Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

GDF- scuola di Polizia, economico-finanziaria

Chiuso l'anno accademico 2017/2018

(28/06/2018)

CON LA CONSEGNA DELLE “MINERVE” AGLI UFFICIALI DEL 45° CORSO SUPERIORE, SI CHIUDE A ROMA L’ANNO ACCADEMICO 2017/2018 DELLA SCUOLA DI POLIZIA ECONOMICO-FINANZIARIA DELLA GUARDIA DI FINANZA. PRESENZIA IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE, PROF. GIOVANNI TRIA.

CHIUSO OGGI L'ANNO ACCADEMICO 2017/2018 gdfSi è chiuso oggi l’Anno Accademico della Scuola di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza. La cerimonia si è tenuta questa mattina a Roma, presso la caserma “Sante Laria”, alla presenza del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Prof. Giovanni Tria, e del Comandante Generale del Corpo, Gen.C.A. Giorgio Toschi. Tra i momenti centrali dell’evento, la consegna dei diplomi di merito e delle “Minerve” agli 8 Ufficiali frequentatori del 45° Corso Superiore, i quali, dopo due anni di studi approfonditi, potranno, a partire da oggi, fregiare le proprie uniformi con il distintivo raffigurante la testa della dea Minerva (dea romana simbolo della saggezza e dell’ingegno), rappresentativo dell’ambìto titolo conseguito: quello di “polizia economico-finanziaria”, riservato a pochi Ufficiali - vincitori di un concorso interno per titoli ed esami - i quali, nel biennio di alta qualificazione, hanno potuto perfezionare le proprie conoscenze giuridiche ed economiche, sviluppando nel contempo capacità organizzative e competenze manageriali. Tutti quei requisiti necessari non solo per ricoprire incarichi di alta responsabilità all’interno della Guardia di Finanza, ma anche per condurre efficacemente le investigazioni più complesse a contrasto delle grandi frodi fiscali, delle indebite percezioni di finanziamenti pubblici, della corruzione, dell’inquinamento dei mercati ad opera delle organizzazioni criminali e di ogni altro illecito in grado di compromettere le libertà economiche costituzionalmente garantite. Fenomeni nei cui confronti la GdF opera trasversalmente e che, per la loro capacità di alimentarsi vicendevolmente e di evolversi con rapidità, sono da combattere, prima di tutto, con l’“arma” della preparazione professionale.

È per questa ragione che il Comandante Generale Toschi, riconosce alla formazione delle Fiamme Gialle un ruolo fondamentale, ritenendola un’esigenza prioritaria su cui il Corpo ha da sempre investito e continuerà a investire, con rinnovato vigore, anche nel futuro: “Il processo di formazione - ha, infatti, affermato nel suo intervento il Generale Toschi - deve accompagnare l’intera vita lavorativa di ciascun appartenente al Corpo. A partire dagli Istituti di Istruzione dove, unitamente all’insegnamento delle nozioni di ordine economico e giuridico, si persegue il delicato compito di infondere in ogni frequentatore quei valori etico-morali da sempre patrimonio prezioso dell’Istituzione

Per poi proseguire, nella successiva fase dell’impiego in servizio operativo, secondo itinerari addestrativi innovativi sia a livello centrale che periferico, finalizzati al conseguimento di specializzazioni, abilitazioni e, in generale, di un incremento trasversal delle conoscenze. Tutto ciò secondo un vero e proprio modello di formazione permanente, continuamente affinato anche in termini di offerta didattica, potenziata soprattutto da un punto di vista qualitativo”.

Dopo l’intervento del Comandante Generale della GdF, ha preso la parola il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Prof. Giovanni Tria, il quale, nella sua prolusione ha evidenziato come, “perseguendo gli obiettivi di specializzazione e alta formazione, la Guardia di Finanza sia riuscita a fornire la risposta più avanzata all’esigenza di formare professionalità capaci di esplorare e interpretare eventi complicati ed assai eterogenei, che possono investire e compromettere gli interessi economico - finanziari del Paese e quindi ostacolare o rallentare la crescita e lo sviluppo dell’economia nazionale 

La Scuola di Polizia Economico - Finanziaria costituisce la punta di diamante in questo percorso. L’impegno formativo - ha proseguito il Ministro - è svolto nella piena consapevolezza che la legalità, la giustizia e l’equità del sistema tributario, la tutela dei consumatori e dei risparmiatori rappresentano una risorsa da tutelare perché in loro assenza non c’è democrazia, non c’è uguaglianza, non c’è dignità della persona. Occorre quindi continuare a spezzare le catene della corruzione e della complicità.” Il 45° Corso Superiore, tra l’altro, si connota per una novità rispetto ai precedenti, essendo il primo ad aver assunto la denominazione di “polizia economico-finanziaria” in luogo della locuzione di “polizia tributaria”. E non si tratta di mera questione terminologica: col nome cambia anche l’intero percorso didattico, modificato in modo da segnare definitivamente l’adeguamento degli iter formativi della Scuola alle rinnovate sfide che il Corpo è chiamato ad affrontare, spesso incardinate in complessi scenari economico-finanziari. “Una tappa storica” - così l’ha definita il Comandante Generale - che arricchisce ulteriormente un passato di intramontabili tradizioni, caratterizzato dall’incondizionato impegno di generazioni di Fiamme Gialle, talvolta spinto sino all’estremo sacrificio. Valori, tra l’altro, celebrati in un filmato - realizzato da Rai Storia e proiettato nel corso dell’evento di questa mattina - sulla “Battaglia del solstizio”, condotta sul Piave, dal 21 giugno al 5 luglio 1918, dai Finanzieri del VII battaglione mobilitato. È proprio in onore di quelle gesta – in cui migliaia di finanzieri persero la vita - che l’Anniversario di Fondazione della Guardia di Finanza è stato definitivamente fissato alla data del 21 giugno.

Gli 8 ufficiali neo-titolati nei prossimi giorni andranno a rafforzare le sedi di l’Aquila, Firenze, Bologna, Milano, Roma, Genova, Palermo e Napoli.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Samudaripen. Il genocidio rimosso

La notte del 2 agosto 1944 3000 rom e sinti, tra i quali molte donne e bambini, imprigionati presso lo Zigeuner-Lager di Auschwitz-Birkenau "furono gasati e inceneriti nei forni crematori". Pochi mesi primi, il 16 maggio ci fu il primo ...continua
“La Fabbrica dei Racconti”, a Bisceglie la premiazione del Concorso di scrittura che valorizza i giovani

di Teresa LannaLa scrittura è forse uno dei mezzi più efficaci per comunicare i propri pensieri, ma anche per esprimere talenti nascosti, non solo agli altri, ma a volte anche a chi li possiede e non cerca mai di valorizzarli; probabilmente ...continua
La scuola dell’infanzia Annunziatella premiata al Concorso Le sfumature del Bullismo

Accendi un sogno e lascialo bruciare in te Mercoledì 15 giugno si è tenuta la premiazione del Concorso sul Bullismo e Cyberbullismo indetto dall' Associazione Genitori del Sud, nella splendida cornice del Complesso Basilicale ...continua
Napoli - Laureati illustri Federico II 2022: lunedì il titolo alla Ministra Lamorgese

Si terrà lunedì 20 giugno 2022, alle 17, nell'Aula Magna Storica dell'Ateneo, la cerimonia di conferimento del titolo di ‘Laureato Illustre' dell'Università degli Studi di Napoli Federico II alla Ministra ...continua
“Quanto sei digitale?” Lo strumento gratuito online per misurare il Lad delle aziende italiane

Il direttore Emanuele Pisapia: “Abbiamo replicato oltre 50 fattori di analisi che simulanoil compor tamento di un potenziale cliente. In pochi minuti la valutazione è disponibilecon suggerimenti istantanei su come migliorare la propria ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.