Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Rifiuti: Torre del Greco; alla sbarra 12 anni di raccolta

(08/12/2022)

 
Dodici anni di gestione dei rifiuti a Torre del Greco (Napoli) ricostruiti davanti ai giudici del tribunale di Torre Annunziata, tra presunti scandali legati a possibili giri di mazzette e fresche indagini per turbativa d'asta della gara per l'appalto Nu. Al processo a carico dell'ex sindaco Ciro Borriello e dei vertici della ditta Fratelli Balsamo, durante l'ultima udienza, ha deposto Anti Luigi Cappellucci, ex direttore amministrativo e proprietario della Buttol, azienda specializzata in igiene urbana intorno alla quale ruotano due inchieste condotte dalla procura oplontina sulla gestione del servizio a Torre del Greco.
La deposizione di Cappellucci è stata caratterizzata da diversi ''non ricordo'' rispetto ai fatti documentali nell'inchiesta a carico dell'ex sindaco - a partire dall'utilizzo di soli due mezzi per l'espletamento del servizio rilevato dalla polizia durante un controllo - e di malcelate accuse alla Fratelli Balsamo, puntualmente ribattute in sede di controesame dal collegio difensivo della ditta.
È stata poi la volta di Domenico Memoli, ex socio al 30% della Buttol e responsabile operativo del cantiere di Torre del Greco all'epoca dei fatti finiti all'attenzione della magistratura. Il testimone ha praticamente sconfessato le dichiarazioni rese in passato: ''Mi occupavo solo di questioni operative, non sono mai stato al Comune di Torre del Greco per riunioni o cose del genere'' ha detto tra le altre cose.
Di rilievo, inoltre, la testimonianza di Aniello Esposito, ex responsabile dello spazzamento della Ego Eco, la ditta a cui l'amministrazione guidata da Borriello revocò l'appalto Nu poi affidato alla Fratelli Balsamo che davanti ai giudici ha sottolineato: ''La Ego Eco non aveva mezzi e attrezzature sufficienti per svolgere il servizio di igiene urbana correttamente''. A chiudere l'udienza le testimonianze di Andrea Formisano e Pio Amato, rispettivamente all'epoca dei fatti comandante della polizia municipale e segretario generale del Comune.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

San Prisco - Sospese attività commerciali per carenza igienico sanitarie. Una denuncia per stupefacenti

  Nel corso della serata di ieri, nell'ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio, personale della Compagnia Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, con l'ausilio del nucleo cc cinofili di Sarno e del n.a.s. di Caserta, ...continua
Castel Volturno - Tentata rapina a bar tabacchi. Arrestato 42enne ghanese

In Castel Volturno (Ce), in via fiume po, i carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone hanno tratto in arresto un 42enne ghanese, irregolare sul territorio nazionale, ritenuto responsabile di tentata rapina e porto di armi e oggetti atti ...continua
San Felice a Cancello. Sequestrata discarica abusiva

 S. Felice a Cancello (CE), i carabinieri della locale stazione, a conclusione di accertamenti conseguenti a specifico servizio di "prevenzione e repressione di roghi di rifiuti e di condotte illecite connesse", hanno deferito in ...continua
Casapulla. 70enne in libertà vigilata sorpreso a spacciare: arrestato

CASAPULLA (CE). 70ENNE IN LIBERTA’ VIGILATA SORPRESO A SPACCCCIARE. ARRESTATO DAI CARABINIERI. In Casapulla (Ce), i carabinieri della Stazione di San Prisco hanno tratto in arresto un 70enne del posto, ritenuto responsabile di spaccio e detenzione ...continua
Casoria: "spesa" di elettrodomestici ma senza pagare. 33enne arrestato

  Un asciugacapelli e un aspirapolvere “nascosti” addosso e in uno zaino, prelevati da un uomo dagli scaffali di un negozio di elettronica in Via Cimiliarco. Senza carrello, il volume della spesa ha attirato l’attenzione ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.