WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

San Giorgio a Cremano, Truffe ai danni di famiglie con malati gravi

(11/05/2021)

Si fingono falsi dipendenti dell'ente e chiedono dati personali e bancari facendo credere che l'Ambito N 28 stia erogando denaro per i malati gravi. E' l'ultima truffa

che si sta perpetrando ai danni famiglie sangiorgesi. Segnalazioni sono arrivate direttamente all'ente. Il Sindaco Giorgio Zinno avvisa i concittadini attraverso le pagine social:  "Se avete dubbi sull’identità di chi vi sta chiamando - scrive - chiedete subito il nome del dipendente ed un numero di telefono a cui richiamarlo per conferma: se il numero inizia per 0815654, allora è un nostro operatore".

Il Primo Cittadino invita anche a chiedere conferma via e-mail, facendosi dare un indirizzo ufficiale del Comune da colui che chiama.

"Solo così - aggiunge - potrete verificare l'identità della persona che vi ha telefonato e appurare l'attendibilità dell'informazione che vi sta fornendo. Se rifiutano, allora agganciate subito ed avvisate le forze dell’ordine".

L'ambito N28 non sta infatti erogando alcun contributo economico in questo momento, Pertanto è chiaramente un tentativo di truffa.

Non è la prima volta che a San Giorgio accadono truffe del genere, soprattutto ai danni di anziani. Qualche tempo fa finti dipendenti della Asl e del Comune si presentavano a casa di cittadini dicendo di dover compiere una indagine epidemiologica o, in altri casi, fingono di essere stati mandati da figli e nipoti lontani che hanno contratto il virus. Ma, in entrambi i casi, cercavano di estorcere denaro ai malcapitati facendo leva sulla loro vulnerabilità.

Anche in quella circostanza il Sindaco si preoccupò di mettere in guardia i cittadini: ‘’Il modus operandi di questi farabutti senza scrupoli è ormai noto, ma purtroppo trova ancora terreno fertile tra le persone più vulnerabili. Proteggiamo i nostri anziani e non cadiamo nella rete di questi truffatori, che non arretrano neanche davanti all’attuale situazione di emergenza e fragilità. Denunciamo questi truffatori"






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sorrento, ordinanza di custodia cautelare nei confronti di padre e figli che consegnavano dosi di stupefacenti a casa degli acquirenti

Questa mattina gli agenti del commissariato di Sorrento hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di due uomini, padre e figlio. Secondo le indagini, i due, dopo avere ricevuto ordinazioni telefoniche, ...continua
Polizia di Stato, Operazione “Black Friday” contro il narcotraffico

La Polizia di Stato di Reggio Emilia, all’alba di questa mattina, nell’ambito di un’imponente indagine contro il narcotraffico anche internazionale, ha dato esecuzione a 10 misure cautelari detentive emesse GIP del Tribunale di ...continua
Licola di Pozzuoli, i Carabinieri arrestano pusher 47enne

I Carabinieri della Sezione Operativa di Pozzuoli hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Luigi Marciano, 47enne di Licola già noto alle forze dell’ordine. Lo hanno sorpreso in via Del Mare mentre cedeva 3 grammi circa ...continua
Guardia di Finanza di Benevento e Stazione Navale di Napoli, eseguite nove ordinanze applicative di misure cautelari

In data odierna, a  seguito di complessa attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento e della Stazione Navale ...continua
Arzano, un arresto per detenzione di droga a fini di spaccio

I carabinieri della tenenza di Arzano hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Sergio Caccavallo, 48enne di Giugliano in Campania già noto. Era in Via Circumvallazione esterna e quando si è accorto della pattuglia ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.