Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

Capodanno 2022 al Plebiscito, e con Peppe Iodice si ride

(08/12/2022)

Capodanno 2022 al Plebiscito, e con Peppe Iodice si ride

È stato presentato al Maschio Angioino il Capodanno a Napoli 2022, con alcuni dei protagonisti delle iniziative. Da Nisida a Ponticelli passando per la Galleria Umberto I, il Capodanno organizzato dal Comune è un ampio programma di spettacoli che condurranno verso l’anno nuovo.
Si comincia giovedì 29 dicembre con un concerto in memoria di Pino Daniele. La sera del 31 dicembre in piazza Plebiscito ci sarà il Peppy Night show con Peppe Iodice, Belen Rodriguez, Lina Sastri, Peppino Di Capri, Biagio Izzo e tanti altri ospiti. Dopo la mezzanotte concerto di Lucariello e Franco Ricciardi introdotto dal disc-jockey Daniele Decibel Bellini.

Ad annunciare la sorpresa del programma di Capodanno è stato direttamente il sindaco Gaetano Manfredi. Il 1° gennaio si terrà uno spettacolo curato dal Maestro Roberto De Simone per cominciare nel suo nome l’anno in cui cadono i 90 anni dello straordinario compositore. Il sindaco lo ha incontrato personalmente molti mesi fa per raccogliere idee e progetti ed ha ritenuto doveroso offrire ai napoletani e ai turisti, simbolicamente il primo giorno dell’anno, il concerto “Natale a Napoli alla Corte di Carlo di Borbone” in programma nella Basilica di San Domenico Maggiore alle ore 17.30.

Nell’ambito del progetto ‘Napoli Città della Musica’, Elsa Evangelista, direttore artistico dell’Associazione Musicale La Nuova Polifonia, presenterà quindi alla città un concerto in grado di sottolineare e rinsaldare i tradizionali e pluricentenari rapporti di intesa e collaborazione artistica e culturali tra due grandi capitali, Napoli e Madrid. In programma un’importante cantata composta per il Santo Natale, il Mottetto natalizio Quem vidistis pastores, per soli coro e orchestra di Carmine Giordano: si tratta di una composizione riportata alla luce appunto dal Maestro Roberto De Simone e da lui revisionata. Il Mottetto ripercorre la storia della produzione napoletana, un momento musicale natalizio al quale Napoli, segnatamente nella splendida cornice di San Domenico Maggiore, non ha mai rinunciato sin dal 1737, anno in cui il compositore sannita lo compose mentre era maestro della Reale Cappella. L’orchestra, composta da 20 elementi e un coro di 40 tra soprani, contralti, tenori e basso coro, sarà diretta da Maestro Alessandro De Simone, in una revisione odierna scritta del Maestro Roberto De Simone.

Nel solco tracciato dall’Amministrazione comunale, con le molteplici attività già realizzate nell'ambito del progetto “Napoli Città della Musica”, anche le iniziative di Capodanno 2022 rispecchieranno l’idea di una capitale ricca di musica, che punta a rafforzare e migliorare l'offerta turistica.

L’idea della tre giorni, che si realizzerà per la prima volta a Napoli - unica città in Italia - si declina concretamente in una festa popolare e, allo stesso tempo, in un acceleratore di buone pratiche affinché ci sia sviluppo in chiave economica, sociale e culturale. Le principali parole chiave che accompagnano gli spettacoli sono: creatività, da trasformare in economia, ma anche nuove tecnologie che uniscono il passato al futuro; contaminazione di generi musicali da disseminare il più possibile in luoghi 'nuovi', nell’ottica di una città policentrica, e spazi dedicati alla musica, ponendo sempre massima attenzione a tutte le generazioni, dai bambini, ai giovani, agli 'over'; valorizzazione delle professionalità, facendo sistema tra e per gli operatori del comparto, pensando però al turismo (musicale) con una programmazione gratuita ampia e presentata con largo anticipo; infine, sviluppo del settore pubblico, adottando un approccio inclusivo e attento ai disagi.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Un viaggio da Re e Regine nei castelli reali della Valle della Loira

L’art de vivre alla francese è prendersi tutto il tempo necessario per noi stessi ...continua
Prevalentemente Bianco & Nero

la Galleria Gard dedica una mostra ai due colori7non colori: il BIANCO e il NERO...continua
Le opere di Antonio Del Donno in mostra a Casagiove

Sabato 28 gennaio p.v. si inaugurerà, nella suggestiva location della sala mostre del Quartiere Militare Borbonico di Casagiove, in provincia di Caserta, la mostra “L’ARTE NECESSARIA. La pittura di Antonio Del Donno”, dedicata ...continua
Pnrr e fondi europei, i commercialisti di Nola al fianco di Enti locali ed imprese

Una commissione e uno sportello telematico per fornire assistenza. Il 20 gennaio a Villa Minieri appuntamento con il workshop organizzato dall’Ordine dei Commercialisti di Nola...continua
San Martino Valle Caudina: grande successo per “Il Presepe nel Presepe”

“Moltissime persone sono accorse a San Martino Valle Caudina da tutta la Campania per conoscere la cultura e le delizie locali"...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.