Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



Scampia: fabbrica di esplosivi tra le abitazioni del parco Fiorito e del lotto K

Sequestrati oltre cento chili di polveri, avrebbero potuto demolire una palazzina


(05/10/2023)

 
Siamo a Scampia è sera e i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli stanno setacciando le strade del quartiere. La gazzella percorre via Impastato quando nota 2 uomini davanti a un box del civico 29. Ci troviamo in una strada non troppo lunga con garage e cantine che si trovano al disotto di un complesso polare. La strada divide inoltre due parchi residenziali densamente popolati – il parco Fiorito e il Lotto K – a due passi dall’Istituto alberghiero Vittorio Veneto.
I militari entrano e bloccano i 2. Nel locale – come si diceva un tempo – una vera e propria “Santa Barbara” dell’esplosivo.
Tantissimo il materiale per il confezionamento artigianale di fuochi d’artificio e davvero ingente la quantità di polvere da sparo custodita in barili di latta e sacchi messi a terra e nei ripiani degli scaffali. Una bomba ad orologeria dalla notevole pericolosità. Gli artificieri dell’Arma sono intervenuti sul posto ma si è dovuto attendere ed agire nelle prime luci dell’alba visto le difficoltà ambientali e la pericolosità dell’esplosivo. Agire nel buio sarebbe stato troppo pericoloso e i carabinieri hanno piantonato l’area per tutta la notte. Il box – adibito abusivamente alla fabbricazione e al deposito di materiale pirotecnico illegale – è stata sequestrato.
Nel bilancio dei sequestri polvere da sparo, ordigni artigianali e materie prime per il loro confezionamento.
75 chili di perclorato di potassio, una base per la creazione del pirodal, miscela di polveri esplosive ad alto potenziale. Un barile di polvere pirica di altra natura, 22 rotoli di miccia, 6 scatole di ordigni “cobra 10”.
Quanto basta per far saltare in aria una palazzina.
A finire in manette Raffele Scuotto e Vincenzo Esposito, 60enne e 58enne del posto già noti alle forze dell’ordine. I due sono stati trasferiti nel carcere di Poggioreale, devono rispondere di detenzione illegale di esplosivi. Indagini in corso da parte dei Carabinieri volti ad accertare la destinazione ma soprattutto la provenienza di così tanto esplosivo.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Castellammare di Stabia - Arrestato 64enne per abusi sessuali su una bimba di 11 anni disabile

Nella mattinata odierna, personale della Sezione di Polizia Giudiziaria - Aliquota Polizia di Stato della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, in collaborazione con personale del Commissariato di P.S. di Castellammare di Stabia, in esecuzione ...continua
Frignano e Villa Briano - Controllo ai bar e ristoranti; denunciato un giovane per possesso di stupefacente

Dal tardo pomeriggio di ieri e sino alle prime ore di questa mattina, i carabinieri della Compagnia di Aversa hanno eseguito, nei centri di Frignano e Villa di Briano, nel casertano, un servizio coordinato volto al controllo di esercizi commerciali ...continua
Operazione Green: La Polizia di Stato di Pordenone ha arrestato quattro cittadini rumeni

 La Polizia di Stato di Pordenone, la notte dello scorso 15 novembre 2023 interveniva presso l’attività commerciale MANIA GREEN, sita in viale Treviso, in quanto era pervenuto alla locale Sala Operativa un allarme per furto in ...continua
Polizia Municipale: Controlli al Centro Direzionale

Gli agenti della Polizia Locale di Napoli U.O. San Lorenzo hanno eseguito una serie di controlli degli esercizi pubblici all’interno Centro Direzionale. Un ristoratore aveva fatto realizzare, abusivamente, su suolo pubblico antistante il ...continua
Marcianise - Arrestato presunto estorsore

 L’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli - Ufficio esecuzioni penali, nei confronti una 38enne di Marcianise è stato eseguito nella tarda serata di ieri dai carabinieri della ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences