WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

La Regione Piemonte raccomanda alle scuole la rilevazione della temperatura e che lo faccia la famiglia

(10/09/2020)

 La Regione Piemonte raccomanda alle scuole la rilevazione della temperatura e che lo faccia la famiglia

Firmata dal Presidente della Regione Piemonte una ordinanza che regolamenta la misurazione della temperatura agli studenti in vista della partenza dell’anno scolastico il 14 settembre.

La responsabilità della rilevazione è stata affidata dal Governo alle singole famiglie, ma il Piemonte introduce per le scuole l’obbligo di verificarlo.

In particolare, la Regione raccomanda a tutti gli istituti di misurare la temperatura agli alunni prima dell’ingresso a scuola. Qualora l’istituto, per ragioni oggettive e comprovate, non fosse nelle condizioni di farlo, dovrà prevedere un meccanismo di verifica quotidiana (attraverso un’autocertificazione che potrà essere fornita sul registro elettronico, sul diario o su un apposito modulo) per controllare che la temperatura sia stata effettivamente misurata dalla famiglia.
Nel caso in cui uno studente dovesse presentarsi senza tale autocertificazione, la scuola avrà l’obbligo di misurare la febbre per consentirne l’ingresso in classe.

Il Presidente della Regione e l’Assessore all’Istruzione sottolineano che la scelta di dare alle famiglie la responsabilità di misurare la temperatura agli studenti è stata fatta dal Governo, ma il Piemonte ritiene che un elemento così delicato e importante non possa essere lasciato alla sensibilità delle singole famiglie e per questo è stata predisposta questa ordinanza che introduce per le scuole un obbligo di verifica. Perché mandare a scuola un bambino con la febbre mette a rischio lui, gli altri bambini e tutto il personale scolastico. E questo non lo possiamo permettere, perché vogliamo che quando i nostri figli sono a scuola siano in un luogo sicuro.

Per sostenere le scuole nell’acquisto di termometri e termoscanner la Regione Piemonte ha stanziato nei giorni scorsi 500 mila euro.

L’Assessore alla Sanità aggiunge che la scuola in Piemonte riparte in sicurezza e con il supporto di linee guida che la Regione ha condiviso con i medici, i pediatri e con il sistema sanitario territoriale. Un lavoro attento e complesso portato avanti per affrontare insieme i prossimi mesi, in cui la nostra priorità sarà più che mai garantire il controllo e il contenimento del contagio sul nostro territorio, a cominciare dalla sicurezza nelle nostre scuole.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Approvata la delibera per il ridimensionamento dei plessi scolastici

Castellammare di Stabia si allinea pienamente alle direttive regionali per il dimensionamento della rete scolastica. Abbiamo approvato oggi la delibera di giunta per la definizione di due nuovi istituti comprensivi, attraverso l’accorpamento ...continua
20 Borse di studio per gli studenti universitari Si rinnova anche quest'anno la convenzione con l'Università Pegaso

 San Giorgio a Cremano, 13 ottobre 2021 - Anche quest'anno si rinnova l'opportunità per 20 giovani cittadini residneti a San Giorgio a Cremano, di ottenere 20 borse di studio per frequentare i corsi di laurea presso l'Universit&agr...continua
Portici, nasce il Polo dell'educazione per giovani da zero ai sei anni

Nasce a Portici, nell'area vesuviana della città metropolitana di Napoli, il Polo dell'educazione per giovani da zero a sei anni. La nuova sede della scuola Il Ciliegio - a ridosso di via Libertà e dell'omonima stazione ...continua
Aperto il Centro Ludico per bambini ed adolescenti a Boscoreale

E’ stato pubblicato l’avviso pubblico per l’accesso al servizio “Centro Ludico Educativo” rivolto a massimo 60 bambini e ragazzi di età compresa tra 3 e 14 anni, residenti nel territorio del Comune di Boscoreale, ...continua
Al via la VI Edizione della Settimana Nazionale della Dislessia

● “DSA: un mondo in una mappa” è il titolo della manifestazione di quest’anno, che punta a informare ed educare sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento con oltre 100 iniziative. ● La sezione AID di Napoli ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.