Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Teatro

Castellammare di Stabia - Il 7 Agosto sarà di scena "Mamma" tragedia minimale di Annibale Ruccello

(01/08/2021)

Il testamento involontario. Così è stato da più parti definito «Mamma: piccole tragedie minimali», il testo teatrale pubblicato ad appena tre mesi dalla scomparsa del drammaturgo stabiese Annibale Ruccello, avvenuta in un incidente stradale sulla Napoli-Roma nel 1986. Un’opera di una modernità sconcertante che entra, a gamba tesa, su alcune delle tematiche più pressanti del nostro tempo. Il presenzialismo mediatico, la dipendenza e l’omologazione culturale azionata dalle tecnologie, lo strapotere e l’invadenza della televisione, capace di «telecomandare» pensieri, opinioni e azioni della società moderna.

Eppure questa «full immersion» nei mali del secolo è affidata nel testo del Ruccello allo strumento che più antimoderno non si potrebbe: quello della favola. La favola intesa come un rito atavico, tranquillo, rassicurante. La favola da intendersi anche come canale educativo, rivelatore di realtà nuove e di nuovi insegnamenti.

Nel mondo delle favole i «piccerilli» ascolteranno «Catarinella e il principe serpente», «Miezu culillo» e «Il re dei Piriti» le cui protagoniste sono figlie di Mamme che, in certo qual modo ci portano direttamente alle Mamme dei tre monologhi successivi: Maria di Carmelo, la follia che si identifica nella mamma per antonomasia, la Madonna, il racconto tragicomico, pur intervallato da sprazzi di amara lucidità, di come la pazzia sia diventata l’unica compagna fedele di questa donna; ‘Mal di denti’, monologo tratto da un’altra opera di Ruccello, “Notturno di donna con ospiti”, lo scontro tra una mamma frustrata e vogliosa di riscatto che mostra la grottesca cattiveria derivante dalla constatazione del fallimento di questo riscatto e una figlia che non ne regge il peso; ‘La telefonata’, il pezzo apparentemente più comico, ma forse quello più amaro, che mostra come possa passare per ‘normalità’ condivisa ed approvata l'apparente superficialità di una Mamma, in realtà vittima inconsapevole del fagocitante potere mediatico che proprio in quegli anni iniziava a mostrare il suo lato oscuro, che sembra sfornare figli solo per il gusto di appioppar loro i nomi dell’ultima star televisiva o calcistica.

Quelle che sembrano, e lo sono, tematiche comuni a confini ben più allargati di quellipartenopei, assorbono ricchezza e molteplicità di intenti proprio dall’esser costrette in questi confini, dal più semplice e comune connubio tra sacro e profano, caratteristica onnipresente della napoletanità di ieri e di oggi, alla più sottile vena tragicomica che permette al partenopeo di affrontare qualsivoglia evento tragico e luttuoso con una particolare, e non sempre comprensibile, filosofia da araba fenice.

In questo intreccio tra favola e modernità, tra allegoria e racconto Giulia Conte, presidente dell'Associazione Alegrìa, che ha ideato e organizzato la rassegna estiva R ESTATE CON ALLEGRIA, ripropone quest’opera di Ruccello tra le meno note «Il nostro» ha spiegato Giulia Conte «è un omaggio alle mamme, in una società che spesso ne influenza le scelte e ne modifica il ruolo. Un fantastico viaggio nel tempo, tra ironia ed amarezza».
Tutti gli spettacoli della rassegna avranno luogo al Giardino sulla Storia, in via Passeggiata Archeologica 3 ( ex Stalle di Arianna) una stupenda terrazza sulle bellezze della nostra città.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

ARTISTIC SCHOOL IAV CORSI E RICORSI “MAGMATICI” BY IN ARTE VESUVIO

Non conosce tregua la creatività e l’azione di stimolo per le arti e la cultura che anima lo IAV (acronimo che sta per “In Arte Vesuvio”), la giovanissima ma già rodata struttura multifunzionale nata dalla passione ...continua
Alessandro Siani ospite a sorpresa alla serata dedicata a Luciano De Crescenzo al Palazzo Reale Summerfest

Nel mezzo della serata speciale in onore di quell’uomo d’amore che era Luciano De Crescenzo, ieri sera al Palazzo Reale SummerFest, dove erano presenti alcuni dei suoi amici più cari, si è aggiunto inaspettatamente anche ...continua
WITHOUT COLOR Trilogia sull’abitare presso gli Scavi archeologici di Cuma - Pozzuoli il 29 luglio

All’interno del Festival Antichi Scenari, venerdì 29 luglio andrà in scena, presso gli Scavi archeologici di Cuma, Without Color, trilogia sull’abitare, una performance introspettiva e contemporanea sulla bellezza della ...continua
Il cartellone del Teatro Bracco all’insegna del ridere insieme

"Bentornati al Teatro", una delle rappresentazioni inedite in programma, in scena il 13 ottobre per celebrare il "ritorno alla normalità". Per lo spettacolo "Nella Vecchia Pandemia" si dovrà attendere il 9 marzo ...continua
Chopin a Benevento tra musica e danza

L’ottava stagione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento mette in scena il balletto ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.