Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



Casal di Principe - Esecuzione di misure cautelari nei confronti di 5 persone

(09/07/2024)

Arresti manette carabinieri estorsione casale


In data odierna i militari della Compagnia Carabinieri di Casal di Principe hanno dato esecuzione un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti L di 5 persone (3 in carcere, 2 agli arresti domiciliari), ritenute responsabili, a vario titolo, di “estorsione aggravata dal metodo mafioso, danneggiamento a seguito di incendio e usura”.
Le indagini, condotte dai militari e coordinate dalla Procura, hanno permesso di fare luce su un episodio estorsivo commesso, da parte di soggetti storicamente legati al clan dei casalesi, ai danni di due soggetti nel periodo ricompreso tra febbraio 2024 e la data odierna. Le vittime sarebbero state oggetto di richiesta di denaro ammontante a circa 100.000,00 euro, derivante da un pregresso debito di circa 45.000,00 euro elargito, a tasso usuraio, da uno degli odierni COMUNICATO
Esecuzione di misure cautelari nei confronti di 5 persone.
In data odierna i militari della Compagnia Carabinieri di Casal di Principe hanno dato
esecuzione un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal G.I.P. presso il
Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti
di 5 persone (3 in carcere, 2 agli arresti domiciliari), ritenute responsabili, a vario titolo, di
“estorsione aggravata dal metodo mafioso, danneggiamento a seguito di incendio e usura”.
Le indagini, condotte dai militari e coordinate dalla Procura, hanno permesso di fare luce su
un episodio estorsivo commesso, da parte di soggetti storicamente legati al clan dei casalesi,
ai danni di due soggetti nel periodo ricompreso tra febbraio 2024 e la data odierna. Le vittime
sarebbero state oggetto di richiesta di denaro ammontante a circa 100.000,00 euro, derivante
da un pregresso debito di circa 45.000,00 euro elargito, a tasso usuraio, da uno degli odierni
indagati. Il creditore, unitamente ad elementi appartenenti alla criminalità organizzata,
avrebbe organizzato degli incontri per intimare alle vittime di restituire la somma dovuta.
Tali riunioni non avrebbero tuttavia sortito l’effetto sperato portando i soggetti destinatari
della misura alla decisione di passare all’azione. Nell’aprile alcuni degli indagati si sarebbero
infatti recati nei pressi dell’abitazione di una delle due vittime e avrebbero dato fuoco a delle
autovetture, successivamente risultate a loro non riconducibili. L’evento avrebbe sortito
l’effetto desiderato portando i creditori a versare, nelle mani dei sodali, l’importo di circa
5.000,00 euro come prima trance di pagamento del debito dovuto.
Il provvedimento eseguito è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari,
avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione e i destinatari di essa sono persone
sottoposte alle indagini e, quindi, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.
Provincia di Caserta, 09 luglio 2024. indagati. Il creditore, unitamente ad elementi appartenenti alla criminalità organizzata,
avrebbe organizzato degli incontri per intimare alle vittime di restituire la somma dovuta.
Tali riunioni non avrebbero tuttavia sortito l’effetto sperato portando i soggetti destinatari della misura alla decisione di passare all’azione. Nell’aprile alcuni degli indagati si sarebbero infatti recati nei pressi dell’abitazione di una delle due vittime e avrebbero dato fuoco a delle autovetture, successivamente risultate a loro non riconducibili. L’evento avrebbe sortito l’effetto desiderato portando i creditori a versare, nelle mani dei sodali, l’importo di circa 5.000,00 euro come prima trance di pagamento del debito dovuto.
Il provvedimento eseguito è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione e i destinatari di essa sono persone sottoposte alle indagini e, quindi, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Mondragone - Chiede continuamente soldi alla madre per acquistare droga. 31enne arrestato

Minacciava di continuo la madre per ottenere i soldi per l’acquisto di stupefacenti. E’ quanto accaduto a Mondragone, nel casertano, dove un 31enne del posto è stato arrestato dai carabinieri del locale Reparto Territoriale per ...continua
Castellammare. Controlli Polizia Locale: elevate 90 contravvenzioni nel weekend

Sono proseguiti anche nello scorso weekend i controlli da parte degli agenti della Polizia Municipale di Castellammare di Stabia. Sono state elevate oltre 90 contravvenzioni. I controlli, nell'ambito del 'Progetto Sicurezza', che prevede ...continua
San Nicola la Strada, spaccio in largo la Rotonda. Arrestato 31enne del Gambia

E’ stato sorpreso presso la villa comunale del largo rotonda di San Nicola La Strada (CE) mentre cedeva una dose di gr. 1,50 di sostanza stupefacente del tipo "hashish" a terza persona, che verrà segnalato per la relativa ...continua
San Giorgio del Sannio - Disposta la chiusura dell'azienda che commercializzava prodotti da forno

Nell’ambito di controlli a tutela della salute pubblica e della filiera agroalimentare i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio, congiuntamente al personale SIAN -ASL di Benevento, nell’ultimo fine settimana, ...continua
Pasquale d' Apice: "Sicurezza periferie é ai minimi termini, il furto alla farmacia Lombardi è la testimonianza"

“La sicurezza in periferia è ai minimi termini. Il furto che ha avuto luogo in piena notte nella farmacia a Ponte Persica è sintomatico di uno scenario allarmante. Piena solidarietà ai titolari della farmacia. Ora è ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences