Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



GDF Avellino Bonus facciate - Sequestrati 15 milioni di euro

(06/12/2022)

Nella giornata odierna, nel contesto di un'articolata attività d'indagine delegata e coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino stanno eseguendo un decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Avellino, nei confronti di due società ed undici indagati per i reati di associazione per delinquere e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, a seguito della creazione di circa 15 milioni di euro di falsi crediti d'imposta, relativi alle spese sostenute per interventi edilizi assistiti dal regime agevolativo dei cc.dd. "Bonus Facciate e Bonus Ristrutturazioni", in realtà mai avvenuti.

Il sequestro è finalizzato sia ad impedire la monetizzazione di crediti fittizi per Euro 5.500.000,00, ancora non utilizzati e presenti nei cassetti fiscali di alcuni indagati, sia a recuperare le somme ritenute profitto del reato pari ad Euro 9.428.597,27.

L'attività investigativa ha consentito, in una prima fase, di identificare sette soggetti, persone fisiche, quali primi originatori di crediti d'imposta per un ammontare complessivo di Euro 5.500.000,00, sprovvisti dei requisiti basilari per la giustificazione di spese pari a tale importo (capacità reddituale, disponibilità di immobili, comunicazioni di effettuazione lavori). Per tali crediti illeciti vi è stato un tentativo di cessione non andato a buon fine anche grazie ai controlli svolti dagli uffici finanziari in fase istruttoria.

Le successive indagini hanno, altresì, consentito di ricostruire un contesto più ampio, riconducibile ad un sodalizio criminale che, attraverso la costituzione di diverse società intestate a "prestanome", aventi formale sede legale sull'intero territorio nazionale, avrebbe artatamente creato, sulla base dell'attestazione di lavori di ristrutturazione e di rifacimento facciate in realtà mai eseguiti, un complesso di crediti d'imposta fittizi per Euro 9.428.597,27, successivamente ceduti ad una società avente sede operativa ad Avellino, riconducibile ad alcuni degli indagati, residenti in provincia di Avellino.

Gli approfondimenti investigativi sono anche il risultato di una proficua sinergia istituzionale avviata in virtù di uno specifico protocollo operativo con la Direzione Provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Avellino.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Roccamonfina - Allaccio alla rete pubblica e da luce alla propria abitazione. Denunciato

Si era collegato alla rete pubblica del Comune prelevando in maniera del tutto gratuita l’energia elettrica utile all’alimentazione della sua abitazione. Il 47enne di Roccamonfina, in provincia di Caserta, era già riuscito ad ...continua
Striano - Abbattuto un manufatto abusivo

Nell'ambito dell'attività di contrasto al fenomeno dell'abusivismo edilizio che costituisce una delle priorità dell'azione di questa Procura della Repubblica, in esecuzione di un ordine di demolizione emesso dal Tribunale ...continua
Piedimonte Matese - 48enne riconosciuto colpevole di ricettazione e truffa; arrestato dai carabinieri

 .Era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzione Penale della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il 48enne di Piedimonte Matese, nel casertano, che nel pomeriggio di ...continua
Marcianise. Sorpresi a rubare capi di abbigliamento feriscono uno degli addetti alla sicurezza. Due gli arrestati

Dovranno rispondere di furto, lesioni personali aggravate, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, i due giovani marocchini che nella serata di ieri, poco prima della chiusura dei negozi del parco commerciale di Marcianise, nel casertano, ...continua
Polizia di Stato Napoli - misure cautelari nei confronti di 11 persone gravemente indiziate di associazione di tipo mafioso

Oggi, la Polizia di Stato ha eseguito una ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di undici persone (di cui 9 sottoposte alla custodia in ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences