WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Tre arresti per estorsione, Cuomo (Sos Impresa): «Un altro duro colpo ai clan»

«Invitiamo le vittime a rivolgersi al nostro sportello per ottenere tutti gli aiuti necessari»

(12/08/2020)

La Guardia di Finanza ha fermato tre esponenti di spicco del clan Cesarano Castellammare di Stabia, 12 agosto 2020. – «Complimenti alla Guardia di Finanza di Castellammare di Stabia, diretta dal Capitano Salvatore Della Corte, per la brillante operazione odierna che ha portato all'arresto di tre membri del clan Cesarano per usura ed estorsione ai danni di un nucleo imprenditoriale stabiese». Così Luigi Cuomo presidente di SOS impresa e del Circolo della legalità di Castellammare di Stabia dopo l'operazione delle Fiamme Gialle che hanno assicurato alla giustizia tre estorsori (uno già in carcere) del clan di Ponte Persica. Nel corso dei mesi hanno vessato una famiglia di Castellammare operante nel settore turistico che però ha deciso di denunciare. «Lo abbiamo ripetuto più volte in questi anni: denunciare conviene. E adesso i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Le operazioni delle forze dell'ordine sono già numerose e gli estorsori pian piano sono tutti quanti assicurati alla giustizia. Rinnoviamo il nostro invito alla famiglia di Castellammare di Stabia che ha subito gli attacchi, anche fisici, del clan Cesarano a rivolgersi al nostro sportello dove riceveranno tutto l'aiuto necessario nelle fasi delicate del processo. Un team di esperti potranno assisterli gratuitamente per tutta la durata dell'iter giudiziario» continua Cuomo. «A Castellammare si respira un'aria diversa: gli imprenditori stanno reagendo alle pressioni della criminalità - conclude il presidente di SOS Impresa -. L'ottimo lavoro di Guardia di Finanza, Carabinieri e Polizia di Stato sta liberando la città delle acque dal cancro della camorra. Ma molto c'è ancora da fare. Il Circolo della Legalità è vicino a tutti coloro che soffrono per le violenze dei clan e li invita a denunciare. Insieme possiamo farcela. La camorra può essere sconfitta del tutto».






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Napoli - Strappa ad un turista orologio da 140mila euro. 29enne arrestato dai Carabinieri

Ad esito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Napoli Centro hanno arrestato, in esecuzione della misura cautelare della custodia cautelare in carcere, ...continua
Ercolano: Carabinieri arrestano una pusher 35enne

 I carabinieri della tenenza di Ercolano hanno arrestato per spaccio di stupefacenti una 35enne del posto già nota alle ffoo. E’ accaduto proprio ad Ercolano, in zona Pugliano. La donna è stata notata dai militari mentre ...continua
Torre Annunziata e San Marzano sul Sarno. 20 tonnellate di alluminio provento di rapina in un camion

I carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Torre Annunziata hanno arrestato per ricettazione un 49enne del posto e un 23enne di San Marzano sul Sarno già noti alle forze dell’ordine. Sono stati sorpresi mentre trasportavano ...continua
Presi dalla Polizia di Stato i rapinatori della gioielleria di Rapallo

Nel corso degli ultimi mesi la Polizia di Stato di Genova, in collaborazione con la Divisione Si.Re.Ne. del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, ha rintracciato all'estero cinque soggetti di nazionalità lituana destinatari ...continua
San Giuseppe Vesuviano: Carabinieri denunciano 47enne. Nel suo store 850 mascherine non conformi

I carabinieri della Stazione di San Giuseppe Vesuviano, nell’ambito di una serie di controlli disposti dal Comando Provinciale di Napoli a tutela della salute pubblica, hanno sequestrato 850 mascherine chirurgiche, prive di qualsivoglia marchio ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.