Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

Fiabe di primavera all’Orto Botanico di Napoli

(05/05/2022)

Fiabe di primavera all’Orto Botanico di Napoli,

Una favola “green” è in scena, sabato 7 e domenica 8 maggio (doppio spettacolo ore 11 e 17) all’Orto Botanico di Napoli in occasione della nuova edizione di Planta. Si intitola "Storia di un albero e di un bambino", ed è il prossimo appuntamento programmato dalla 26 edizione di Fiabe di Primavera, rassegna organizzata da I Teatrini e dall’Università degli Studi Federico II in collaborazione con La Scena Sensibile.
Scritto e diretto da Giovanna Facciolo, lo spettacolo propone la storia di un albero e del suo rapporto con un bambino. Liberamente ispirato ad un racconto illustrato di Shel Silverstein, è interpretato da Jessica Festa, Antonio Torino, Alfredo Pumilia; costumi di Antonietta Rendina, scene di Monica Costigliola.
“E’ il delicato racconto – sottolinea Giovanna Facciolo - dell’amore di un albero per un bambino, amico e compagno di giochi. Un sentimento che la meravigliosa pianta conserverà nel tempo, senza riserve. Come un grande genitore, seguirà le tappe della sua vita, dall’infanzia alla vecchiaia, ognuna segnata da urgenze e richieste differenti, sempre più grandi e impellenti”.
Nello sviluppo della fiaba, l’albero aspetterà sempre il suo “ bambino”, emozionandosi ad ogni sua visita. Sarà felice ogni volta di accoglierlo, cercando l’intesa giocosa di un tempo, sebbene il “bambino”, ormai adulto, si mostrerà di volta in volta sempre più distaccato coltivando nuove necessità lontane dal cuore di un tempo.
“Il contesto dell’Orto Botanico e la filosofia che accompagna il nostro teatro in questo luogo di dialogo tra la natura e l’uomo – aggiunge Giovanna Facciolo - ci chiama ad abbracciare questa storia bellissima che racconta come amore, cura e necessità sottendano il prezioso legame tra la natura e l’uomo, di quanto da esso dipendiamo e di quanto, purtroppo, squilibrato sia. Quello che generosamente ci viene offerto e avidamente ci prendiamo, infatti, è molto di più di quello che con scarsa riconoscenza restituiamo. Con “Storia di un albero e di un bambino”, parleremo così a ragazzi e genitori della preziosità del legame che esiste tra l’uomo e la natura, di quanto sia importante riconoscerlo e coltivarlo, per tutelare l’equilibrio della vita e la felicità di ognuno”.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

San Martino Valle Caudina: cena spettacolo con Peppe Iodice

L’evento del 10 dicembre 2022 presso la Sala Unicef. Parte la rassegna “Il Presepe nel Presepe” messa in campo dall’Associazione Pan...continua
Capodanno 2022 al Plebiscito, e con Peppe Iodice si ride

È stato presentato al Maschio Angioino il Capodanno a Napoli 2022, con alcuni dei protagonisti delle iniziative. Da Nisida a Ponticelli passando per la Galleria Umberto I, il Capodanno organizzato dal Comune è un ampio programma di ...continua
Teatro sociale con un pensiero all'Ucraina

Luminarie, street food, iniziative, mercatini e laboratori del gusto caratterizzeranno anche quest'anno le festività di fine anno in provincia di Caserta in un fittissimo calendario di iniziative la cui partenza è tradizionalmente ...continua
“Che spettacolo il Natale” In scena le favole piu’ famose e domenica 11 dicembre 50 personaggi Disney per le strade della citta’

 San Giorgio a Cremano, 6 dicembre 2022. Oltre a “Natività Vesuviana” e alle opportunità per gli over 60, il Sindaco Giorgio Zinno dà il via anche al Natale per i più piccoli con spettacoli per le scuole ...continua
Nostalgia di Futuro, ecco i Premi della 14esima edizione: "Alla ribalta temi di estrema attualità"

“Dal metaverso alla metacity rendere l’innovazione sostenibile” è il tema che ha animato nelle scorse ore, presso la Fondazione Eni Enrico Mattei di Milano, il tavolo di discussione...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.