Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



Benevento -Sequestri per truffa di credito d'imposta

(25/01/2024)

A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, in data odierna, la Guardia di Finanza di Caserta ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo emesso dal Gip presso il Tribunale di Benevento su richiesta della Procura della Repubblica, con il quale è stato disposto il sequestro impeditivo di crediti d’imposta - ritenuti fittizi nella ricostruzione accusatoria accolta dal GIP - derivanti dalle agevolazioni dei cc.dd. sisma bonus e superbonus 110% per un valore complessivo di oltre 3.8 milioni di euro nei confronti di soggetti nel cui cassetto fiscale erano ancora presenti tali crediti. Parimenti è stato disposto anche il sequestro preventivo, anche nella forma per equivalente, nei confronti di due soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di indebita percezione di erogazioni pubbliche, nonché per emissione di fatture per operazioni inesistenti.
Il provvedimento compendia gli esiti di una articolata indagine di polizia giudiziaria svolta su delega di questa Procura della Repubblica dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caserta, grazie alla quale è stato possibile acquisire gravi indizi in ordine ad una serie di condotte illecite che sarebbero state realizzate in concorso con ulteriori n. 36 soggetti che, avvalendosi delle agevolazioni previste dai cosiddetti "sisma bonus" e “superbonus del 110%”, hanno ceduto, con l’opzione dello “sconto in fattura”, crediti d’imposta relativi a spese sostenute per l’acquisto di case antisismiche (da realizzare attraverso opere edili di demolizione e ricostruzione), per un importo complessivo di € 3.801.600,00, attraverso l’interposizione di una società cooperativa, e di due società a responsabilità limitata.
In particolare, secondo quanto emerso dalle indagini, sono state dapprima falsificate le comunicazioni di cessione del credito d’imposta, con le quali sono state fatti apparire terminati i lavori edilizi, ciò anche grazie al contributo offerto da un professionista che ha provveduto ad apporre sulle dichiarazioni il c.d. visto di conformità ( da ritenersi nella prospettazione accusatoria quale falso). Successivamente, i crediti d’imposta fittiziamente generati sono stati ceduti in parte alle due S.r.l. coinvolte, peraltro, incaricate rispettivamente della progettazione e dell’esecuzione dei lavori di ricostruzione e demolizione, che le indagini hanno appurato non essere stati in realtà mai eseguiti.
Tali condotte, oltre a cagionare consistenti danni alle casse dell’Erario (per un ammontare di oltre 3.8 milioni di euro) hanno consentito alle società cessionarie e ai 36 soggetti fisici cedenti di ottenere un corrispondente profitto indebito.
Il provvedimento eseguito è una misura cautelare reale, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e, pertanto, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Incidente Mortale all'interno della Galleria Laziale

Nel corso della mattinata, verso le ore 11.15, si è verificato un tragico incidente all'interno della Galleria Laziale a Napoli. Un motociclista, identificato come A. M., 37 anni, alla guida di una Honda SH 300, stava percorrendo il tunnel ...continua
Avellino - Dirigente dei lavori pubblici e Sindaco ai domiciliari

 Nelle prime ore della mattinata, i Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, personale appartenente alla Sezione di Polizia giudiziaria di Questa Procura – Aliquota Guardia di Finanza, coadiuvati da unità cinofile del Comando ...continua
GDF Reggio Calabria - Arrestato corriere con 18 kg di droga diretto in Sicilia

I finanzieri del Comando Provinciale Reggio Calabria, nei giorni scorsi, nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, hanno arrestato in flagranza di reato, per traffico di sostanze stupefacenti, ...continua
Agerola - pistola clandestina nella controsoffittatura, 58enne arrestato dai Carabinieri

I carabinieri della stazione di Agerola hanno arrestato per detenzione di arma clandestina un imprenditore 58enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione nei locali del distributore carburanti che gestisce ...continua
Castellammare di Stabia - arrestano pusher 67enne

I carabinieri della sezione operativa di Castellamare di Stabia hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Catello Cuomo, 67enne del posto e già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione personale e domiciliare ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences