WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Benevento - Azienda zootecnica sequestrata per irregolarità ambientali

(18/01/2021)

I militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di San Marco dei Cavoti (BN), Montesarchio (BN) e del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento hanno svolto un accertamento presso un’azienda zootecnica sita nel Fortore.
Durante il sopralluogo sull’area pertinente all’azienda si riscontravano enormi irregolarità in materia ambientale e relative al benessere degli animali, dovute alla presenza di cospicui rifiuti speciali pericolosi, distribuiti ed ammassati per l’intera superficie.
Infatti, in alcune zone si ravvisava la presenza di un imponente cumulo di rifiuti in plastica di vario genere, nonché pneumatici, autoveicoli fuori uso, ecc. depositati in contrasto con le vigenti norme.
In un luogo a valle dell’azienda i Carabinieri Forestale constatavano un’eccessiva quantità di letame, accumulato per effetto del dilavamento conseguente alle acque meteoriche, dal quale emergevano n° 10 carcasse di bufali in stato di decomposizione. Inoltre, venivano evidenziate numerose ossa di bovini e di bufalini.
Anche la tenuta dei locali adibiti al ricovero degli animali vivi ha evidenziato condizioni igienico-sanitarie non adeguate rispetto a quanto stabilito dalle norme che regolano la materia. Altresì, è stato richiesto l’intervento dei preposti Veterinari ASL e del Sindaco del Comune di appartenenza della suddetta azienda.
A seguito di quanto riscontrato, i militari hanno sottoposto a sequestro n° 6 aree adibite a gestione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi ed hanno deferito all’A.G. per gestione illecita di rifiuti sia la proprietaria dell’azienda che il detentore.
I medici veterinari, intervenuti sul posto, hanno costatato gravi carenze normative in fatto di gestione dell’allevamento, bovino, equino, ovino e bufalino, valutando possibili soluzioni tese a migliorare la qualità della tenuta dei numerosi animali ancora presenti nell’azienda.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Forio D'Ischia: Festa "clandestina" alla vigilia della zona rossa. 12 giovani in un hotel con musica e buffet, tutti sanzionati dai Carabinieri

 Erano le 22.30 circa e in 12 - 8 maggiorenni e 4 minorenni - festeggiavano il 18imo compleanno di uno di loro in un hotel di Forio D’Ischia. Immancabile la musica e il buffet. Quando i carabinieri della locale stazione sono intervenuti ...continua
San Giuseppe Vesuviano: Controlli dei Carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, insieme a quelli del Reggimento “Campania”, hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio nei comuni di San Giuseppe Vesuviano e limitrofi.   In via ...continua
71° Festival della Canzone Italiana: respinti dalla Polizia di Stato 4 attacchi informatici durante le dirette televisive

La sicurezza del Festival di Sanremo non è soltanto sicurezza fisica e mai come quest’anno è stata importante la tutela dell’infrastruttura di rete a supporto della manifestazione canora. Si consolida la collaborazione ...continua
Licola: Cittadina presidiata dai Carabinieri. 2 denunce e 3 sanzioni covid

Controlli a tappeto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli anche a Licola di Pozzuoli. Decine di militari della compagnia di Pozzuoli sono stati impegnati nel presidiare le strade e le piazze più importanti della cittadina. 83 ...continua
Faicchio (BN). Il cane antidroga scopre la sostanza stupefacente nell’abitazione di un 65 enne, arrestato dai carabinieri

A Faicchio, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Cerreto Sannita, nel corso di attività info-investigativa, finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nella valle telesina, hanno tratto in arresto un ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.