WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Castello di Cisterna - Camorra. Carabinieri arrestano 2 persone per tentato omicidio e porto abusivo di armi

(04/08/2021)

Armi munizioni pistola camorra



I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia – nei confronti di due soggetti – entrambi in stato di libertà – facenti parte del clan “D’AMBROSIO” di Castello di Cisterna (tutti attualmente in liberta) gravemente indiziati, in concorso tra loro, di “tentato omicidio” e “porto abusivo di armi comuni da sparo”, aggravati dalle modalità mafiose.
L’attività investigativa – condotta dalla Sezione Operativa della Compagnia di Castello di Cisterna ed avviatasi il 17 maggio 2021, all’indomani dell’agguato a colpi di arma da fuoco a seguito del quale è rimasto gravemente ferito il 21enne OREFICE Giuseppe (figlio di OREFICE Gennaro, 41enne elemento di spicco del gruppo criminale “OREFICE” di Castello di Cisterna) ha consentito di:
- ricostruire compiutamente le modalità esecutive dell’agguato, sferrato da due soggetti, mediante l’esplosione di 9 colpi di pistola in cal. 7,65, avvenuta in pieno giorno all’interno di un quartiere densamente popolato di Castello di Cisterna (Quartiere “219”);
- inquadrare l’evento nella consolidata e prolungata conflittualità sussistente – nell’ambito della gestione e del controllo delle “piazze di spaccio” – tra i suddetti gruppi criminali “D’AMBROSIO” ed “OREFICE” entrambi operanti in Castello di Cisterna;
- certificare l’accresciuto livello criminale dei giovani indagati (D’AMBROSIO Marco, 23enne e BARBARESCHI Luigi, 22enne), il primo dei quali recentemente divenuto esponente di “rilievo” del locale panorama criminale, all’indomani dell’arresto del vertice del gruppo “D’AMBROSIO”, D’AMBROSIO Giuseppe alias o’ Cacaglio, 49enne, padre del 23enne, tratto in arresto, nel dicembre 2020, per associazione di tipo mafioso ed altro dai militari della Compagni di Castello di Cisterna a seguito di indagini condotte sotto la guida della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli..






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Torre Annunziata: Controlli, sequestri e denunce dei Carabinieri

Costanti e senza sosta i controlli a torre annunziata da parte dei Carabinieri della locale compagnia. I militari – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di napoli – hanno effettuato un servizio a largo raggio ...continua
Misura cautelare in carcere per un 29enne di Pannarano. Contestati i reati di atti persecutori e incendio aggravato

A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Stazione di Montesarchio (BN), nel primo pomeriggio, hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale della ...continua
Sant’Antonio Abate: Controlli dei Carabinieri impegnati nella lotta all’inquinamento ambientale

Continua la task force dei Carabinieri volti a controllare gli sversamenti illegali di rifiuti liquidi nel fiume Sarno e nei suoi affluenti. I militari appartenenti al Nucleo Investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale di Napoli ...continua
Bellona (Ce), arrestato 50enne perché picchiava selvaggiamente la moglie

Nel corso della notte, in Bellona (Ce), i carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Capua hanno tratto in arresto un 50enne del posto. L’uomo è stato colto nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni ...continua
Marcianise- Arrestato 24enne, deteneva droga presso la sua abitazione

Nel corso della notte, in Marcianise (Ce), i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 24enne del luogo. I militari dell’Arma all’esito ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.