WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

Il cardinale Ravasi DOMANI alla Federico II dialogherà con gli accademici Guido Trombetti e Ivano Dionigi su sfide e prospettive per l’umanità

(05/02/2019)

Homo sum. Molteplicità dei saperi e unicità dei fini domani all’Università degli Studi di Napoli Federico II, il Card. Gianfranco Ravasi dialogherà con il Prof. Guido Trombetti e il Prof. Ivano Dionigi.
Tema dell’incontro: sfide e prospettive per l’umanità, in un’epoca di profondi mutamenti antropologici, tecnologici, sociali e culturali.

DOMANI mercoledì 6 febbraio, alle ore 9.30, all’Università degli Studi di Napoli Federico II, si terrà l’incontro “Homo sum. Molteplicità dei saperi e unicità dei fini”, promosso e organizzato dall’Ateneo, in collaborazione con il “Cortile dei Gentili”, dipartimento del Pontificio Consiglio della Cultura per il dialogo tra credenti e non credenti.

Nell’Aula Magna Storica dell’università, il Card. Gianfranco Ravasi, Presidente del Dicastero vaticano della Cultura, dialogherà con il Prof. Guido Trombetti, Rettore emerito dell’Università Federico II di Napoli e con il Prof. Ivano Dionigi, Rettore emerito dell’Alma Mater Studiorium di Bologna.

Il dibattito, introdotto dal Prof. Gaetano Manfredi, Rettore della Federico II, sarà un’occasione per riflettere sui nuovi modelli antropologici e culturali che si stanno affermando nella nostra epoca, dopo l’avvento dell’intelligenza artificiale, delle neuroscienze e delle nuove frontiere della genetica. Fil rouge dell’incontro, il senso stesso dell’esistenza dell’essere umano, e il rapporto – necessario ma ancora irrisolto – tra scienza e humanities.

A proposito del suo intervento, dal titolo “Adamo, dove sei?”, il Card. Ravasi, commenta appunto:

«“Il Signore Dio chiamò l’uomo e gli disse: dove sei?” (Genesi 3,9), è la prima domanda posta in quel grande codice della nostra cultura, la Bibbia. L’interpellato, qui, è “ha-’adam”, vocabolo ebraico con l’articolo: non un nome proprio, Adamo, ma la rappresentazione dell’Uomo e dell’umanità intera, nella sua complessità, nella sua grandezza, nella sua tragicità. L’interrogativo, affidato a una sola parola ebraica - ’ajjekkah, “dove sei?” - non racchiude certo una collocazione geografica, ma una condizione esistenziale, che è alla radice della vicenda umana di tutti i tempi e di tutte le ere.

In quest’epoca di mutazioni antropologiche e profondi cambiamenti sociali e culturali il quesito biblico risuona forte nella sua intatta attualità. Di fronte alle nuove frontiere della genetica e delle neuroscienze, dell'intelligenza artificiale, del transumanesimo dei cyborg e dell’infosfera, è quanto mai necessario rinnovare l’atteggiamento della ricerca e dell’interrogazione sapiente; solo una condotta transdisciplinare - un connubio dialogico tra humanities e scienza, tra storia e tecnica, tra presente e passato - permetterà di ritornare a una risposta sull’essere e l’esistere dell’umanità.»

Su “Dove sono finiti gli umanisti?” rifletterà invece il Prof. Dionigi, perché «mentre il sapere scientifico-tecnologico corre speditamente e celebra quotidianamente i suoi trionfi, incurante di ogni télos e di ogni diàlogos, quello umanistico appare in affanno, tenue, se non residuale. Questo sonno della ragione rischia di costarci caro.»

E «per rispondere alla domanda semiseria “Scienziato, come passi il tempo?” – anticipa il Prof. Trombetti a proposito del suo intervento – occorre cominciare con il rispondere alla domanda seria: “che cos’è la scienza?”». Molte, senz’altro, le risposte possibili, che saranno in parte svelate proprio durante l’incontro di domani 6 febbraio.
L’evento è aperto a tutti, ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti.
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Castellammare. Integrazione dei Rom stasera la presentazione del libro "Le verità negate".

Questa sera, alle ore 18:00 al Cral Fincantireri presso il palazzetto del mare (Via Bonito, 4) ci sarà la presentazione del libro Le verità negate. Soria cultura e tradizioni della popolazione romaní di Santino Spinelli, musicista ...continua
Napoli: Cultura della legalità, Carabinieri al Convitto

Nell’ambito delle iniziative che l’Arma promuove per la “cultura della legalità” i Carabinieri del comando provinciale di Napoli entrano nelle scuole per avvicinarsi sempre di più ai giovani. Questa volta i ...continua
Teatro Augusteo di Napoli la voce e le musiche di Enzo Gragnaniello e l’étoile Emanuela Bianchini

La voce e le musiche di Enzo Gragnaniello e l’étoile Emanuela Bianchini con le coreografie dell' italo-africano Mvula Sungani in NEAPOLIS MANTRA Giovedi 02 dicembre 2021 presso Teatro Augusteo di Napoli “Neapolis Mantra”...continua
Castellammare. Iniziativa CNR e sinistra per l'integrazione della comunità romanì

L'istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), che ha coordinato due diversi progetti europei sull’inclusione dei Rom, presenterà il libro “Le verità negate&rdquo...continua
Scuola Enico Forzati - Un video per la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Oggi 25 novembre 2021, la classe 3ªA dell’IC ‘’E. Forzati’’ ricorda la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. ‘’Soltano i piú deboli utilizzano la violenza ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.