WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Musica

Marina Bruno & la Dirindina, con la partecipazione straordinaria di Peppe Barra in Li Sarracini adorano lu sole

1° maggio 2018, ore 21.00 Reggia di Quisisana Castellammare di Stabia

(28/04/2018)

Un colto e appassionato viaggio nel repertorio musicale partenopeo. Li sarracini adorano lu sole, concerto di Marina Bruno e la Dirindina con la partecipazione straordinaria di Peppe Barra, siglerà l’anteprima della Rassegna DOMUS STABIAE – ARTE IN STABIA, promossa dal Comune di Castellammare, in collaborazione con la Regione Campania grazie al P.O.C. Campania 2014-2020 e affidata alla realizzazione di Ravello Creative Lab.
Martedì 1° maggio alle ore 21.00 a Palazzo Reale di Quisisana questi interpreti musicali daranno vita a uno spettacolo che, grazie anche a un quintetto di raffinati solisti in ambito barocco, si snoda lungo il percorso della tradizione napoletana, dalle villanelle del XVI° e XVII° secolo alle tarantelle ed alle moresche tipiche del sud Italia, fino a rivolgere l’attenzione al più ampio repertorio della musica antica italiana vocale e strumentale.
Si tratta dunque di un progetto di grande eleganza stilistica che, dopo aver inaugurato il Castelvetere Music Festival, ha incassato ampi consensi nell’ambito della rassegna Le passioni di Carlo al Teatrino di Corte di Palazzo Reale a Napoli e al Festival Anima mea di Mola di Bari.
Marina Bruno, artista stabiese, indimenticabile protagonista della Gatta Cenerentola, si è formata alla scuola del maestro Roberto De Simone lavorando anche in altri suoi numerosi spettacoli tra cui L’Opera Buffa del Giovedì Santo, Requiem in memoria di P. P. Pasolini, Eden Teatro, Lo ‘ngaudio, Lo vommaro a duello, El Diego – concerto n°10 per Maradona e orchestra. E durante tutta la sua carriera si è misurata con i repertori più disparati, facendo dell’eclettismo e della profondità interpretativa le sue peculiarità.
Prosegue felicemente ora il suo sodalizio con Peppe Barra, esempio unico di memoria tra il barocco napoletano del ‘500 e del ‘600 e un’evoluzione moderna, che si spinge sino alla contemporaneità della world music. Con la sua personalità artistica esplosiva e versatile, che sintetizza magistralmente una vita spesa tra teatro, musica e cultura popolare al punto da essere diventato un punto di riferimento negli studi antropologici e letterari sulla tradizione campana, Peppe Barra dà un ulteriore tocco di magia a un concerto ricco delle suggestioni di un passato fiabesco rivissuto con l’intensità del presente.
Il 1° maggio brani come Li sarracini adorano lu Sole, Ricciulina, La Carpinese, Madonna nun è cchiù, Lu guarracino, Villanella che all’acqua vai regaleranno il loro fascino nella cornice di quella Reggia che fu la dimora degli Angioini e degli Aragonesi, luogo-simbolo della lussureggiante collina dove Boccaccio ambientò la sesta novella della Decima Giornata del Decamerone.
«Questa città trasuda bellezza da millenni ed ha visto tra i suoi figli un numero incredibile di attori, cantanti, registi, compositori, pittori» – afferma Giuseppe Di Capua, il direttore artistico della kermesse Domus Stabiae – «Il sogno di ogni stabiese è quello di vedere Castellammare tornare a risplendere attraverso l’architettura, la natura, l’arte, la storia. Noi ci stiamo provando con questo ciclo di eventi che abbiamo costruito, sfidando anche i tempi ristretti di realizzazione. E, per far scoprire i nostri tesori anche agli altri, stiamo lavorando intensamente con il Comune e la Soprintendenza Archeologica per offrire un cartellone ricco di appuntamenti nelle location più belle della città, che annunceremo subito dopo quest’anteprima».
L’ingresso al concerto Li Sarracini adorano lu sole è gratuito (capienza 200 posti) e la prenotazione è obbligatoria via mail all’indirizzo infodomustabiae@gmail.com.
Sarà disponibile dalle ore 19.30 un servizio navetta che partirà dal parcheggio delle Antiche Terme.



Marina Bruno, cantante stabiese cresciuta alla scuola di Roberto De Simone, ha frequentato in oltre trent’anni di carriera i repertori più disparati, all’insegna di un raffinato eclettismo e di una inconfondibile originalità interpretativa.
Li sarracini adorano lu sole, che riprende nel titolo il celebre brano emblematico del recupero etno-musicologico della tradizione campana che caratterizzò gli anni ’70 del Novecento, è un format che prende l’avvio dalle villanelle del XVI° e XVII° secolo alle tarantelle ed alle moresche tipiche del sud Italia fino ad arrivare al più ampio repertorio della musica antica italiana vocale e strumentale. Fondamentale nel concerto l’apporto di un quintetto di esperti solisti che si destreggiano con perizia in ambito barocco.
Questo progetto di grande eleganza si arricchisce della carica passionale e dello stile inimitabile di Peppe Barra, artista che in tutta la sua lunga carriera ha attraversato mirabilmente musica e teatro. Dalle sonorità del barocco alla world music, Peppe Barra è l’interprete di una tradizione che sa incontrare l’innovazione e sa fondere mirabilmente cultura alta e cultura popolare.
Lo spettacolo è una produzione MB CONCERTI.




Artisti
Marina Bruno (voce)
Peppe Barra (voce)
Sergio Lella (flauto dritto, traversiere)
Michele De Martino (mandolino e mandola)
Giuseppe Petrella (chitarra barocca, tiorba)
Gioacchino De Padova (viola da gamba)
Paolo Cimmino (percussioni e tamburi a cornice)


Repertorio
Ricciulina
Li saracini adorano lu sole
Madonna nun è cchiù
Lu guarracino
Sia maledetta l’acqua
Villanella c’all’acqua vai
Capona
Si te credisse
La carpinese
Lu suricillo
Tarantella di San Michele
Boccuccia de no pierzeco

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Giffoni Jazz Festival 2021 terza edizione Omaggio a MINA

Questa settimana inizia la seconda parte della III edizione del GJF. Protagonisti DANILO REA, MASSIMO MORICONI, ALFREDO GOLINO in TRE per UNA “Omaggio a Mina” e ancora lo scrittore Diego De Silva, il sassofonista argentino Javier Girotto ...continua
Teatro Karol - Le Note che ho Dentro

Una mattinata meravigliosa al Teatro Karol di Castellammare di Stabia per la manifestazione “Le Note che ho Dentro”, organizzata dall’amministrazione comunale in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità...continua
Sorrento Jazz Festival Internazionale-Penisola Sorrentina Festival 22a Edizione

Quest’anno l’organizzazione, anche per festeggiare il ritorno all’attività piena ha deciso di riproporre il Premio “Surrentum Eventi” che giunge alla decima edizione. ...continua
“Giornata Pucciniana” a Bruxelles

Ore 12 - manifestazione nel luogo dove si è spento Puccini e presentazione della targa commemorativa restaurata per l’occasione; Ore 19 - concerto all’Istituto in memoria del celebre compositore...continua
Sold Out per Stabia Music Talent. L'evento organizzato dal Forum dei Giovani

Ecco i nomi dei vincitori del primo talent musicale stabiese: 1.GAIA RESTIFO 2. GIUSEPPE DI CAPUA 3. SHOGUN...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.