che mai la voce di Pasolini è forte e vivida. Pasolini poeta, Pasolini scrittore, Pasolini scrittore e regista; crudo e crudele narratore di tempi e immagini borghesi, sinistramente decadenti, fasciste, immagini italiane ed europee – spiega il regista Gennaro Maresca. Pasolini racconta ancora oggi e la sua voce è piena e instancabile. Vogliamo prestare l'orecchio, rendere viva la memoria con un'azione concreta, rivoluzionaria, identitaria: rendere Pasolini un incontro tra esseri umani, rendere Pasolini una lingua della scena e cercare di decodificarla, almeno imparandone i suoni.»






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Al teatro Augusteo di Napoli Carlo Buccirosso

Da venerdì 25 novembre a domenica 4 dicembre 2022 Carlo Buccirosso sarà in scena al teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta duca d’Aosta 263, con lo spettacolo “L’erba del vicino è sempre più verde!”, ...continua
Gli artisti si raccontano Primo appuntamento con Anna Spagnuolo

Nel recente passato l’associazione, l’Incrocio delle Idee ha pubblicato il libro “La memoria si racconta” dove sono riportati racconti, fatti, esperienze, episodi e curiosità e pezzi di vita di anziani della nostra ...continua
"Tutto sua madre" al Piccolo Bellini di Napoli

Tutto sua madre è un esilarante, sottile, profondo monologo, talmente ricco di personaggi da sembrare una commedia. La particolarità è che tutti i personaggi sono interpretati da un unico attore in una sorta di girandola da ...continua
Lo Schiaccianoci in diretta al cinema dalla Royal Opera House di Londra

Il Royal Ballet è lieto di annunciare che l'amatissima produzione de Lo Schiaccianoci di Peter Wright sarà trasmessa in diretta in oltre 900 cinema. Giovedì 8 dicembre 2022 alle ore 20.15, il pubblico di 20 Paesi in tutto ...continua
Danza: "Re_Play" | Piccolo Bellini, 12 novembre

Re_Play, è un solo danzato, la messa in atto di ricordi virtuali e reali. Ranieri riflette sul concetto di Distanza/Lontananza e, di conseguenza, su quello di Vicinanza/Presenza che ad esso si lega. Lo fa interrogandosi sull’uso dei ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.