WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Clan Casalesi, sono 4 i responsabili secondo la DDA dell'omicidio Laiso avvenuto il 20 aprile2010

(23/01/2021)

Nella provincia di Caserta nonché presso le Case Circondariali di Saluzzo (CN) e Sulmona (AQ), i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale del riesame di Napoli, a seguito di ricorso della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, nei confronti di quattro persone ritenute, a vario titolo, responsabili di associazione di tipo mafioso (clan dei Casalesi – fazione Schiavone) e dell’ omicidio di LAISO Crescenzo, classe 1979, avvenuto in Villa di Briano (CE) nel pomeriggio del 20 aprile 2010.
La misura cautelare colpisce elementi di spicco del clan dei Casalesi, tra i quali IAVARAZZO Mario (attualmente collaboratore di giustizia), PONTICELLI Mirko, DELLA CORTE Nicola e CACCIAPUOTI Bartolomeo gravemente indiziati, a vario titolo, dell’omicidio di LAISO Crescenzo. La vittima fu freddata dai suoi assassini mentre era alla guida di una Smart in via Castagna del Comune di Villa di Briano (CE). Nella circostanza cercò di sottrarsi al fuoco dei killer, sopraggiunti a bordo di una motocicletta, abbandonando l’auto e scappando a piedi ma fu raggiunto da una raffica di proiettili che non gli lasciò scampo. Dall’esame autoptico emerse che la vittima era stata attinta da ben 13 colpi di arma da fuoco.
I provvedimenti restrittivi costituiscono il risultato di un’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, avviata nell’anno 2016, che ha consentito di accertare che IAVARAZZO Mario, DELLA CORTE Nicola e CACCIAPUOTI Bartolomeo avevano fornito supporto logistico al commando e partecipato attivamente alle ricerche della vittima, segnalandone gli spostamenti ai killer, ovvero PONTICELLI Mirko (conducente della motocicletta) e BARBATO Francesco, ora c.d.g. e già indagato per il fatto in questione, individuato quale autore materiale dell’omicidio.
Secondo le dichiarazioni acquisite dai collaboratori giustizia e dai risultati delle investigazioni eseguite, ad ordinare il raid sarebbe stato SCHIAVONE Nicola (ora c.d.g.) figlio del capoclan Francesco SCHIAVONE detto Sandokan e la causa dell’omicidio è stata individuata nel fatto che LAISO Crescenzo aveva commesso errori nella gestione dei proventi delle estorsioni, trattenendo per sé buona parte del denaro, senza versarlo nella cassa comune del Clan dei Casalesi.
I soggetti colpiti da ordinanza di custodia cautelare in carcere sono:
1. IAVARAZZO Mario, nato a Napoli il 23.01.1975;
2. PONTICELLI Mirko, nato a Napoli il 21.07.1986, detenuto presso la Casa Circondariale di Saluzzo (CN);
3. DELLA CORTE Nicola, nato a Villa di Briano il 07.07.1970, detenuto presso la Casa Circondariale di Sulmona (AQ);
4. CACCIAPUOTI Bartolomeo, nato a Santa Maria Capua Vetere (CE) 23.06.1973.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Napoli, polizia municipale arrestano un pregiudicato

Gli Agenti della Polizia Municipale appartenenti all’Unità Operativa Chiaia hanno arrestato un cittadino italiano che in Via Partenope, dopo che gli era stato intimato l’Alt proseguiva la sua fuga investendo uno degli operatori ...continua
Portici: Carabinieri arrestano pusher 22enne

I carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio il 22enne Gennaro Iacomino. E’ stato controllato in Via Immacolata e trovato in possesso di 2 involucri contenenti 6,8 grammi di marijuana e ...continua
Torre del Greco: Carabinieri denunciano 3 giovani per droga

 I carabinieri della sezione radiomobile di Torre del Greco hanno denunciato per detenzione di droga a fini di spaccio 3 giovani tra i 20 e i 30 anni, tutti del posto. Sono stati fermati mentre percorrevano in auto Via Montagnelle e trovati ...continua
Torre del Greco: 9 clienti in una cornetteria. attività chiusa, tutti sanzionati

 I carabinieri della sezione radiomobile di Torre del Greco hanno sanzionato il titolare di una cornetteria in Via Nazionale e i 9 clienti che consumavano cibi al suo interno. Sono stati sorpresi ieri sera, durante un servizio di controllo ...continua
Benevento - La Guardia di Finanza sequestra società di costruzioni. Reato ipotizzato dichiarazione infedele per evadere l'I.R.E.S.

Oggi, a seguito di un’artico1ata attività di indagine coordinata dai magistrati della Procura della Repubblica di Benevento, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento hanno dato esecuzione ad un decreto ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.