Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

Il Procuratore Melillo e ril Rettore Manfredi firmano nuovo accordo tra Procura e Università Federico II

Servità a migliorare il lavoro degli uffici giudiziari

(15/05/2018)

Predispodendo interventi di informazione e formazione per il reinserimento sociale dei detenuti

Sarà l’Università Federico II ad occuparsi degli interventi di innovazione organizzativa e di digitalizzazione degli uffici giudiziari e delle strutture amministrative centrali e periferiche della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli e a dare impulso e supporto ai progetti di cooperazione istituzionale per migliorare le condizioni di trattamento e di reinserimento sociale delle persone detenute.


È stato firmato, infatti, dal Procuratore Giovanni Melillo e dal Rettore Gaetano Manfredi, un accordo quadro tra l’Università degli Studi di Napoli Federico II e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.


L’accordo prevede, in particolare, che le due istituzioni congiuntamente individueranno attività di analisi e ricerca finalizzati allo sviluppo di metodologie per la valorizzazione dei processi di innovazione tecnologica e di semplificazione e modernizzazione dei processi di lavoro degli uffici giudiziari e interventi di informazione, formazione professionale e alta formazione.


L’accordo quadro rinnova l’efficace e proficua collaborazione tra la Procura della Repubblica di Napoli e l’Università Federico II che si muove in una moderna logica di rapporto pubblico/pubblico. La cooperazione tra le due Istituzioni, infatti, consente di migliorare la qualità dei servizi e di ridurre i costi di funzionamento dell’organizzazione degli uffici della giustizia, facendo fronte alla crisi di risorse umane, finanziarie e tecnologiche disponibili nell’amministrazione giudiziaria, e consente all’università di interpretare la propria mission anche in un’ottica di partenariato sul territorio e per il territorio.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Nola: Dispersione scolastica. Carabinieri denunciano 3 genitori

  I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli sono da sempre in prima linea nel contrasto alla dispersione scolastica. I militari dell’Arma, in una forte sinergia con le scuole presenti sul territorio e con la Procura presso il ...continua
Castellammare di Stabia - Contrasto alla dispersione scolastica

Sinergia totale e cooperazione con i dirigenti scolastici per rafforzare la rete dei soggetti che a vario titolo sono coinvolti nelle azioni di contrasto all’evasione dell’obbligo scolastico e individuare strategie e percorsi condivisi ...continua
Pollena Trocchia - Gli alunni rientrano nella nuova struttura scolastica al Parco Europa

Settimana di rientro in aula per gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado del territorio. In particolare, per questi ultimi, il primo giorno di scuola in presenza del nuovo anno ha coinciso con l’ingresso nella nuova struttura ...continua
Piano di Zona S2: avviato il progetto per gli interventi a contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo

Il Piano di Zona S2 Cava Costiera amalfitana informa che ha avuto inizio il progetto denominato “ABCDEmozioni”, relativo al bando “Piani di interventi ed azioni per la prevenzione, gestione e contrasto del fenomeno del bullismo ...continua
Castellammare di Stabia. Cimmino incontra i rappresentanti d'istituto per una scuola più sicura

Si è appena concluso un sano e proficuo confronto con i rappresentanti d’istituto degli studenti delle scuole secondarie di II grado. Abbiamo istituito un tavolo permanente per discutere sui temi sensibili per gli studenti e per tutta ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.