WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Napoli- sequestrata ingente quantità di materiale contraffatto


(06/03/2021)

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso di due distinti interventi, tra i quartieri Gianturco, San Lorenzo e Pendino, ha sottoposto a sequestro oltre 139.000 articoli per la casa privi delle necessarie certificazioni di sicurezza e scarpe contraffatte.

In particolare, nel corso di un primo intervento, il Gruppo Pronto Impiego ha sequestrato, presso un punto vendita di prodotti per la cura della persona e della casa, oltre 138.200 articoli con il marchio “MOCA” contraffatto.

Denunciato un 58enne di origine cinese per frode in commercio, oltre che segnalato alla Camera di Commercio per violazioni al Codice del Consumo.

La certificazione “MOCA”, acronimo di “Materiali e Oggetti a Contatto con gli Alimenti”, è necessaria per tutti quegli utensili e stoviglie da cucina e viene concessa da uno specifico Ente a seguito della verifica del rispetto dei requisiti di sicurezza e conformità degli articoli a tutela della salute dei consumatori; l’obiettivo è quello di prevenire l’alterazione della qualità e la salubrità degli alimenti con cui entrano in contatto.

Nel corso di un secondo intervento, gli stessi “Baschi Verdi”, transitando in Via Pietro Colletta, tra i quartieri San Lorenzo e Pendino, hanno notato un uomo che trasportava in un deposito mediante un veicolo commerciale delle buste voluminose. Le successive perquisizioni hanno permesso di riscontrare che all’interno venivano custodite scarpe con loghi falsificati di famosi marchi sportivi.

Al termine, sono state sequestrate oltre un migliaio di scarpe riconducibili a note griffes nazionali ed internazionali quali “Nike”, “Adidas”, “Louis Vuitton”, “Hogan”, “Fila”, “Alexander Mcqueen”, “Timberland”.

Il responsabile, un 21enne del Gambia, è stato denunciato per ricettazione e commercio di prodotti falsi.
Le operazioni delle Fiamme Gialle partenopee, entrambe portate a compimento durante lo svolgimento del servizio di pubblica utilità “117”, rientrano nell’ambito della costante azione di controllo economico del territorio, a contrasto della contraffazione, a difesa del Made in Italy e della sicurezza dei prodotti, oltre che a tutela degli imprenditori onesti e dei consumatori.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

San Marco dei Cavoti (BN). 2 persone denunciate per trasporto illecito di rifiuti speciali

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo hanno denunciato in stato di libertà un 37enne ed un 25enne del beneventano per trasporto illecito di rifiuti speciali pericolosi. Nello ...continua
Torre Annunziata. Omicidio Cerrato, senatore Ruotolo : “Chi ha visto, parli”

“Cara Maria Adriana, ti dobbiamo chiedere scusa. Siamo tutti colpevoli con la nostra indifferenza e con i nostri silenzi. Nessuno ti potrà restituire tuo padre, ucciso per difendere te, la sua figlia amata. Ucciso a Torre Annunziata, ...continua
Napoli San Carlo Arena: Carabinieri arrestano pusher 36enne, trovato con marijuana e hashish

 I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Giuseppe Priore, 36enne di Marianella già noto alle ffoo. L’uomo è stato fermato durante un controllo alla circolazione ...continua
Enna - Operazione Caput Silente. Il Prefetto Messina Direttore DAC spiega le fasi dell'intervento

La Polizia di Stato di Enna ha tratto in arresto 30 indagati, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa, su richiesta della Direzione  Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, dal GIP presso il Tribunale di Caltanissetta, ...continua
Napoli: Notte di controlli dei Carabinieri. Scoperti 2 circoli abusivi e un bar in piena attività. sanzionate 25 persone

A pochi minuti dalla mezzanotte i carabinieri della stazione di borgo Loreto hanno sanzionato 6 persone per violazione alla normativa covid. All'interno di una palazzina al cui ingresso campeggiava una vecchia insegna che pubblicizzava una trattoria, ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.