Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



Contrasto al terrorismo online: concluso il “RAD - Referral Action Day” di Europol, oscurati 2000 contenuti


(06/07/2024)

Conclusa in tutta Europa, sotto l’egida di Europol – l’Agenzia di contrasto dell’Unione Europea che riunisce le forze dell’ordine dei diversi Paesi – l’operazione “RAD - Referral Action Day against antisemitism”, per la rimozione di ogni tipo di contenuto dal tenore negazionista e suprematista. L’Action Day è stato coordinato dall'Unità di riferimento per Internet dell'Unione Europea (EU IRU) e ha coinvolto le forze dell'ordine di 18 Paesi[1], che hanno lavorato in collaborazione con i principali fornitori di servizi online.

In prima linea la Polizia di Stato, che ha partecipato all’operazione con gli operatori del Servizio Polizia Postale e per la Sicurezza Cibernetica e della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, specialisti che operano con prerogative esclusive nel particolare settore del contrasto al terrorismo online.

L’attività in argomento ha preso di mira un'ampia gamma di contenuti illeciti, tra cui il c.d. Hate Speech, la negazione dell'Olocausto, la glorificazione della violenza contro la comunità ebraica, con l’obiettivo principale di rimuovere i contenuti illegali presenti sulla rete e garantire l’adesione delle piattaforme online alle normative europee in materia di discriminazione razziale.

In particolare, l’operazione appena conclusa nasce dal notevole incremento di contenuti eversivi, dovuto anche agli eventi del 7 ottobre e all’attuale contesto geopolitico internazionale, spesso diffusi anche all’interno di piattaforme di comunicazioni online riservate ed animate da utenti legati da ideologie estremiste, perfino jihadiste.

In totale, sono stati identificati e segnalati complessivamente circa 2.000 contenuti illeciti da Europol e dai Paesi partecipanti ai fornitori di servizi online per la rimozione. Tra queste risorse digitali, circa 160 url – riferibili principalmente ad account presenti sui social e app di messaggistica – sono state inserite all’interno della piattaforma denominata PERCI dagli esperti della Sezione Cyberterrorismo della Postale, per la successiva rimozione.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Mondragone - Chiede continuamente soldi alla madre per acquistare droga. 31enne arrestato

Minacciava di continuo la madre per ottenere i soldi per l’acquisto di stupefacenti. E’ quanto accaduto a Mondragone, nel casertano, dove un 31enne del posto è stato arrestato dai carabinieri del locale Reparto Territoriale per ...continua
Castellammare. Controlli Polizia Locale: elevate 90 contravvenzioni nel weekend

Sono proseguiti anche nello scorso weekend i controlli da parte degli agenti della Polizia Municipale di Castellammare di Stabia. Sono state elevate oltre 90 contravvenzioni. I controlli, nell'ambito del 'Progetto Sicurezza', che prevede ...continua
San Nicola la Strada, spaccio in largo la Rotonda. Arrestato 31enne del Gambia

E’ stato sorpreso presso la villa comunale del largo rotonda di San Nicola La Strada (CE) mentre cedeva una dose di gr. 1,50 di sostanza stupefacente del tipo "hashish" a terza persona, che verrà segnalato per la relativa ...continua
San Giorgio del Sannio - Disposta la chiusura dell'azienda che commercializzava prodotti da forno

Nell’ambito di controlli a tutela della salute pubblica e della filiera agroalimentare i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio, congiuntamente al personale SIAN -ASL di Benevento, nell’ultimo fine settimana, ...continua
Pasquale d' Apice: "Sicurezza periferie é ai minimi termini, il furto alla farmacia Lombardi è la testimonianza"

“La sicurezza in periferia è ai minimi termini. Il furto che ha avuto luogo in piena notte nella farmacia a Ponte Persica è sintomatico di uno scenario allarmante. Piena solidarietà ai titolari della farmacia. Ora è ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences