WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

Strage di Pietrarsa, un monumento dedicato ai primi operai morti in difesa del lavoro

Inaugurazione, il 6 agosto in via Martiri di Pietrarsa

(05/08/2021)

San Giorgio a Cremano, 5 agosto 2021 - Un monumento per ricordare l'eccidio di Pietrarsa del 1863. Sarà scoperto domani, 6 agosto, nel giorno del 158esimo anniversario della strage nell'opificio ferroviario in cui persero la vita alcuni operai in difesa del posto di lavoro. L'amministrazione, guidata dal Sindaco Giorgio Zinno, attraverso l'assessore alla Cultura Pietro De Martino, rende omaggio ogni anno al sacrificio di questi lavoratori, tanto che nel 2015, fu intitolata loro una strada, facendo diventare San Giorgio a Cremano l'unica città d'Italia ad avere tale denominazione.

Quest'anno, proprio in via Martiri di Pietrarsa, sarà inaugurato un monumento dedicato alle vittime di questa strage. Il monumento è stato ideato dall'architetto Umberto Ricciardi e ad inaugurarlo durante la cerimonia che intende celebrare la memoria di una delle stragi che segnarono profondamente la storia di quel periodo e delle generazioni successive, vi sarà anche il presidente Eav, Umberto De Gregorio il Prof. Vincenzo Gulì e l'associazione PRO. TE. NEO.

"Intendiamo tenere viva la memoria di questa strage e il principio del diritto al lavoro - spiega il Sindaco Giorgio Zinno - che, a distanza di 158 anni, va ancora e sempre difeso in nome della dignità. Inoltre - continua - con questa opera, trasmetteremo alle future generazioni la conoscenza di quei fatti che caratterizzarono un periodo storico in cui, a seguito dell'annessione del Regno delle Due Sicilie al Regno d'Italia, il Sud fu depredato di ricchezza, arte, cultura e diritti, non senza il sacrificio di tante vite umane".

"Attualmente l'unico monumento che ricorda quell'eccidio - conclude l'assessore De Martino - si trova all'interno del Museo Ferroviario di Pietrarsa e per rendere omaggio ai caduti, nelle date del 1 maggio, Festa dei Lavoratori, e del 6 agosto, anniversario dell'eccidio, ci si poteva recare solo all'interno del museo. Adesso invece sarà possibile celebrare queste ricorrenze anche in un luogo pubblico e senza alcuna costrizione e la nostra città potrà essere punto di riferimento, anche rispetto a questa possibilità."






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sport e promozione del territorio, Al via il primo Street Workout della provincia di Napoli

San Giorgio a Cremano, 16 ottobre 2021 - Si svolgerà il 17 ottobre 2021 a San Giorgio a Cremano il primo STREET WORKOUT mai realizzato in provincia di Napoli. Un evento unico nel suo genere, rivolto a tutti, sportivi e non, che prevede una ...continua
Pozzuoli, domani al Rione Terra l'inaugurazione della mostra fotografica di Anna Camerlingo

  Domani, sabato 16 ottobre, alle ore 12, nei locali di Palazzo Migliaresi al Rione Terra di Pozzuoli, sarà inaugurata la mostra fotografica di Anna Camerlingo, dal titolo “In scena”, organizzata da Arteteca di Maurizio ...continua
Procida “accoglie” zia Caterina, la tassista dal cuore d’oro

  Sabato 16 in Municipio la presentazione del libro che racconta la colorata e straordinaria assistenza della donna ai bambini malati di tumore, che accompagna con allegria e leggerezza all’ospedale Meyer di Firenze. Una storia ...continua
Festival internazionale di fumetto di Bologna

Dal 2 al 5 dicembre torna in presenza il Festival internazionale di fumetto di Bologna, con un programma che fa il punto sul fumetto di ieri e di domani. In calendario incontri tra maestri e nuove promesse del graphic novel, il progetto europeo Invisib...continua
Al via il progetto "Carnevale Globale"

Prima mappatura al mondo di tutti i carnevali nazionali e internazionali Presentazione il 16 ottobre al museo campano di Capua (Caserta) ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.