WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Benevento - La Guardia di Finanza sequestra società di costruzioni. Reato ipotizzato dichiarazione infedele per evadere l'I.R.E.S.

(08/03/2021)

Oggi, a seguito di un’artico1ata attività di indagine coordinata dai magistrati della Procura della Repubblica di Benevento, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Benevento per le ipotesi di reato di cui all’art. 4 del Decreto Legislativo n. 74/2000 (Dichiarazione Infedele).
Il provvedimento ablativo è stato disposto nei confronti di una società, con sede a Benevento, operante nel settore della costruzione di edifici residenziali e non, e ha ad oggetto, quale profitto del reato contestato, denaro e disponibilità finanziarie della predetta persona giuridica fino alla concorrenza di euro 184.480, somma pari all’imposta evasa.
Le indagini, svolte attraverso l’esecuzione di analisi ed acquisizioni documentali unitamente a plurimi e capillari accertamenti bancari, sono scaturite da specifiche notizie di carattere investigativo acquisite a seguito del Protocollo Investigativo avente ad oggetto il contrasto alle violazioni tributarie, sottoscritto in data 25.9.2019 tra la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento e l’Agenzia delle Entrate - Direzione Provinciale di Benevento. Le indagini, infatti, hanno preso avvio da un preliminare avviso di accertamento emesso nei confronti della predetta società da11’Agenzia delle Entrate - Direzione Provinciale di Benevento alla luce di alcune iniziali incongruenze reddituali rilevate sulla stessa.
I successivi approfondimenti investigativi svolti dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Benevento, delegati da questa Procura della Repubblica, hanno consentito di rilevare come l’amministratore della società destinataria del provvedimento, al fine di evadere l’I.R.E.S. (Imposta sul Reddito della Società), abbia indicato nella dichiarazione dei redditi Modello Unico SC/2015 dell’impresa, presentata per l’anno di imposta 2014, elementi attivi per un ammontare inferiore a quello effettivo, sottraendo in tal modo parte degli stessi al1’imposizione fiscale.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Torre Annunziata: perquisizioni dopo i recenti fatti criminosi. Durante le operazioni i Carabinieri arrestano 2 persone

 I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, supportati dai militari del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno svolto un servizio ad “alto impatto” disposto dal comando provinciale di napoli nel comune di Torre Annunziata e nei ...continua
Foglianise (BN) motociclista perde il controllo della sua moto e finisce la sua corsa contro un muro perimetrale

Ieri, a Foglianise (BN), i carabinieri della Stazione di Vitulano sono intervenuti in via strada provinciale vitulanese, dove è stata notata la presenza di una motocicletta, Kawasaki ZR750l, sul margine della carreggiata, il cui conducente, ...continua
Poggiomarino, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Ottaviano e Sarno. Sicurezza ambientale. Carabinieri sequestrano 13 laboratori tessili abusivi

Oggi, militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Napoli, del Gruppo Carabinieri Forestale, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo d'urgenza emesso da questa Procura della Repubblica, hanno ...continua
San Marco dei Cavoti (BN). 2 persone denunciate per trasporto illecito di rifiuti speciali

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo hanno denunciato in stato di libertà un 37enne ed un 25enne del beneventano per trasporto illecito di rifiuti speciali pericolosi. Nello ...continua
Torre Annunziata. Omicidio Cerrato, senatore Ruotolo : “Chi ha visto, parli”

“Cara Maria Adriana, ti dobbiamo chiedere scusa. Siamo tutti colpevoli con la nostra indifferenza e con i nostri silenzi. Nessuno ti potrà restituire tuo padre, ucciso per difendere te, la sua figlia amata. Ucciso a Torre Annunziata, ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.