Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

Castellammare. Il libro sui Rom arriverà nelle biblioteche scolastiche.

(03/12/2021)

Mercoledì scorso presso la sede del Cral Fincantieri che da quest'anno mette la propria sede a disposizione di iniziative sociali e culturali cittadine, si è svolta la presentazione del libro sulla cultura Rom “Le verità negate” alla presenza dell'autore professor Santino Spinelli. Iniziativa voluta dal ricercatore del CNR, lo stabiese Sandro Turcio, in collaborazione con il laboratorio politico i Progressisti e il patrocinio morale del comune di Castellammare di Stabia. Presente l'assessora Sabrina Di Gennaro.

Il dibattito moderato dall'insegnante Livia Imparato è stato introdotto da Davide Bozza coordinatore dei Progressisti, con gli interventi programmati di Anna Sergio, sociologa impregnata nell'opera di inclusione sociale, del capogruppo in consiglio comunale Tonino Scala, fautore di un'interrogazione consiliare sulla comunità romanì a Castellammare.

Il dibattito è stato molto ampio, l'autore del libro, Santino Spinelli primo docente universitario e primo Commendatore della Repubblica italiana di origine Rom, ha illustrato la storia millenaria di questo popolo che dall' India è arrivato in Europa mille anni fa. Stabilitosi quale "bottino di guerra" ha iniziato ad offrire i propri servigi sui mestieri in cui erano bravi, fabbri, addestratori di cavalli, musicisti oppure lavorando nelle terre dei nobili. La sua presenza in Italia è dimostrata a partire da fine 1300. Un libro che toglie il velo ad una verità negata. Un popolo che da sempre si è sedentarizzato, discriminato nei secoli per la propria diversità culturale. Vittima di Bandi, prammatiche e grida. In Prussia affinché fossero distinguibili sin da bambini si mutilavano orecchie o naso. Un popolo colpito per la sua etnia non per un reato. 

Momento più vivo è stato il ricordo di Santino Spinelli “mio papà, Gennaro Spinelli, italiano figlio di lavoratori italiani, che oggi non c'è più, a sei anni fu deportato in un campo di detenzione dai fascisti. Da quella patria che avrebbe dovuto proteggerlo, quella patria che avrebbe dovuto cullare quel bambino, che avrebbe dovuto difendere quel bambino, lo ha deportato, rinchiuso e umiliato.” Una storia personale che è soprattutto la storia di oltre 500.000 rom e sinti europei sterminati nei campi nazifascisti. Sadumaripen (tutti uccisi) il genocidio rimosso del popolo romanì.

A differenza degli ebrei che "giustamente sono stati risarciti moralmente, intellettualmente, socialmente ed economicamente" i Roma non sono stati inclusi nella giornata della memoria istituita nel 2000. 

La Germania nel 2013 ha eretto il monumento al Samudaripen e la poesia Auschwitz si Santino Spinelli è incisa su quella lapide. L'Italia ad oggi non ha ancora voluto riconoscere le proprie responsabilità di quell'orrore.

"Attualmente in Italia sono presenti circa 180.000 Rom - afferma Sandro Turcio - ma solo 12.000 sono destinati ai campi nomadi", campi che spesso rappresentano sono un affare per associazioni o addirittura parrocchie a cui sono destinati fondi per l'integrazione dei Rom, che poi vengono spesi male riducendo questi cittadini all'emarginazione. 

Una verità svelata che ha commosso e indignato i presenti. L'iniziativa si è conclusa con l'impegno di ricercare soluzioni tramite progetti europei e statali in favore dell'inclusione dei Rom. Il primo passo verso l'integrazione è il confronto e la conoscenza partendo dall'integrazione scolastica. L'assessora Sabrina Di Gennaro si è detta disposta a nome dell'amministrazione comunale, ad acquistare il libro di Spinelli per destinarlo agli istituti scolastici stabiesi. Il primo libro che parla dei Rom scritto da un Rom.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Innovazione degli uffici giudiziari italiani: l’Università di Salerno tra i protagonisti del progetto Start-UPP

  Il Team Unisa del Disa-Mis tra le sette università che hanno preso parte al primo meeting nazionale per un nuovo approccio ai modelli organizzativi e gestionali degli Uffici per il Processo. Da Salerno una lettura moderna delle ...continua
GDF Salerno. Educazione alla legalità. Incontro con gli studeti dell'I.C. San Tommaso D'Acquino

Nei giorni scorsi, a Salerno, si è svolto, presso l’Istituto comprensivo “San Tommaso D’Aquino”, un incontro sul tema “Educazione alla Legalità Economica”, promosso dalla dirigenza del plesso scolastico ...continua
Prima seduta di laurea nella sede Scampia della Federico II

Nel complesso, appena inaugurato, dedicato ai corsi delle Professioni sanitarie della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo, sono stati proclamati dottori sei studenti del Corso di laurea in Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria ...continua
Città della Scienza sostiene la giornata mondiale della scienza per la Pace e lo Sviluppo

In occasione della giornata mondiale della scienza per la pace e lo sviluppo, Riccardo Villari, lancia un importante messaggio sottolineando l'importanza della scienza come strumento di dialogo e cooperazione tra i popoli....continua
Gli studenti dell’Istituto Comprensivo Oriani-Guarino di Napoli seguono La Via della Felicità

Giovedì 10 Novembre, i volontari de La Via della Felicità, da anni attivi sul territorio con iniziative sul rispetto ambientale, si sono recati presso l’Istituto Comprensivo dell’ “Oriani-Guarino” di Napoli. Dopo ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.