Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione



Università - Svolta storica, stop alle borse di studio agli studenti violenti

(03/07/2020)


Approvato il bando Edisu che prevede la revoca dei benefici a chi si rende protagonista di gravi comportamenti, tali da essere sanzionati con provvedimenti disciplinari degli Atenei superiori all’ammonizione.


Un provvedimento di portata quasi «storica», che pone un importante principio di meritocrazia e di legalità all’interno degli Atenei piemontesi. Da quest’anno i violenti e i facinorosi, quella minoranza di studenti che invece di studiare devastano puntualmente le aule, impedendo a chi non la pensa come loro di esprimere le proprie opinioni con la violenza e anche di studiare nei propri spazi, avranno vita più dura e rischieranno di perdere i benefici delle borse di studio erogate dalla Regione.

E’ il risultato delle politiche dell’assessore regionale al Diritto allo Studio universitario, Elena Chiorino e del presidente dell’Edisu, Alessandro Sciretti, che fin dal primo giorno avevano giudicato inaccettabili gli episodi di violenza all’interno delle università piemontesi avvenuti nei mesi scorsi. Episodi che avevano costretto alcuni Atenei a sospendere lezioni ed esami e che avevano provocato danni ingenti alle strutture, compreso il ferimento di alcuni esponenti delle Forze dell’ordine.

Con l'approvazione del Bando Edisu 2020-2021, avvenuta questo pomeriggio, la Regione Piemonte garantisce con grande determinazione il diritto allo studio universitario anche in questo complicatissimo periodo storico. L’Ente continuerà a garantire borse di studio, servizio abitativo, ristorazione e tutte le altre provvidenze sono sostenute come ogni anno dal trasferimento regionale.

Ma, rispetto agli anni scorsi, è stata inserita questa novità, finalizzata a ribadire un concetto di meritocrazia che passa anche dal senso civico: è ufficiale la possibilità di revocare le borse di studio a chi si rende protagonista di gravi comportamenti, tali da essere sanzionati con provvedimenti disciplinari degli atenei superiori all’ammonizione.

«Si tratta di un passo molto importante - spiega Chiorino - perché afferma un principio fondamentale, ovvero il rispetto della legalità all’interno dell’Ateneo, della meritocrazia e delle più basilari regole del vivere civile. L’Università è certamente un luogo di confronto, ma non può essere considerata una zona franca in cui chiunque, in base ad astrusi ragionamenti ideologici, può fare ciò che vuole, anche arrivando al punto di distruggere e devastare spazi pagati con le tasse dei piemontesi. Con questo provvedimento la Regione dice no al “dirittismo", ovvero alla teoria che tutti possano fare ciò che credono, senza dover rispondere di alcun dovere, ma, allo stesso tempo, garantisce il diritto allo studio a tutti e con tutti i mezzi a disposizione».

«Sono molto soddisfatto dell'approvazione di questo bando - conclude Sciretti - che mette insieme la necessità di supportare gli studenti capaci e meritevoli nell'era post-Covid e la volontà di affermare un valore fondamentale: il rispetto delle regole è parte integrante dei requisiti di merito».
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Inaugurato a Donnaregina il nuovo anno accademico della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio della Federico II

La cerimonia si è svolta oggi nel suggestivo coro della trecentesca Chiesa di Donnaregina, presso cui ha sede la Scuola. La lectio di Blasi, già professore ordinario di restauro dell'università degli Studi di Parma, è ...continua
I carabinieri ospiti del liceo scientifico statale di Colle Sannita

I Carabinieri della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo e della Stazione di Colle Sannita sono stati ospiti del Liceo Scientifico Statale "Don Peppino Diana" di Colle Sannita. Numerosi gli studenti e gli insegnanti che hanno accolto ...continua
Cultura della legalità - I carabinieri incontrano la scuola a Colle Sannita

Nell’ambito degli incontri organizzati per promuovere la cultura della legalità, i Carabinieri della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo e della Stazione di Colle Sannita hanno fatto visita all’Istituto Professionale di Stato ...continua
Ilaria Abagnale: “Il micronido nell'ex villetta abusiva, lavori proseguono spediti”

In corso il consolidamento sismico della struttura. L'immobile è stato confiscato, acquisito ai beni del Comune e riutilizzato per finalità sociali, come da protocollo siglato con la Procura Generale di Napoli “I lavori ...continua
Sant' Antonio Abate - Il sindaco Abagnale: " Plesso Buonconsiglio, primo lotto operativo"

Stiamo approfittando di queste giornate di pausa didattica per ponte di Carnevale per conseguire un decisivo miglioramento nella nostra comunità educativa: siamo al lavoro per organizzare il trasferimento del primo lotto di aule presso la ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences