WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

Riduzione parlamentari: l'analisi del costituzionalista Prof. Giuseppe Di Genio

(12/10/2019)

A cura di Ernesto Manfredonia

Riduzione del numero dei parlamentari, un tema che ha animato in questi giorni i dibattiti nell'aule delle due Camere. Una riforma tanto ghiotta agli occhi del cittadino quanto trasversale sul terreno della paternità politica. Poche sono state le forze politiche dissocianti sul proscenio di una riforma sbandierata dalla folta platea dell'attuale classe dirigente, un forte entusiasmo che però ha impedito una lucida analisi in grado di disvelare gli effetti, apparentemente indecifrabili, che deriveranno sul piano politico e partitico. 

Per comprendere meglio gli ulteriori aspetti che emergono da questa epocale riforma, almeno nell'era repubblicana, abbiamo chiesto lumi al costituzionalista Giuseppe Di Genio, Professore di Diritto Costituzionale dell'Università degli Studi di Salerno, il quale appunto afferma: "La Camera dei Deputati, nella seduta dell'8 Ottobre 2019 ha approvato in via definitiva, in seconda deliberazione la proposta di legge costituzionale A.C. 1585-B "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari" già approvata, in seconda deliberazione, dal Senato della Repubblica in data 11 Luglio 2019. Dato che il testo di legge costituzionale è stato approvato nella seconda deliberazione al Senato a maggioranza assoluta inferiore ai due terzi dei componenti, come previsto dall'art. 138 della Costituzione, entro tre mesi dalla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, un quinto dei membri della Camera, o cinquecentomila elettori, o cinque Consigli Regionali, possono domandare che si proceda al referendum popolare. La proposta di legge costituzionale prevede una drastica riduzione del numero dei parlamentari, modificando gli art. 56 e 57 della Costituzione, passando dagli attuali 630 a 400 deputati dagli attuali 350 a 200 senatori. La riduzione del numero dei parlamentari entrerà in vigore dall'inizio della prossima legislatura. Si tratta di una riforma epocale, figlia del popolusmo e non della sovranità popolare ex. art. 1 Cost., che segue il passo di una politica suddita dei dati finanziari della globalizzazione e dei meccanismi del bilancio europeo. Pur apprezzabile ed auspicabile nel dibattito della dottrina costituzionalistica dovrà, tuttavia, essere accompagnata e sorretta da altre riforme simili in senso affermativo, della stessa forma di Governo parlamentare, la riduzione ed eliminazione degli enti inutili, maggiori investimenti, sulla cultura e sul lavoro, soprattutto degli inoccupati e dei giovani in cerca della prima occupazione. Io stesso avevo previsto nel 2000 nel mio libro "Stato Regionale versus Stato Federale" (Giuffrè Editore) a pag. 103 la rivalutazione dei seggi pro quota del Senato, nello spirito dell'art. 114 Cost. con una ripartizione dei seggi (10 per ogni dei cinque enti coinvolti) delle cinque grandi circoscrizioni per le elezioni europee".






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Castellammare. Integrazione dei Rom stasera la presentazione del libro "Le verità negate".

Questa sera, alle ore 18:00 al Cral Fincantireri presso il palazzetto del mare (Via Bonito, 4) ci sarà la presentazione del libro Le verità negate. Soria cultura e tradizioni della popolazione romaní di Santino Spinelli, musicista ...continua
Napoli: Cultura della legalità, Carabinieri al Convitto

Nell’ambito delle iniziative che l’Arma promuove per la “cultura della legalità” i Carabinieri del comando provinciale di Napoli entrano nelle scuole per avvicinarsi sempre di più ai giovani. Questa volta i ...continua
Teatro Augusteo di Napoli la voce e le musiche di Enzo Gragnaniello e l’étoile Emanuela Bianchini

La voce e le musiche di Enzo Gragnaniello e l’étoile Emanuela Bianchini con le coreografie dell' italo-africano Mvula Sungani in NEAPOLIS MANTRA Giovedi 02 dicembre 2021 presso Teatro Augusteo di Napoli “Neapolis Mantra”...continua
Castellammare. Iniziativa CNR e sinistra per l'integrazione della comunità romanì

L'istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), che ha coordinato due diversi progetti europei sull’inclusione dei Rom, presenterà il libro “Le verità negate&rdquo...continua
Scuola Enico Forzati - Un video per la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Oggi 25 novembre 2021, la classe 3ªA dell’IC ‘’E. Forzati’’ ricorda la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. ‘’Soltano i piú deboli utilizzano la violenza ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.