Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



N.A.S. Salerno - Controllo degli alimenti a rischio di contaminazione da listeria

(02/11/2022)

Nel corso della campagna disposta in campo nazionale dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, con l’obiettivo di controllare la produzione degli alimenti a rischio di contaminazione da “listeria”, il Nas di Salerno ha eseguito numerose ispezioni presso esercizi dediti alla produzione/vendita di alimenti a base di carne cruda, formaggi freschi e alimenti di gastronomia, ubicati nelle province di Salerno, Avellino e Benevento.

In San Gregorio Magno (SA), presso un caseificio, sono stati sottoposti a sequestro circa 1.700 kg di formaggi privi delle indicazioni sulla tracciabilità, sanzionando il titolare con una contravvenzione pari a 1.500 euro. Rilevate inoltre carenze igienico sanitarie e strutturali oggetto di prescrizioni, impartite dal personale della locale ASL e intervenuto su richiesta dei militari.

Presso un laboratorio ubicato in Capaccio – Paestum (SA) sono stati sottoposti a sequestro circa 50 kg di pasta fresca privi di indicazioni sulla tracciabilità, notificando al titolare una contravvenzione amministrativa pari a 1.500,00 euro.

In Fisciano (SA), unitamente a personale della locale ASL, è stata disposta l’immediata chiusura di un laboratorio di produzione interno a un caseificio, a causa delle gravi carenze igienico sanitarie e strutturali, sottoponendo a sequestro circa 2.300 kg di imballaggi in polistirolo, da impiegare per il confezionamento dei prodotti lattiero caseari, poiché esposti alle intemperie e intrisi da polvere e sporcizia. Contestata al titolare una sanzione amministrativa pari a 1.000,00 euro.

In Benevento, a causa delle mancanza di segnalazione di inizio attività (cd scia) rilevata presso un laboratorio di produzione di alimenti freschi, è stata disposta, con l’ausilio di personale della locale A.S.L., l’immediata sospensione dell’intera attività, notificando al titolare una contravvenzione amministrativa pari a 1.500,00 euro.

I titolari di laboratori di produzione alimenti, salumifici, centri di sezionamento carni, pastifici, caseifici ed esercizi di somministrazione siti in Bracigliano (Sa), Torchiara (Sa), Salerno, Airola (BN), Battipaglia (SA) e Monteforte Irpino (Av), sono stati diffidati per la risoluzione di criticità igienico sanitarie e organizzative considerate “sanabili”.

Il valore complessivo dei provvedimenti adottati è stimato in oltre 330.000,00 euro.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Omicidio Pescara fermati due minorenni

Nel rispetto dei diritti delle persone indagate e della presunzione di innocenza, per quanto risulta allo stato, salvo ulteriori approfondimenti e in attesa del giudizio, si comunica quanto segue. Ieri sera, verso le ore 21.00, la Polizia ...continua
Polizia Locale: controlli aree concerti e mercato Caramanico

Proseguono i controlli della Polizia Locale nelle aree della città interessate dai concerti. Nell'area di Piazza Plebiscito, dove si è esibito Renato Zero, gli Agenti hanno provveduto ad allontanare e verbalizzare 7 parcheggiatori ...continua
Torre del Greco: I carabinieri controllano i lidi. 4 imprenditori denunciati

A Torre Del Greco i carabinieri della locale stazione insieme ai militari del nucleo ispettorato del lavoro di Napoli sono stati impegnati nei controlli a diversi stabilimenti balneari. Le verifiche nei lidi sono stati effettuati nell’ambito ...continua
Polizia di Stato - Arrestato Umberto Reazione evaso dal carcere di Livorno

A seguito dell'evasione di Umberto Reazione dal carcere di Livorno, nel pomeriggio di sabato scorso, venivano avviate le attività di ricerca sul territorio, che tuttavia in prima battuta non fornivano riscontri positivi. Pertanto, la ...continua
Giugliano Varcaturo: Catturando del clan rintracciato dai carabinieri sull’asse mediano. Era con la famiglia

Lo scorso 7 giugno l’ufficio esecuzioni penali della procura generale di Napoli aveva emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti. Il provvedimento sanciva una pena di 9 anni di reclusione per associazione di tipo mafioso ma lui la ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences