Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



Taverola - Atti persecuotori 47enne arrestato

(19/01/2024)

I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto nella flagranza differita, un 47enne di Casaluce, che durante la decorsa notte e fino al momento dell’arresto ha continuato a mandare messaggi di morte a una 40enne, commessa, incensurata.
Una frequentazione durata poco più di due mesi, iniziata attraverso social network poi proseguita telefonicamente e con qualche incontro occasionale per un caffè, si è trasformata in un vero e proprio incubo per una 40enne di Teverola (CE) che si è vista “costretta” a rivolgersi ai carabinieri della Stazione di Teverola per denunciare un 47enne di Casaluce (CE) responsabile di atti persecutori nei suoi confronti.   
Tutto ha avuto inizio nel 2020 quando i due si conobbero su una nota applicazione messaggistica. Dopo due mesi di frequentazioni la donna decise di troncare l’amicizia a causa dell’aggressività dell’uomo. Da quel momento sono iniziate quotidiane minacce telefoniche, inseguimenti e appostamenti sotto casa e nei pressi del luogo di lavoro. Tali comportamenti indussero la donna, nell’aprile del 2023, a denunciarlo. Denuncia poi rimessa a seguito di ravvedimento dell’uomo che le promise di non darle più fastidio.
Dopo alcuni mesi dalla remissione della querela il 47enne iniziò nuovamente con telefonate minatorie, pedinamenti e appostamenti fino al novembre del 2023 quando tentò di strangolarla per strada. Fu grazie all’intervento di alcuni passanti che la donna riuscì liberarsi e fuggire a casa.
Da quel momento la vittima ha limitato le uscite solo per andare a lavoro.
Il 17 gennaio u.s., mentre la donna era in caserma per denunciare gli ultimi episodi, sul suo telefono cellulare è giunta una telefonata da parte dell’uomo che la minacciava di morte. Telefonata questa ascoltata anche dal personale dell’Arma dei carabinieri che stava ricevendo la denuncia che si sono portati presso la sua abitazione traendolo in arresto.  
L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Mugnano: arrestati due giovani pusher

I carabinieri motociclisti della sezione radiomobile di Marano hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Castrese Moio e Ciro Persico, di 24 e 19 anni. Erano in scooter in via Don Minzoni quando i militari li hanno fermati e perquisiti. ...continua
Truffa online, salvata un' importante azienda veneta dalla Polizia di Stato

Fondamentale l’intervento immediato degli investigatori specializzati della polizia postale. La Polizia di Stato di Verona è intervenuta a seguito della segnalazione di un Dirigente di una importante realtà economica operante ...continua
Torre Annunziata - Due arresti per un tentato omicidio del 2017

A Torre Annunziata i carabinieri della sezione operativa della locale compagnia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Napoli su richiesta della Procura Generale nei confronti di due persone ...continua
San Bartolomeo in Galdo, chiusa una pescheria per gravi carenze igienico-sanitarie

Prosegue costante, nel Beneventano, l’attività di contrasto della Guardia Costiera alle pratiche illecite di commercializzazione dei prodotti ittici. Nella mattinata di mercoledì 17 aprile 2024, personale della Capitaneria di ...continua
Sicurezza urbana in provincia di Benevento: Approvati i progetti per la videosorveglianza di 35 comuni

Il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica di Benevento, presieduto dal Prefetto Carlo Torlontano, ha approvato stamane i progetti per la realizzazione e l’implementazione di sistemi di videosorveglianza presentati ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences