Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



Contrasto alla pedopornografia online: 5 arresti in Lombardia

Operazione Ontario 3


(13/03/2024)

Nell’ambito di una complessa operazione finalizzata al contrasto della pedopornografia online, la Polizia di Stato ha eseguito, nei giorni scorsi, 21 perquisizioni nelle province lombarde di Como, Lodi, Monza Brianza, Milano, Pavia e Varese, consentendo l’arresto di 4 persone in flagranza di reato per detenzione di ingente quantitativo di materiale pedopornografico e di un soggetto che, per anni, ha commesso abusi sessuali ai danni di due bambine in età preadolescenziale a lui legate da vincolo di parentela e di una amichetta. Le minori erano spesso affidate all’uomo, che godeva della fiducia dei loro genitori. L’operazione ha permesso di documentare che le cinque persone arrestate hanno prodotto materiale pedopornografico inducendo giovanissimi, anche di sette/otto anni, a compiere atti sessuali in streaming ovvero a riprendersi in atti di autoerotismo.

Tale importante risultato è stato reso possibile sfruttando l’alta specializzazione degli operatori i quali, durante la perquisizione, effettuavano l’ispezione informatica dei telefoni, l’analisi delle chat ed il successivo sequestro dei dispositivi in uso agli indagati, permettendo in tal modo di bloccare le attività di violenza sessuale poste in essere da almeno sei produttori.

Le perquisizioni informatiche dei dispositivi trovati in possesso degli indagati hanno disvelato particolari inquietanti in merito al coinvolgimento degli stessi nella condivisione online di video raffiguranti abusi sessuali in danno di bambini in tenera età, anche neonati.

L’indagine, svolta dal Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica di Milano e diretta dalla locale Procura della Repubblica, sono scaturite su impulso del Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia Online (CNCPO) del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, a seguito di una segnalazione pervenuta in ambito di cooperazione internazionale di polizia relativa a utenti italiani coinvolti nella detenzione e diffusione di materiale pedopornografico su un noto social network.

La Polizia Postale di Milano ha analizzato oltre 117.000 connessioni, riuscendo a identificare 26 persone, di cui 5 già gravate da pregiudizi specifici, le quali, per restare anonime, avevano creato i profili social utilizzati per compiere le condotte illecite servendosi di caselle di posta elettronica aperte con dati fittizi e accedendo alla rete attraverso Wi-Fi “aperte” o connessioni intestate a terzi.

L’attività, posta in essere da personale specializzato attraverso l’utilizzo di moderne tecniche di investigazione, ha consentito di identificare diversi soggetti coinvolti e di sequestrare numerosi dispositivi informatici all’interno dei quali sono stati rinvenuti migliaia di file multimediali di natura pedopornografica.

Si rappresenta che i procedimenti penali risultano tutti nella fase delle indagini preliminari e che i soggetti indagati devono ritenersi non colpevoli fino alla sentenza di condanna definitiva.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Benevento - Arrestato per estorsione e maltrattamenti in famiglia

A seguito dell’attività d’indagine coordinata da questa Procura della Repubblica, la Squadra Mobile di Benevento, nel pomeriggio di ieri, ha dato esecuzione  ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare pe...continua
Napoli: Violenza di genere. Un app per seguirla e monitorarla. Carabinieri arrestano 30enne

Questa notte a Napoli i militari della stazione di Portici hanno arrestato in flagranza differita per maltrattamenti in famiglia un 30enne di Ponticelli. I carabinieri, allertati dal 112, sono intervenuti in un appartamento di Portici dove c’era ...continua
Villaricca –Un marito indemoniato semina il panico armato di coltello picchia sua moglie; arrestato 49enne

Ha picchiato la compagna che scappa e poi per raggiungerla, armato di coltello, si impossessa di uno scooter aggredendo il proprietario. Si intrufola poi in un appartamento abitato da un’anziana e, ancora con l’arma alla mano, è ...continua
Polizia di Stato. Contrasto sul territorio nazionale all' illecito smaltimento di rifiuti

Le articolate attività, coordinate a livello centrale dallo SCO, sono state condotte dagli agenti delle Squadre mobili e delle SISCO in 33 province1, con il supporto specialistico delle Agenzie regionali per la protezione Ambientale e della ...continua
Napoli Vomero e Arenella: Controlli durante la movida. Arrestato 48enne per spaccio

Questa notte, nei quartieri Vomero e Arenella, i carabinieri della locale compagnia insieme ai militari del reggimento Campania hanno effettuato un servizio a largo raggio tra le strade della movida partenopea. Sono 75 le persone identificate e ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences