WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

Suor Orsola Benincasa, 30 anni di Beni Culturali: le celebrazioni partono da Procida

(16/07/2021)

Il 16 e 17 Luglio a Procida la prima iniziativa sarà sulla letteratura di viaggio e verrà ospitata in un ‘gioiello’ di musealizzazione multimediale

Con una conferenza internazionale dedicata alla letteratura di viaggio, in programma venerdì 16 e sabato 17 Luglio a Procida (info www.unisob.na.it/eventi) si inaugurano le celebrazioni per il trentennale uno dei corsi di laurea storici dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, la più antica Università non statale italiana, quello in Beni Culturali.

Due giornate di studi, con relatori anche internazionali, che saranno ospitate dal Museo Civico di Procida, un sito museale simbolo del lavoro di studio, progettazione e ricerca del Suor Orsola perché nato dal progetto dell’Ateneo di “Ricerca e Sviluppo di strumenti prototipali per la digitalizzazione 3D e di sistemi per la musealizzazione dei BBCC sommersi ed emersi”. Un progetto che ha dato luogo ad un sistema espositivo/informativo digitale e virtuale denominato “TERRA - TEchnology and ReseaRch for Archaeology”, dedicato alla divulgazione delle tecnologie e delle ricerche applicate al patrimonio archeologico e culturale.
Ed è proprio da quell’area espositiva multimediale sperimentale che nel 2017 è nato il Museo Civico di Procida.
“Scienze dei beni culturali: turismo, arte ed archeologia”: la nuova denominazione del corso di laurea triennale racconta della sua vocazione ad una formazione integrata nella quale la valorizzazione del patrimonio culturale è concepita al primo posto. “Una solida e rigorosa tradizione negli studi umanistici che si sposa con una moderna vocazione alla formazione pratica e alle nuove tecnologie”, spiega Paola Villani, direttore del Dipartimento di Scienze umanistiche, ha sintetizzato il ‘marchio di fabbrica’ del settore beni culturali del Suor Orsola, presentando in questi giorni (https://www.facebook.com/unisob/videos/348548260143049) le novità dell’offerta formativa e le tante iniziative progettate per l’anno del trentennale che partirà ufficialmente il 1 novembre 2021 con l’abbrivio del nuovo accademico.

 

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

I segreti racchiusi nella Praga d’oro

Torniamo finalmente a vivere la libertà di viaggiare, Praga è certamente una delle città più sicure sotto vari aspetti ed è la città più bella del mondo, classificatasi al primo posto secondo il sondaggio ...continua
Procida, si aprono sempre più le porte delle Università

Dal 27 al 1° ottobre gli “Incontri del mediterraneo” a cura dell’Università L’Orientale di Napoli col patrocinio del Comune di Procida. Ritorna sull’isola di Arturo il ciclo di incontri letterari della ...continua
Approvato il nuovo regolamento in materia di diritto allo studio a Castellabate

Scuola: Castellabate si dota di un nuovo regolamento in materia di diritto allo studio. L’Amministrazione comunale, con delibera del Consiglio Comunale n. 24 del 09/09/2021, ha approvato il testo del nuovo regolamento al fine di migliorare ...continua
Parte la mensa scolastica a Napoli - ecco come fare

Il Comune di Napoli assicura il servizio di refezione scolastica alle Scuole dell'Infanzia Statali e Comunali e alle Scuole Primarie e Secondarie di 1° grado statali cittadine. Il servizio prevede la somministrazione di pasti preparati con ...continua
Castellammare di Stabia - Al via il Quaderno Sospeso: acquista un buono da 2 o da 5 euro in cartolibreria e regala materiale didattico alle famiglie

 Acquistando un buono presso una cartolibreria, potrai aiutare le famiglie bisognose a comprare materiale didattico e tutto il necessario per le lezioni tra i banchi di scuola.  Prende il via oggi il progetto "Quaderno sospeso", ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.