WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Riciclaggio internazionale di materiale sanitario

Operazione della Polizia di Stato tra Italia e Portogallo


(18/11/2020)

PoliIa di Stato auto

L’Esperto per la Sicurezza in Portogallo del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia (SCIP), è stato allertato dalla Polícia de Segurança Pública, per una segnalazione di merce di provenienza furtiva dall’Italia, stoccata in un magazzino della capitale.
L’indicazione era arrivata da un commerciante che era andato a Lisbona per fare rifornimento per la sua rivendita di dispositivi medici di protezione individuale, dato il prezzo concorrenziale di guanti chirurgici in lattice in vendita.
Una volta giunto presso il magazzino, il rivenditore era stato accolto da un soggetto che, mostrata la merce, avviava una trattativa frettolosa e grossolana con l’intento di disfarsi dell’intero stock composto da circa 12.000 (dodicimila) scatole in un’unica soluzione.
Tale atteggiamento, insieme all’ingente quantità ed al prezzo della merce, hanno fatto insospettire l’acquirente che ha preso tempo, riuscendo però a scattare col proprio telefono cellulare delle fotografie della merce, con la scusa di trovare ulteriori compratori che potessero supportarlo nell’acquisto dell’intero quantitativo.
Attraverso il network di rivenditori autorizzati, che comunicano attraverso i social network, il commerciante è risalito agevolmente, con il tipo di materiale ed i numeri dei lotti della merce fotografati, ad un intero stock provento di furto ai danni di una ditta italiana della provincia di Vicenza.
Immediatamente l’Ufficio dell’Esperto per la Sicurezza e la Sala Operativa Internazionale dello SCIP hanno acquisito gli atti che certificavano la provenienza furtiva della merce e hanno collaborato con la polizia portoghese per il recupero e l’individuazione dei responsabili.
Le indagini portoghesi hanno portato alla scoperta che il materiale era stato nel frattempo venduto ad un’azienda italiana e caricato da una ditta di trasporti, ignara della sua provenienza furtiva, con destinazione finale Brugherio (MB) e che il camion si trovava nei pressi di Torino con il suo carico di circa 12.000 scatole di DPI.
Immediatamente il personale dello SCIP ha contattato l’autista del mezzo e ne ha monitorato la posizione comunicandola in tempo reale alla Sala Operativa Internazionale, che ha attivato e supportato l’attività della Squadra Mobile della Questura di Monza – Brianza per individuare gli acquirenti del materiale riciclato.
Il camion è arrivato ad un magazzino di stoccaggio di una società import-export, dove la merce per un valore di circa 200.000 euro è stata sequestrata, e restituita al legittimo proprietario, con denuncia per ricettazione per il titolare dell’azienda.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Il Sindaco Cimmino:"Non c’è più spazio per i corrotti, per i criminali, per i furbetti e per gli abusivi a Castellammare"

  Complimenti alla guardia di finanza e ai miei uomini della polizia municipale che hanno collaborato nell’inchiesta per l’operazione effettuata questa mattina, denominata “Money Box”, con cui non solo sono stati arrestati ...continua
Somma Vesuviana. Cede la lapide, operai cadono nella tomba

Stamane del cimitero di Somma Vesuviana si è dato luogo all'ultimo saluto della salma di un congiunto  sommese che la li a poco doveva essere tumulata nella tomba di famiglia. Naturalmente facendo appello ai detti nostrani che ...continua
Poggiomarino: sicurezza sul lavoro. Carabinieri denunciano 4 persone

 I carabinieri della stazione di Poggiomarino, insieme a quelli del Nucleo Operativo del Gruppo Tutela del Lavoro di Napoli, hanno controllato un cantiere in Via Mazzini. 4 le persone denunciate per altrettante ditte affidatarie a vario ...continua
Castellammare di Stabia, cancello ai lidi balneari tra sequestro e denunce

Via le barriere abusive dalle nostre spiagge. È scattato ieri il sequestro del cancello che inibiva l’accesso ai lidi su via Acton. E tre persone sono state deferite per aver commesso un abuso edilizio. Quando mi è stata segnalata ...continua
Napoli San Lorenzo: non indossa la mascherina e aggredisce i carabinieri. denunciato 40enne nigeriano

I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno denunciato per resistenza e violenza a p.u. un 40enne di origini nigeriane. Era in attesa del suo turno nell’ufficio postale di Corso Meridionale, senza mascherina.   Gli altri ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.