WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Eseguite dalla Polizia di Stato 4 perquisizioni a carico di soggetti gravitanti negli ambienti negli ambienti della destra radicale suprematista

(19/03/2021)

La Polizia di Stato di Bologna ha eseguito 4 perquisizioni delegate dalla Procura della Repubblica nei confronti di altrettanti soggetti residenti a Bologna e Modena, di età compresa fra i 53 ed i 19 anni, indagati, in concorso tra loro, per il reato di propaganda ed istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa.
Le perquisizioni sono state eseguite nell’ambito di un’operazione condotta negli ambienti della destra radicale suprematista, dai poliziotti della Digos di Bologna, unitamente a personale del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Emilia Romagna.
L’attività di indagine, coordinata dalla Procura di Bologna, dal Servizio per il Contrasto dell'Estremismo e del Terrorismo Interno della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione della Polizia di Stato, ha accertato che gli indagati avevano costituito un’associazione avente per scopo l’incitamento alla discriminazione ed alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali e religiosi. Mediante l’utilizzo di chat nelle più note piattaforme di messaggistica internet, propagandavano idee fondate sulla superiorità e l’odio razziale ed etnico, istigando a commettere atti di discriminazione, anche con apologia della Shoah e dei crimini di genocidio.
Gli indagati si erano già evidenziati in quanto attivi in alcune chat di matrice suprematista emerse nell’ambito della recente indagine della DIGOS e della Procura di Genova che aveva portato, il 22 gennaio scorso, all’arresto di un savonese, accusato di aver “propagandato idee fondate sulla superiorità e sull’odio razziale e istigato a commettere atti di violenza per motivi razziali e religiosi, nonché di aver promosso e diretto un'associazione avente tra i propri scopi il compimento di atti di violenza con finalità di terrorismo e l’incitamento alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali e religiosi”.
Nell’ambito di quella attività i poliziotti avevano effettuato anche una perquisizione a carico di un giovane studente iscritto all’Università di Bologna.
Nel corso dell’operazione è stato acquisito, tra le altre cose, numeroso materiale informatico ritenuto di interesse che è al vaglio degli inquirenti.
Gli indagati sono tutti aderenti ad un’associazione di rievocazione storica delle milizie della Germania nazista.

 

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Frode fiscale da parte di due imprenditori della carpenteria metallica per 7,4 milioni di euro

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica partenopea, ha eseguito, tra le province di Napoli, Ravenna, Piacenza e Caltanissetta, un sequestro preventivo di beni del valore ...continua
Contrasto al cybercrime In tutta Italia

Maxi Operazione della Polizia Postale contro lo streaming illegale. Oscurati 1.500.000 utenti con abbonamenti illegali Azzerato l’80% del flusso illegale delle IP TV in Italia 45 indagati per associazione per delinquere finalizzato all’acce...continua
Volla - 2 persone arrestate nel parcheggio del centro commerciale, denunce per contrabbando

Servizi a largo raggio per i carabinieri della compagnia di Torre del Greco.. I carabinieri della stazione di Volla hanno denunciato per contrabbando di tle, un cinquantenne di Marano di Napoli già noto alle forze dell'ordine. Durante ...continua
Montefalcone di Val Fortore, denunciate in stato di libertà quattro persone per lesioni personali, minaccia aggravata e percosse

I Carabinieri della Stazione di Montefalcone di Val Fortore, coordinati dalla Compagnia di San Bartolomeo in Galdo, hanno denunciato in stato di libertà quattro persone del posto per lesioni personali, minaccia aggravata, percosse e violazione ...continua
Napoli-quartiere Vomero, Tentano di rubare uno scooter in piazza Vanvitelli: i Carabinieri arrestano padre e figlio

I Carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Vomero hanno arrestato per tentato furto aggravato in concorso pasquale casertano, prossimo ai 51 anni e salvatore casertano, 29enne. I 2 – padre e figlio già noti – sono ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.