Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

Scuola - Concorso riservato abilitati, il Miur fa pre-selezione escludendo candidati senza motivo e preannunciando estromissioni in corso d’opera

(18/02/2018)

Il bando pubblicato sulla fase transitoria ammette gli inseriti ITP con riserva nelle GaE o in seconda fascia delle graduatorie d'istituto entro il 31 maggio 2017, salvo poi prevederne l'esclusione in caso di sentenza negativa. Per Anief la previsione è illegittima perché il titolo è abilitante, alla pari degli altri. Allo stesso modo, il servizio su sostegno non può non essere dichiarato e valutato. Come non possono essere escluse diverse altre categorie di docenti già abili e arruolati, quali sono gli idonei dei concorsi precedenti, i docenti diplomati ISEF, Accademie o Conservatori non ancora inseriti in seconda fascia graduatoria d'istituto o inseriti dopo il 30 maggio 2017, gli abilitati all'estero, i diplomati magistrali, educatori e laureati in Scienze della Formazione Primaria. Contestata anche la cancellazione da GaE, Graduatorie di Merito e d’Istituto per gli ammessi al Fit.

Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Il titolo da Insegnante tecnico pratico è a tutti gli effetti abilitante, come gli altri a cui è stato dato il via libera per partecipare al concorso. Allo stesso modo, anche il servizio su sostegno non può non essere dichiarato e valutato. Faremo del tutto perché tutti gli esclusi in modo illogico possano partecipare al concorso previsto dalla ‘Fase transitoria’ per abilitati e consentire la valutazione corretta di tutto il servizio prestato per essere quindi collocati nelle nuove graduatorie regionali.

Anief invita il personale escluso in modo illegittimo a presentare domanda dal 20 febbraio al 22 marzo e aderire ai ricorsi sul portale.

Continua il braccio di ferro tra il Miur e le tante categorie di candidati ad insegnanti escluse a priori dai concorsi pubblici senza una ragione valida. Non viene meno a questo “vizio” amministrativo, la cosiddetta fase cosiddetta transitoria, introdotta dalla Legge di riforma 107/2015 in attesa del nuovo reclutamento professionale, la quale prevede una selezione specifica per tutti i docenti già in possesso di abilitazione, compresi quelli di ruolo: nel decreto ministeriale 995 del 15 dicembre scorso, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 febbraio scorso, viene regolato l’espletamento del concorso riservato ai docenti già abilitati, ma sono state anche inserite delle clausole che limitano non poco gli accessi alla tornata concorsuale finalizzata alla produzione di nuove graduatorie di merito regionali.

L’accesso sarà riservato, previa domanda da presentate attraverso il portale “Istanze on line” dal 20 febbraio alle 23.59 del 22 marzo, a coloro che sono in possesso di abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso richiesta e/o specializzazione al sostegno per il grado di scuola richiesto, conseguita entro il 31 maggio 2017. Per gli insegnanti tecnico pratici (ITP) il requisito richiesto è l’iscrizione nelle GaE o nella II fascia delle graduatorie di istituto alla data del 31 maggio 2017.

Saranno ammessi con riserva, scrive Orizzonte Scuola, i docenti che conseguiranno il titolo di specializzazione per le attività di sostegno entro il 30 giugno 2018 (Specializzazione Sostegno III ciclo); hanno conseguito il titolo abilitante o la specializzazione sul sostegno all’estero entro il 31 maggio 2017 e presentano al Miur la relativa domanda di riconoscimento, entro la data di presentazione delle istanze di partecipazione al concorso; possiedono i requisiti di partecipazione per effetto di provvedimenti giudiziari non definitivi. Secondo il Miur, su questi ultimi, che hanno goduto di pareri positivi riguardanti i ricorsi presentati, graverebbe l’ultima parola che esprimerà il giudice della sentenza di merito.

