Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Cronaca- Caserta e provincia

(21/04/2020)

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise (CE), in Orta di Atella (CE), hanno proceduto all’arresto, in flagranza del reato di possesso di documenti di identificazione falsi, di S. C. cl. 1986, domiciliato a Orta di Atella.

I militari dell’Arma, nel corso della perquisizione personale e domiciliare hanno rinvenuto, nella disponibilità dell’uomo, una carta d’identità contraffatta riportante le generalità di altra persona, ma con apposta la foto dell’arrestato.

Nel corso degli immediati accertamenti, inoltre, è emerso che lo stesso è gravato da un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dal Tribunale di Napoli – ufficio esecuzioni penali, dovendo espiare la pena residua di anni 2, mesi 9 e giorni 10 di reclusione per i reati di rapina, lesioni, evasione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, commessi in Napoli tra il 2016 e il 2018.

S.C. è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.


Pietramelara, i carabinieri forestali sorprendono autore di un rogo tossico di rifiuti all’interno di un piazzale di una ditta di autotrasporti
Militari appartenenti alle Stazioni Carabinieri Forestale di Pietramelara e Vairano Patenora (CE), durante un servizio di perlustrazione del territorio, hanno notato una colonna di fumo scuro ergersi dalla località “Via Pantano” del comune di Pietramelara (CE).
L’origine della colonna di fumo è stata in pochi minuti individuata provenire dall’interno di un piazzale di una locale ditta di autotrasporti in cui era in atto un abbruciamento di un cumulo di rifiuti di varia tipologia, tra cui plastica, ferro, vetro, carta e cartone.
I predetti Carabinieri Forestale hanno rinvenuto ed identificato sul posto il Sig. M.V. dell’età di 79 anni che ammetteva spontaneamente di aver acceso lui il cumulo di rifiuti in combustione presente nel piazzale al fine di eliminare alcuni materiali di scarto.
Dopodiché gli stessi militari hanno proceduto al sequestro probatorio del cumulo di rifiuti nonché l’area adiacente in cui erano presenti altri rifiuti speciali non combusti depositati sul suolo in maniera incontrollata.
Il Sig. M.V. è stato deferito in stato di libertà per il delitto di combustione illecita di rifiuti e per l’illegale gestione di rifiuti speciali. La posizione del titolare dell’azienda è stata invece rimessa al vaglio della magistratura inquirente.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

GDF Napoli - Corruzione e falso in atto pubblico e ricettazione, arrestati due vigili urbani e un imprenditore

In data 30 settembre 2022,militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napolihannoeseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelaredegli arresti domiciliari emessadal GIP del Tribunale di Napoli,su richiesta della ...continua
Pugni in faccia alla moglie, poi tenta di cancellare il sangue. Carabinieri arrestano 40enne

Una segnalazione al 112 chiede aiuto per una lite in famiglia. C’è da correre perché in quell’appartamento di Forio è “il delirio”. In casa un marito di 40 anni, sua moglie 21enne e una tragedia familiare ...continua
Ischia - Una ragazza alla guida con tasso alcolemico elevatissimo

I carabinieri della compagnia di Ischia hanno svolto un servizio di controllo del territorio nei comuni di Forio e Serrara Fontana, in occasione dei festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo. Denunciato per ricettazione un 46enne di origine ...continua
Torre Annunziata: Controlli dei Carabinieri. 1 arresto e 6 denunce

Servizio ad alto impatto a Torre Annunziata da parte dei Carabinieri della locale compagnia che hanno setacciato le strade della città a sud di Napoli e dei vicini comuni. A finire in manette, su disposizione del Tribunale di Nocera Inferiore, ...continua
Ercolano: prende birra, non vuole pagare e pretende pure soldi dal titolare. 35enne denunciato dai Carabinieri

Prende da bere in un bar e poi rifiuta di pagare. Succede a Ercolano, in un locale lungo via benedetto cozzolino. Un 35enne del posto, già noto alle ffoo, raccoglie dal frigo qualche birra e quando c’è da saldare il conto, come ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.