Il bando pubblicato sulla fase transitoria ammette quindi gli inseriti ITP con riserva nelle GaE o in seconda fascia graduatorie d'istituto entro il 31 maggio 2017, salvo poi prevederne l'esclusione in caso di sentenza negativa. A questo proposito, l'ufficio legale Anief ritiene illegittima la norma prevista nel decreto legislativo che soltanto per gli ITP richiede l'iscrizione entro il 31 maggio nelle graduatorie d'istituto. Come non può essere assunta la data del 31 maggio quale termine ultimo per conseguire l'abilitazione, dal momento in cui le domande scadono il 22 marzo e fino al 30 giugno si può conseguire il titolo su sostegno. D'altronde se è consentita la partecipazione di chi è inserito con riserva nelle GaE o nella seconda fascia delle graduatorie d’istituto entro il 31 maggio, lo stesso inserimento con riserva è da contestare perché il titolo di per sé richiesto per l'inserimento è abilitante. Tra le contestazioni del sindacato, che porteranno al ricorso in tribunale, figura anche la tabella di valutazione dei titoli, laddove non riconosce nel curricolare il servizio prestato sul sostegno: la mancata valutazione del servizio svolto su posti di sostegno, da sempre valutato nelle GaE, penalizza e discrimina tutti quei docenti che hanno prestato servizio agli alunni con disabilità, grazie anche alle competenze curricolari in loro possesso.

“Per l’Anief – spiega il suo presidente nazionale, Marcello Pacifico - la previsione è illegittima perché il titolo da Insegnante tecnico pratico è a tutti gli effetti abilitante, come gli altri a cui è stato dato il via libera per partecipare al concorso. Allo stesso modo, anche il servizio su sostegno non può non essere dichiarato e valutato. Faremo del tutto perché tutti gli esclusi in modo illogico possano partecipare al concorso previsto dalla ‘Fase transitoria’ per abilitati e consentire la valutazione corretta di tutto il servizio prestato per essere quindi collocati nelle nuove graduatorie regionali”.

Ma ci sono anche altre esclusione incomprensibili da questo concorso. Come quella dei docenti abilitati per la primaria e per l'infanzia, che viola il principio di parità di trattamento all'interno dello stesso personale, fatto di per se ancora più grave in assenza di un provvedimento urgente che disponga la riapertura delle GaE e consenta l'immissione in ruolo dei precari.

Allo stesso modo, Anief ha deciso di impugnare l’illegittima esclusione dei diplomati ISEF, Conservatori e Accademie di Belle Arti, degli abilitati all’estero in attesa di riconoscimento del titolo, degli idonei a precedenti concorsi, di coloro che conseguiranno la specializzazione su sostegno dopo il 30 giugno 2018 e degli abilitati presso Accademie e Conservatori non inseriti in GI o inseriti dopo il 30 maggio 2017. È quindi previsto uno specifico ricorso contro la mancata indizione di un concorso riservato per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria (per diplomati magistrale e laureati SFP) nonché per il personale educativo. Infine, è stato attivato un contenzioso per contestare la cancellazione da tutte le graduatorie di precedente inclusione (Gae, GI, GM) di coloro che saranno ammessi al terzo anno di FIT.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Minori, Falco (Corecom Campania): “Allarme per altri due minorenni accoltellati a Napoli”

“Violenza fuori controllo, serve ‘patto istituzionale’ per difendere i nostri ragazzi” Gabriella Talamo (Piscicelli): “Scuola impegnata contro ogni forma di piccole e grandi illegalità” “Nella ...continua
Via al Servizio Civile Universale Digitale al Comune di Napoli

Nell’ambito del programma d’intervento “Servizio Civile Digitale- Campania Digitale”, sono state approvate dal Dipartimento delle Politiche Giovanili della Presidenza del Consiglio dei Ministri due proposte progettuali presentate ...continua
Napoli. Incontro per la legalità tra Carabinieri e studenti a Forcella sulle note della Fanfara

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia Napoli Centro, nell’ambito di un progetto di collaborazione istituzionale tra l’Arma dei Carabinieri e gli istituti scolastici del territorio per la diffusione della cultura della legalità, ...continua
Incontri per la legalità. I Carabinieri incontrano gli studenti delle isole di Ischia e di Procida

Si è concluso ieri con l’istituto alberghiero di Ischia il ciclo di incontri organizzato dalla Compagnia Carabinieri di Ischia nell’ambito della programmazione annuale predisposta dal Comando Generale dell’Arma. Grazie ...continua
Bullismo, Falco (Corecom Campania): “Dati allarmanti su violenza minorile con 5mila minori a rischio”

 BENEVENTO - “Non possiamo restare impassibili di fronte all’allarme lanciato dalla DDA di Napoli circa la violenza che vede protagonisti i minori nella nostra regione. Nel 2020 cinquemila ragazzi con meno di 18 anni hanno avuto ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.